Segunda División Profesional de Uruguay

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Segunda División Profesional de Uruguay
Sport Football pictogram.svg Calcio
Tipo Club
Federazione AUF
Paese Uruguay Uruguay
Apertura settembre
Chiusura giugno
Partecipanti 15 squadre
Formula Girone all'italiana con play-off
Promozione in Primera División Profesional
Retrocessione in Segunda División Amateur
Ligas regionales[1]
Sito Internet futbolvida.com.uy
Storia
Fondazione 1942
Detentore Tacuarembó

La Segunda División Profesional de Uruguay (seconda divisione professionistica uruguaiana) è la seconda serie del campionato di calcio dell'Uruguay.

Dall'edizione 2008-2009, le è stata aggiunta la dicitura "Profesional" per distinguerla dalla Segunda División Amateur de Uruguay.

Nota anche come Primera B, è organizzata dall'Asociación Uruguaya de Fútbol e si disputa fin dal 1942.

Composizione e calendario[modifica | modifica wikitesto]

La Segunda División è professionistica come la Primera e nella stagione 2014-2015 vi militano 15 squadre, in deroga al regolamento dell'AUF, che fissa a 14 il numero massimo di club iscrivibili a tale lega[2].

Dall'edizione 2010-2011, è stato abbandonato il sistema di Apertura e Clausura (vigente invece per la Primera División e per la stessa Segunda División Profesional fino alla stagione 2009-2010), disputandosi invece un doppio girone all'italiana con partite di andata e di ritorno, che ha preso avvio a settembre e si è concluso in aprile. I play-off si sono disputati tra la fine di aprile e il mese di maggio.

Promozioni[modifica | modifica wikitesto]

Sono previste tre promozioni dalla Segunda alla Primera División:

  • due posti spettano alle prime due classificate;
  • un terzo posto viene, invece, assegnato mediante dei play-off tra le squadre classificatesi dal terzo al sesto posto, con semifinali (la terza contro la sesta e la quarta contro la quinta) e una finale, tutte in partite di andata e ritorno.

Retrocessioni[modifica | modifica wikitesto]

Essendo la Segunda División Profesional un torneo professionistico, mentre la Segunda División Amateur e le Ligas tornei amatoriali, la retrocessione dovrebbe comportare la trasformazione del club da professionistico ad amatoriale. Per tale motivo, le retrocessioni dalla seconda alla terza serie sono obbligatorie solo quando si superi il numero massimo di 14 squadre.

Per l'appunto, per la presente edizione 2014-2015 è prevista la retrocessione della squadra che risulterà ultima nella speciale classifica ricavata dividendo la somma dei punti ottenuti nelle ultime due stagioni disputate in Segunda División (o, se si tratta di squadre militanti nel 2013-2014, in prima o in terza serie, della sola stagione attuale) per il numero delle partite disputate.

Se la squadra retrocessa proverrà dal dipartimento di Montevideo, militerà nella prossima stagione nel campionato di Segunda División Amateur. Se, invece, proviene dall'Interior, sarà inserita nella competente liga regional[2].

Promozioni dalla Segunda División Amateur e dalle Ligas regionali[modifica | modifica wikitesto]

Sul versante delle promozioni in Segunda División Profesional vigono regole simili. La squadra che vince il campionato di Segunda División Amateur ha diritto di essere promossa in quello di Segunda División Profesional della stagione seguente, purché rispetti i requisiti previsti per le società professionistiche; in caso contrario, il diritto passa alla seconda classificata e, se anche quest'ultima non rispetta detti requisiti, nessuna squadra di Segunda División Amateur viene promossa[2].
Un'altra promozione è riservata, a partire dalla stagione 2009-2010, alle squadre dell'Interior, sulla base di un torneo le cui regole saranno stabilite dall'OFI. Anche in questo caso, il club vincitore non potrà essere promosso se non dimostra il rispetto dei requisiti per trasformarsi in società professionistica[2].

Squadre della Segunda División Profesional 2014-2015[modifica | modifica wikitesto]

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Anno Campione
1942 Miramar
1943 River Plate Mont.
1944 Rampla Juniors
1945 Progreso
1946 Cerro
1947 Danubio
1948 non completato[3]
1949 Bella Vista
1950 Defensor
1951 Sud América
1952 Wanderers (M)
1953 Miramar
1954 Sud América
1955 Racing (M)
1956 Fénix
1957 Sud América
1958 Racing (M)
1959 Fénix
1960 Danubio
1961 Central
1962 Wanderers (M)
1963 Sud América
1964 Colón
1965 Defensor
Anno Campione
1966 Liverpool (M)
1967 River Plate Mont.
1968 Bella Vista
1969 Huracán Buceo
1970 Danubio
1971 Rentistas
1972 Wanderers (M)
1973 Fénix
1974 Racing (M)
1975 Sud América
1976 Bella Vista
1977 Fénix
1978 River Plate Mont.
1979 Progreso
1980 Rampla Juniors
1981 El Tanque Sisley
1982 Colón
1983 Central Español
1984 River Plate Mont.
1985 Fénix
1986 Miramar Misiones
1987 Liverpool (M)
1988 Rentistas
1989 Racing (M)
Anno Campione
1990 El Tanque Sisley
1991 River Plate Mont.
1992 Rampla Juniors
1993 Basáñez
1994 Sud América
1995 Huracán Buceo
1996 Rentistas
1997 Bella Vista
1998 Cerro
1999 Juventud
2000 Wanderers (M)
2001 Villa Española
2002 Liverpool (M)
2003 Cerrito
2004 River Plate Mont.
2005 Bella Vista
2006 Progreso
2006-2007 Fénix
2007-2008 Racing (M)
2008-2009 Fénix
2009-2010 El Tanque Sisley
2010-2011 Rentistas
2011-2012 Central Español
2012-2013 Sud América
2013-2014 Tacuarembó

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La destinazione della squadra retrocessa dipende dalla relativa provenienza geografica
  2. ^ a b c d (ES) Segunda Division Amateur - Reglamento campeonato uruguayo 2009/2010, in A.U.F. - Sitio web de Segunda B Amateur. URL consultato il 12-7-2010.
  3. ^ Il campionato del 1948 non fu portato a conclusione a causa di uno sciopero dei calciatori

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio