Sebastian Maniscalco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sebastian Maniscalco

Sebastian Maniscalco (Arlington Heights, 8 luglio 1973) è un comico e attore statunitense di origini italiane.

Ha iniziato la sua carriera nel 1998 quando si è trasferito a Los Angeles esibendosi agli open mic al Four Seasons Hotel dove lavorava come cameriere. Nel 2005 ha iniziato a esibirsi regolarmente presso The Comedy Store; da allora ha pubblicato cinque spettacoli comici. Ha avuto anche ruoli secondari da attore nei film Green Book (2018) e The Irishman (2019).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Maniscalco nasce nel sobborgo di Chicago di Arlington Heights, l'8 luglio 1973, da immigrati italiani; suo padre, Salvatore Maniscalco, che lavorava come parrucchiere, è emigrato negli Stati Uniti con la sua famiglia da Cefalù, in Sicilia all'età di 15 anni, mentre sua madre, Rose Maniscalco, ha origini da Napoli e dalla Sicilia.[1][2][3][4] Maniscalco è cresciuto cattolico e, a otto anni, lavorava come ministrante di Santa Cecilia a Mount Prospect.[5] Dopo essersi trasferito a Los Angeles nel 1998, Maniscalco ha iniziato la sua carriera esibendosi in microfoni aperti in bar e piste da bowling mentre lavorava come cameriere al Four Seasons Hotel di Beverly Hills, dove ha lavorato dal 1998 al 2005.[6]

Maniscalco ha sposato Lana Gomez nell'agosto 2013 e hanno due figli insieme: una figlia di nome Serafina nata a maggio 2017,[7] chiamata come la nonna di Maniscalco,[3] e un figlio di nome Caruso nato a giugno 2019.[8]

Nel 2005, ha iniziato a esibirsi regolarmente al The Comedy Store di West Hollywood.[9] Maniscalco cita Jerry Seinfeld, George Carlin, Brian Regan, John Ritter, Johnny Carson, Andrew Dice Clay, Bill Burr e Don Rickles come influenze comiche.[10] Da allora, ha fatto mezz'ora per Comedy Central Presents e cinque speciali della durata di un'ora. Il suo primo speciale, Sebastian Live, è stato rilasciato il 2 giugno 2009. I suoi prossimi tre speciali sono stati trasmessi su Showtime, con What's Wrong With People? pubblicato il 5 gennaio 2012, Aren't You Embarrassed?, registrato a Chicago, rilasciato il 14 novembre 2014 e Why Would You Do That?, registrato al Beacon Theatre di New York e rilasciato nel 2016.[9][11]

Maniscalco è stato uno dei quattro comici presenti nel Wild West Comedy Show: 30 Days and 30 Nights – Hollywood to the Heartland presentato da Vince Vaughn, insieme ad Ahmed Ahmed, John Caparulo e Bret Ernst. Maniscalco è stato anche nel Best Night Ever, Comedy Central Presents presentato da Russell Peters, The Late Late Show with Craig Ferguson, The Tonight Show with Jay Leno, The Jay Leno Show, The Tonight Show with Jimmy Fallon, Conan e The Late Show with Stephen Colbert. Inoltre, è apparso in diversi film, come Nut Job 2 - Tutto molto divertente, The House, Prendimi! e Cruise, e ha un podcast chiamato The Pete e Sebastian Show con il collega comico Pete Correale. A gennaio 2017, hanno uno spettacolo sul canale 99 della Raw Dog Comedy della radio satellitare Sirius XM. Nel 2016, Maniscalco è apparso nella settima stagione di Comedians in Cars Getting Coffee. Ha pubblicato il suo libro di memorie Stay Hungry il 27 febbraio 2018.[11] Uno speciale di Netflix intitolato Stay Hungry è stato rilasciato il 15 gennaio 2019.[12]

Nel 2018, Maniscalco ha fatto il suo debutto cinematografico, nel ruolo di Johnny Venere nel film Green Book, vincitore del premio Oscar.[13] Apparirà in The Irishman di Martin Scorsese nel ruolo di "Crazy" Joe Gallo al fianco di Robert De Niro, Joe Pesci e Al Pacino. Il film è stato presentato in anteprima su Netflix alla fine del 2019. Maniscalco ha presentato gli MTV Video Music Awards 2019 il 26 agosto.[14]

Videografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Sebastian Live (2009)
  • What's Wrong With People? (2012)
  • Aren't You Embarrassed? (2014)
  • Why Would You Do That? (2016)
  • Stay Hungry (2019)

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sebastian Maniscalco works like a dog to crack you up, su chicagotribune.com, Chicago Tribune, 21 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 15 aprile 2018).
  2. ^ (EN) Sebastian Maniscalco: Comedy's Favorite Italian American, su lagazzettaitaliana.com, agosto 2017.
  3. ^ a b Un comico di origini cefaludesi fra i più bravi d’America: Sebastian Maniscalco, su cefalunews.org, 7 novembre 2018.
  4. ^ (EN) Piacere! An Interview with Comedian Sebastian Maniscalco, su osia.wordpress.com, 8 marzo 2017.
  5. ^ (EN) Sebastian Maniscalco on Church, Clothes and Comedy, su lipulse.com, 30 gennaio 2017.
  6. ^ (EN) Comic Sebastian Maniscalco recounts his road from the Four Seasons to the Comedy Store (and beyond), su latimes.com, 20 ottobre 2016.
  7. ^ (EN) Sebastian Maniscalco Welcomes Daughter Serafina Simone, su people.com, 15 maggio 2017.
  8. ^ (EN) It's a Boy! Sebastian Maniscalco Welcomes Son Caruso Jack, su people.com, 25 giugno 2019.
  9. ^ a b (EN) Comic Sebastian Maniscalco recounts his road from the Four Seasons to the Comedy Store (and beyond), su latimes.com, Los Angeles Times, 20 ottobre 2016.
  10. ^ (EN) The Dennis Miller Show, su sebastianlive.com, 27 marzo 2012 (archiviato dall'url originale l'11 febbraio 2015).
  11. ^ a b (EN) Sebastian Maniscalco Laughs at the Serious Stuff, su archive.is, Houston Press, 11 aprile 2017.
  12. ^ (EN) Sebastian Maniscalco’s Debut Netflix Stand-up Special Premieres Next Week, su vulture.com, 7 gennaio 2019.
  13. ^ (EN) Green Book (2018), su oscar.go.com.
  14. ^ (EN) Sebastian Maniscalco Is Hosting the 2019 MTV VMAs, su vulture.com, 26 giugno 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN5663152331610203260006 · WorldCat Identities (ENlccn-no2018025532