Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Segerseni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Segerseni
Inscription Segerseni Gauthier.png
Disegno di un'iscrizione con la titolatura reale di Segerseni
Re dell'Alto e Basso Egitto
Incoronazione intorno 1990 a.C.[1]
Morte intorno 1990 a.C.[1]

Segerseni (... – 1990 a.C. circa) è stato un sovrano egizio collocabile al termine della XI dinastia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome di questo sovrano compare in una iscrizione rinvenuta a Umbarakab, in Nubia.

Potrebbe trattarsi di un pretendente al trono egizio vissuto dopo l'ultimo sovrano ufficiale della XI dinastia, Mentuhotep IV, e contemporaneamente al primo sovrano della XII dinastia, Amenenmhat (I). Il potere di Segerseni si sarebbe esteso solamente su parte della Nubia su cui regnarono, nello stesso tempo, altri due pretendenti al trono dell'Egitto: Kakara Ini e Ibkhenetra.

Titolatura[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Traslitterazione Significato Nome Traslitterazione Lettura (italiano) Significato
G5
ḥr Horo
Srxtail.jpg
G16
nbty (nebti) Le due Signore
G8
ḥr nbw Horo d'oro
S34 G8
bik nbw ˁnḫ bik nebu ankh Il falco d'oro (è) la vita (?)
M23
X1
L2
X1
nsw bjty Colui che regna
sul giunco
e sull'ape
Hiero Ca1.svg
N5
Z1
U22
Z1
D28
Z1
Hiero Ca2.svg
mnḫ k3 rˁ Menkhkara Fresco è il ka di Ra
G39 N5
s3 Rˁ Figlio di Ra
Hiero Ca1.svg
O34
W11
r
O34
n
i i A50
Hiero Ca2.svg
sgr sn y Segerseni

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Nicolas Grimal, Storia dell'antico Egitto, p. 118

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Cimmino, Franco - Dizionario delle dinastie faraoniche - Bompiani, Milano 2003 - ISBN 88-452-5531-X
  • Gardiner, Alan - La civiltà egizia - Oxford University Press 1961 (Einaudi, Torino 1997) - ISBN 88-06-13913-4
  • Hayes, W.C. - Il Medio Regno in Egitto: dall'ascesa dei sovrani di Herakleopolis alla morte di Ammenemes III - Storia antica del Medio Oriente 1,4 parte seconda - Cambridge University 1971 (Il Saggiatore, Milano 1972)
  • Wilson, John A. - Egitto - I Propilei volume I - Monaco di Baviera 1961 (Arnoldo Mondadori, Milano 1967)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]