Personaggi de La sirenetta (Disney)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Sebastian (Disney))

In questo articolo vengono elencate le informazioni sui personaggi animati dal franchise Disney de La sirenetta, che copre il film del 1989, la serie TV prequel, i suoi sequel e prequel direct-to-video e il musical teatrale.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Ariel[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Ariel (Disney).

Ariel, la più giovane figlia di Re Tritone, è la protagonista del primo e del terzo film d'animazione (nel secondo questo ruolo è assunto da sua figlia, Melody) e della serie animata. Ha molti amici, ma si trova di solito con il suo migliore amico Flounder, un pesce che è sempre con lei al suo fianco e con Sebastian, un severo granchio che le sta sempre vicino per controllarla. Nell'edizione originale dei film e delle serie TV è doppiata da Jodi Benson. Nell'edizione italiana del primo film è doppiata da Simona Patitucci, mentre nei dialoghi delle altre produzioni ha la voce di Paola Valentini. Ha sei sorelle più grandi. Ha un cuore gentile, anche se spesso ingenuo e sopraffatto dalle sue emozioni, il che tende a metterla nei guai. Secondo il gioco su DVD, il colore preferito di Ariel è il verde smeraldo e le piace ogni tipo di musica. È molto bella, ha capelli rossi e coda verde smeraldo con un top di due conchiglie viola. Ha una voce piacevole. Inoltre, è una cantante di grande talento, come mostrato nel film originale La sirenetta. Ariel è la prima e unica Principessa Disney ad essere diventata madre.

Principe Eric[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Principe (La sirenetta).

Il Principe Eric era, in un primo momento, segretamente ammirato da Ariel. Il personaggio è basato sul "principe" della storia di Hans Christian Andersen La sirenetta, ma adattato dagli sceneggiatori-registi Ron Clements e John Musker per la trasposizione cinematografica. Secondo il romanzo ufficiale del film, Eric, da tempo orfano, aveva appena compiuto 18 anni nel film, due anni più vecchio di Ariel.[1] Il personaggio è doppiato da Christopher Daniel Barnes nel film originale e in Kingdom Hearts II, da Jeff Bennett nella serie TV prequel e da Rob Paulsen nel sequel direct-to-video. Nelle edizioni italiane dei film è sempre stato doppiato da Vittorio De Angelis mentre nella serie TV La sirenetta - Le nuove avventure marine di Ariel è doppiato da Corrado Conforti.

Sebastian[modifica | modifica wikitesto]

Sebastian
Nome orig. Orazio Teonius Ignatius Crostaceus Sebastian
Lingua orig. Inglese
Autore Roger Allers
1ª app. La sirenetta
Voce orig. *Samuel E. Wright
Voce italiana Ronny Grant
Specie granchio
Sesso Maschio

Sebastian (Orazio Thelonius Ignatius Crostaceus Sebastian) è un granchio giamaicano, consigliere di Re Tritone e amico alleato di Ariel. È molto intelligente, generoso e sorridente, a volte anche un po' severo, fifone e tendente a preoccuparsi un po' troppo.

Nel film canta le canzoni In fondo al mar e Baciala.

È anche protagonista delle serie televisive animate Raw Toonage (sempre alle prese con il cuoco Louie), e Marsupilami (con 9 episodi, che si trova fuori dal mare, dopo il matrimonio di Ariel ed Eric).

Nella serie televisiva House of Mouse è un ospite meno generoso.

Flounder[modifica | modifica wikitesto]

È il pesciolino migliore amico di Ariel (dai colori giallo e azzurro). È timido, un po' ingenuo e anche molto pauroso come si dimostra all'inizio della serie quando lui e Ariel visitano il relitto della nave e quest'ultimo teme l'apparizione di uno squalo che poi effettivamente arriva. Nella seconda serie è irriconoscibile per via del suo avanzare con gli anni (cambiando anche la voce) e diventare padre. È doppiato in italiano da Katia Folco nel film, Davide Perino nel sequel e nella serie TV e Ruggero Valli nel prequel.

Ursula[modifica | modifica wikitesto]

Ursula è la principale antagonista del film. È la strega del mare ed ha le sembianze di una donna obesa, dai capelli bianchi e dalla pelle color indaco con la parte inferiore di un polpo con otto tentacoli dai colori nero e viola. Comincia a spiare Ariel e manda i suoi tirapiedi Flotsam e Jatsam, due murene, a dirle di venire da lei, l'unica a poterla aiutare. Arrivata Ariel, fa un patto con lei: la farà diventare umana per tre giorni e il terzo giorno dovrà dare ad Eric il bacio "Del vero amore", altrimenti tornerà ad essere una sirena e le apparterrà permanentemente. Sottrarrà la voce ad Ariel per poi trasformarsi in una bellissima fanciulla di nome Vanessa con la voce della dolce sirena, ma durante il matrimonio con il principe Eric, Scuttle, Flounder e altri animali del mare e amici di Ariel l'attaccano facendole tornare la voce vera e restituendo ad Ariel la sua . Una volta ritrasformata in strega, farà tornare Ariel una sirena e farà firmare un contratto a Tritone per salvare Ariel, trasformandolo poi in una minuscola creaturina per diventare lei la regina del mare. Ma poi il principe Eric la ucciderà con un relitto.

Re Tritone[modifica | modifica wikitesto]

Re Tritone
Nome orig. King Triton
Lingua orig. Inglese
1ª app. La sirenetta
Voci orig.
  • Kenneth Mars in La Sirenetta, La Sirenetta: Le Nuove Avventure Marine di Ariel, La Sirenetta II - Ritorno agli Abissi
  • Jim Cummings in La Sirenetta - Quando tutto ebbe inizio
Voci italiane
  • Pino Locchi in La Sirenetta
  • Bruno Alessandro in La Sirenetta: Le Nuove Avventure Marine di Ariel, La Sirenetta II: Ritorno agli Abissi, La Sirenetta - Quando tutto ebbe inizio
Sesso Maschio
Parenti
  • Poseidone (padre)
  • Regina Athena (moglie, deceduta)
  • Aquata, Andrina, Arista, Attina, Adela, Alana e Ariel (figlie)
  • Eric (genero)
  • Melody (nipote)

Re Tritone (King Triton) è il re dei mari e del popolo di Atlantica e il padre di Ariel, la protagonista. È un re estremamente severo con il suo popolo e i suoi sottoposti ma dimostra di avere molto a cuore gli interessi dei suoi sudditi. La sua severità è uguale per quanto riguarda il lato paterno, ma si dimostra anche molto legato alle sue figlie. Porta sempre con sé un magico tridente che è la fonte del suo potere apparentemente illimitato.

Le origini di Tritone non sono menzionate nel primo film, ma è possibile ricostruirle in base alle informazioni date sul personaggio nel corso della serie animata e del musical omonimo. Nella dodicesima puntata de La Sirenetta: le nuove avventure marine di Ariel viene confermato che il suo vero nome è Rubio. In entrambi, viene detto che Tritone è figlio di Poseidone. Nella mitologia greca, Poseidone era il dio del mare e aveva appunto un figlio di nome Tritone ma nella serie animata viene presentato il nonno di Tritone dal nome Nettuno (e Nettuno e Poseidone sono, mitologicamente, lo stesso dio, il primo è semplicemente il nome romano del secondo) perciò è chiaro che i nomi sono solo un omaggio. Nel musical, viene detto che Ursula è sua sorella e che il padre aveva lasciato a entrambi in eredità metà dell'oceano su cui regnare e un oggetto magico: Ursula ereditò Nautilus, la magica conchiglia, mentre Tritone ereditò il tridente del padre, dal quale non si separa mai (nei film successivi al primo, la parentela con Ursula sarà oggetto di ret-con, poiché nel secondo film appare la sorella di Ursula, e nel terzo non ci sarà alcun riferimento alla strega come parente di Tritone).

Era un re saggio e giusto ma altrettanto non si poté dire di Ursula, che abusava del suo potere e usava la magia nera per distruggere. Questo lo costrinse ad esiliarla, fatto che unificherà nuovamente i mari sotto il dominio di Re Tritone.

Anni dopo, prese in moglie la sirena Atena e da lei ebbe sette figlie. Purtroppo, essa fu uccisa da alcuni pirati, motivo per cui il re dei mari prova tanta avversione per la razza umana e ammonisce Ariel di stare loro il più lontano possibile. Come accennato prima, Tritone è un padre assai rigido con Ariel, al punto da arrivare a prendere decisioni molto dure, seppur in modo eccessivo (come quando, nel primo film, distrugge la collezione di manufatti umani della figlia, ritenendoli pericolosi). Nonostante la sua severità, Tritone vuole molto bene ad Ariel, come dimostrato dai sensi di colpa di cui è preda ogni qual volta ha uno scontro con lei (spesso rimprovera sé stesso di peccare di irascibilità e di non sapersi controllare), o quando interviene per aiutarla nelle situazioni di pericolo: emblematico è il suo sacrificio per salvarla dal contratto stretto con Ursula, poiché decide di cedere il tridente e la corona alla strega pur di liberarla dalla schiavitù della nemica. A salvare la situazione sarà Eric, l'umano di cui Ariel si era innamorata, e sarà allora che Tritone comprenderà che non tutti gli umani sono esseri ostili al popolo marino. Dopo aver compreso che la figlia ha scelto saggiamente a chi donare il suo cuore, Tritone trasforma Ariel in umana e concede ai due di sposarsi.

La fonte del potere di Tritone è il tridente magico appartenuto al padre Poseidone. Particolarità del tridente è che quando Tritone scatena il suo potere, esso si illumina di giallo o di arancione. Con esso, Tritone può lanciare raggi d'energia pura a scopo distruttivo e come dice lui stesso può fare "questo e molto più di questo": può trasformare gli altri esseri (trasforma Ariel da umana a sirena e viceversa), nel secondo film rimpicciolisce lo squalo di Morgana e, sempre nel secondo film, intrappola Morgana in un blocco di ghiaccio. Come dimostrato dall'uso che ne fanno Ursula e Morgana, il tridente può manipolare i movimenti delle persone e ingigantire il portatore. Melody lo usa anche per dissolvere la muraglia che separava terra e mare. Nella serie televisiva, Tritone richiama il tridente con la forza del pensiero e lo usa per volare a razzo. Il tridente può manipolare i fenomeni atmosferici, Ursula lo usa verso la fine del film per provocare una tempesta mentre nella serie animata Tritone lo usa per riprodurre il clima ai tempi dei dinosauri.

Scuttle[modifica | modifica wikitesto]

È un gabbiano piuttosto distratto, che dà informazioni ad Ariel sugli usi e costumi del mondo umano, facendo spesso confusione. Per fare alcuni esempi va citato il suo definire "arricciaspiccia" (il cui vero nome è pettine) la forchetta dai denti storti trovata da Ariel e lo stesso dicasi per il "soffiablabla" (il cui vero nome è saxofono) che in realtà era una pipa. Quando la sirenetta va a vivere con gli umani, farà tesoro di queste false informazioni fornite dal volatile, creando situazioni divertenti, ma allo stesso tempo imbarazzanti, perché si pettinerà con la forchetta e soffierà dentro la pipa di Grimsby, il gentiluomo tutore di Eric, sporcandogli la faccia di tabacco. Pur confondendo lucciole con lanterne riesce ad azzeccarci quando scopre la vera identità della ragazza di nome Vanessa, che sullo specchio rifletteva l'immagine di Ursula e vola ad avvertire Ariel perché corra ai ripari con i suoi amici. Nella versione originale è doppiato da Buddy Hackett mentre nella versione italiana da Marco Mete.

Flotsam e Jetsam[modifica | modifica wikitesto]

Flotsam e Jetsam sono due murene che Ursula, la loro padrona, chiama affettuosamente "i miei adorabili innocenti piccoli spioni". Hanno entrambi un occhio luminoso che funge da "sfera magica" per Ursula, permettendole di vedere tutto quello che vedono loro. Sono loro a condurre Ariel da Ursula convincendola con la menzogna che essa l'avrebbe aiutata ad esaudire il suo romantico desiderio di diventare umana per stare con Eric, e sarà sempre grazie a loro che Ursula spia le mosse di Ariel trasformata in umana e deciderà di intervenire per impedirle di rimanere umana per sempre e schiavizzarla per ricattare Tritone. Flotsam e Jetsam verranno accidentalmente uccisi proprio da Ursula: durante lo scontro finale, difatti, Ursula ordina loro di catturare Eric e di portarglielo ma il coraggioso intervento di Sebastian e Flounder salverà la vita al principe. Ursula quindi, in procinto di uccidere Eric con il tridente, viene distratta da Ariel che, tirandole i capelli, le fa mancare il bersaglio facendole così colpire Flotsam e Jetsam. La morte dei suoi servitori suscita la furia di Ursula che si trasformerà, diventando gigantesca.

Appaiono anche nei seguenti videogiochi

  • Kingdom Hearts: convincono Ariel a chiedere aiuto alla strega del mare. Ursula li incarica di trovare la serratura nel palazzo reale. Combattono insieme ad Ursula nel loro covo contro Sora, Paperino e Pippo ma vengono uccisi (il modo in cui vengono distrutti non è ben chiaro).
  • Kingdom Hearts II: ritornano grazie al Potere dell'Oscurità insieme alla loro padrona. Nel capitolo La vendetta di Ursula vengono polverizzati da Sora durante la canzone di Ursula.

Grimsby[modifica | modifica wikitesto]

È il gentiluomo tutore di Eric, da quando il principe rimase orfano da piccolo. Un tipo molto pacato, che soffre il mal di mare ed è incredulo sull'esistenza del popolo del mare, ed è anche molto saggio, che non mancherà di dare buoni consigli al giovane principe. Eric confida a lui di essere stato salvato da una ragazza dalla splendida voce, ma il gentiluomo gli ripete che le giovani donne perbene non se ne vanno in giro a salvare la gente per poi disperdersi nel bel mezzo dell'oceano. Nella versione originale N.I è doppiato da Ben Wright mentre nel seguito da Kay E. Kuter, mentre in italiano nel primo film ha la voce di Manlio Guardabassi mentre in la sirenetta 2 ha la voce di Valerio Ruggeri.

Max[modifica | modifica wikitesto]

È il cane di Eric (un Bobtail), che a differenza degli altri personaggi della serie appartenenti al regno animale, non parla, ma abbaia e ringhia come tutti i cani. Ha un buon fiuto ed un buon istinto, grazie al quale riesce anche a riconoscere che Vanessa (in realtà Ursula trasformata) era una nemica, ma riceve da quest'ultima un calcio sul muso quando le ringhia addosso. Non appena Scuttle si scaglia contro Vanessa insieme alle altre creature marine, Max si unisce nella lotta mordendole il sedere.

Chef Louis[modifica | modifica wikitesto]

È il cuoco del palazzo di Eric. Francese, è un personaggio piuttosto sadico, come si può evincere dalla divertente, seppur un po' "macabra" scena del primo film in cui appare per la prima volta: prepara un pranzo a base di pesce cantando la canzone Les poissons, sotto lo sguardo inorridito di Sebastian. Sarà protagonista di due comici scontri con il granchio durante i quali, la prima volta tentando di catturarlo e buttarlo in pentola (a detta della governante Carlotta, la sua specialità consiste proprio nello stufato di granchi!) distruggerà l'intera cucina e, la seconda volta, durante il matrimonio di Ariel ed Eric, in cui verrà messo K.O. da Sebastian, che lo colpirà alla testa con una grossa tavola di legno. Louis compare anche nel secondo film, nella serie televisiva, e in Raw Toonage.

Carlotta[modifica | modifica wikitesto]

È la governante del principe Eric e sua balia. Nella serie animata la si vede lavare Ariel dopo che è stata soccorsa dal principe e portare i piatti in tavola al posto del cuoco (rimasto semistordito nella lotta con Sebastian).

Aquata, Andrina, Arista, Attina, Adella e Alana[modifica | modifica wikitesto]

Sono le sorelle maggiori di Ariel. Appaiono per la prima volta nel film del 1989, eseguendo la canzone "Le figlie di Tritone", in cui si annunciano nel suddetto ordine. Non hanno un ruolo particolarmente importante (se si esclude il rivelare al padre che Ariel ha una cotta per qualcuno) ma, nella serie tv, almeno due di loro (Arista e Alana) interverranno in maniera più rilevante nella trama di alcuni episodi (tra cui In casa in castigo e La Città Elettrica).

La sirenetta - Le nuove avventure marine di Ariel[modifica | modifica wikitesto]

Riccio[modifica | modifica wikitesto]

Riccio (Urchin in lingua originale) è un giovane tritone orfano con una coda verde oliva ed è uno dei personaggi principali della serie televisiva (che fa da prequel al 1°film) in cui è molto amico di Ariel, Sebastian e Flounder, e va spesso in avventure con loro. È doppiato da Danny Cooksey nel doppiaggio originale e da Simone Crisari nel doppiaggio italiano. Appare per la prima nel quarto episodio della serie "Il monello". In esso, è visto come un orfano che vive da solo e non vuole avere amici. Si è avvicinato da furfanti (Don Vito Gamberone e Sgambetto) che lo mettono in loro banda e lo uso per rubare cibo per loro. Lui riesce a rubare il cibo dal palazzo, ma in questo modo si confronta con Ariel. Ariel cerca di farci amicizia, che in un primo momento ottiene un secco rifiuto. Riccio poi aiuterà Ariel a fuggire dopo che lei viene rapita dai tizi che lo usano e ferma uno di loro dal rubare il tesoro reale. Grazie a questo ottiene un bacio da Ariel. Una volta diventati amici Riccio segue il consiglio di Ariel e si scusa con il re Tritone per il suo comportamento. Nell'episodio "Per la festa del papà", Riccio gioca scherzi su sorelle di Ariel Arista, Attinà e Adella e compra un regalo per il re Tritone, il che implica la sua vicinanza con la famiglia reale, e le sorelle di Ariel ammettere che lo considerano come un fratellino (anche se ad un certo punto inizia a sviluppare sentimenti romantici per Ariel) . Non si sa che cosa gli è successo dopo la serie, mentre non compare in nessuno dei film.

Gabriella[modifica | modifica wikitesto]

Gabriella è una amica di Ariel. Lei è sordomuta e perciò usa delle conchiglie per comunicare con la lingua dei segni e ha la coda di colore rosa. Lei appare in due episodi: "I sogni non hanno handicap" e "Il tesoro di Ariel". Nella sua prima apparizione, vede Ariel cantare mentre la rossa guarda un carillon con una figura di una ballerina su di esso. Ariel s'interrompe bruscamente dopo averla vista, ma Gabriella la incoraggia a continuare. Ariel sogna di poter danzare come una ballerina; mentre Gabriella, dato che è muta, vorrebbe cantare con Ariel. Le due ragazze che diventeranno amiche in breve tempo. Nella sua seconda apparizione, ritorna ad Atlantica per una visita. Lei e Ariel cercano nuovi oggetti umani per la sua collezione di quest'ultima (tra questi c'è il carillon che Ariel trovato al loro primo incontro). All'insaputa di una di esse, Ursula cerca di conquistare Atlantica, questa volta lanciando un incantesimo che anima i tesori di Ariel che terrorizzano la gente. Gabriella è confusa e scioccata quando i tesori si animano, ma aiuta Ariel a rompere l'incantesimo di Ursula.

Ollie[modifica | modifica wikitesto]

Ollie è un polpo parlante color blu che appare in due episodi "I sogni non hanno handicap" e "Il tesoro di Ariel".. Egli è l'amico e interprete di Gabriella, una sirena sordomuta. Ha macchie ai lati della testa e una benda sull'occhio sinistro. Nella sua prima apparizione, si è mostrato con Gabriella, mentre guardano Ariel cantare. Dopo Ariel li nota, spiega la disabilità di Gabriella e si presentano. Nella sua seconda apparizione, è in visita Atlantica con Gabriella e la aiuta a fermare il complotto di Ursula per impadronirsi del regno. Egli è doppiato da Gabriel Damon nel doppiaggio americano.

Perla[modifica | modifica wikitesto]

Perla è una sirena amante del divertimento con una coda blu e sembra che abbia familiarità con Ariel e Alana (le idee della sirena bionda portano spesso a lei e ad Ariel nei guai). Lei è bionda e ha la coda blu e un reggiseno con le conchiglie azzurro. Fa la sua prima apparizione in un episodio durante una festa organizzata da Ariel. È apparentemente molto popolare e sembra cordiale, anche se un po' snob. Commenta che festa è un po' noiosa, e Ariel chiede che la band dal vivo suonare più forte, contro le istruzioni di suo padre. Lascia la festa con gli altri ospiti quando Tritone mette una battuta d'arresto. Nella sua seconda apparizione nel 14º episodio "La città elettrica", invita Alana e Ariel a una festa in casa sua; le due sorelle riescono a convincere il padre, e si recano con Perla alla festa, ma in seguito scoprono che Perla le ha imbrogliate e le ha portate alla Città Elettrica (una città che ricorda Las Vegas) dove Perla deve incontrare alcuni amici. Arrivano e si stanno divertendo fino a che non incontrano una gang conosciuta come la Orange Roughies. Perla li schernisce, poi li sfida a una corsa di carri. Ariel e Alana cercano di farla ragionare ma senza successo. Iniziano la gara, ma rapidamente perdono il controllo del carro a causa dell'arrivo di un Tifone Artico. Tritone, dopo aver appreso la notizia dell'arrivo del pericoloso Tifone Artico, preoccupato si reca a casa di Perla e quando scopre che le ragazze va a cercarle e arriva a salvare le tre sirene in tempo, e poi avverte i genitori di Perla. La madre della sirena bionda afferma che terrà d'occhio più spesso la figlia da ora in poi. Nel doppiaggio americano è doppiata da Cree Summer mentre non si sa chi la doppia nel doppiaggio italiano.

Macchietta[modifica | modifica wikitesto]

Macchietta (Spot in lingua originale) è un'orca amante del divertimento il cui nome si basa su un unico punto bianco sulla sua coda che ha fin dalla nascita. Nel primo episodio intitolato "Il balenottero Smarrito", quando i bracconieri umani ha perso la via di casa e non trova più la sua vera famiglia fino a quando incontra Ariel che lo adotta finché diventa troppo ingombrante e dopo che il re fa capire ad Ariel che è giusto così. Lei si prende cura di lui fino a quando lei lo lascia andare per stare con la sua vera famiglia. Egli ritorna in "Salvate Macchietta" come una balena adulta e Ariel organizza uno spettacolo in cui Macchietta si esibisce con le sue acrobazie. Ma poi catturato da degli uomini cattivi. Ariel, Flounder e Sebastian riescono a salvarlo dagli umani malvagi.

Dudley[modifica | modifica wikitesto]

Dudley è una tartaruga di mare anziana che insieme a Sebastian fa assistente a Re Tritone. Dudley borbotta quando parla e non nuota come le altre tartarughe marine ma cammina lentamente lungo il fondo del mare come una tartaruga di terra e mantiene documenti importanti nel suo guscio quando ritrae la testa. La sua conversazione è sempre interrotta dal suo datore di lavoro, mentre si capisce che cosa il primo cerca di dire.

Hans Christian Andersen[modifica | modifica wikitesto]

Manta[modifica | modifica wikitesto]

Manta è uno dei nemici di Ariel. Compare in quattro puntate.

È un essere mostruoso, metà uomo e metà manta, che tenta più volte di impossessarsi di Atlantica e di ridurre in schiavitù il popolo del mare. Originariamente era prigioniero all'interno di un vulcano, tuttavia riesce a farsi liberare da Ariel, giocando d'astuzia. Essendo una creatura malvagia, odia tutto ciò che rappresenta il bene, l'allegria e la bontà e si diverte a mettere zizzania tra gli abitanti del mare al solo scopo di distruggere l'armonia che li unisce. Alla sua prima apparizione, Ariel riesce a sconfiggerlo convincendo gli abitanti del mare (che, nel corso dell'episodio, aveva messo uno contro l'altro) a unirsi e cantare una canzone molto allegra, che alle sue orecchie suona insopportabile. In seguito tornerà in azione, cercando di spodestare il Re Tritone dal suo trono o di impossessarsi del suo tridente. Ha un figlio di nome Putiferio, cattivo come lui, che però viene redento da Ariel, con la quale fa amicizia, e in quello stesso episodio, si scopre che lo stesso Manta non è un essere completamente cattivo, in quanto mostra gratitudine ad Ariel che, a fine episodio, gli salva la vita. Ha anche un animale domestico, un feroce pescecane di nome Ghignoringhio (comparso in un solo episodio) e, come Ursula, è un esperto di arti magiche oscure. Nel doppiaggio originale ha la voce dell'attore e doppiatore Tim Curry, in quello italiano è doppiato da Roberto Draghetti.

Simon[modifica | modifica wikitesto]

Un solitario, ma amichevole drago marino color lavanda con cui Ariel, Sebastian e Flounder fanno amicizia. Nel doppiaggio originale ha la voce di Brian Cummings, mentre in italia è doppiato da Giorgio Lopez.

Archimede[modifica | modifica wikitesto]

Un tritone che conosce le cose umane, appare in "Come nasce una favola".

Ciclope del Mare[modifica | modifica wikitesto]

Un antico con un occhio solo mostro marino il cui obiettivo primario è quello di dormire un 1.000 anni e vuole vedere attraverso più di ogni altra cosa. Lui si arrabbia molto quando si è svegliato così bruscamente da qualsiasi rumore forte ed è apparso nell'episodio "Un concerto per Calliope".Nel doppiaggio originale ha la voce di Jim Cummings.

Imperatore Sharga[modifica | modifica wikitesto]

A capo di un gruppo di lo squali che vivono nel regno Sharkania vuole prendere in regnare Atlantica un giorno. Nel doppiaggio originale ha la voce di Jim Cummings.

Flo e Ebb[modifica | modifica wikitesto]

Due Ladri-Alligatori color marrone che appaiono nell'episodio "A casa in castigo". Nel doppiaggio originale hanno la voci di Kath Soucie e Richard Karron.

Moray la Murena[modifica | modifica wikitesto]

Murena di color verde scuro che si guadagna da vivere come venditore ambulante, lo vediamo in alcuni episodi mentre cerca di vendere oggetti ad Ariel o ad altri personaggi della serie. In un episodio viene costretto da Manta a rubare il tridente di Tritone per poi consegnarglielo. Nel doppiaggio originale ha la voce di Dave Coulier, mentre in italiano è stato doppiato da Guido Sagliocca e da Fabrizio Mazzotta.

Granchi Scout[modifica | modifica wikitesto]

Un gruppo di giovani granchietti (composto da piccoli di entrambi i sessi) capitanati da Sebastian. Nel doppiaggio originale hanno la voci di JD Daniels, Andy McAfee, Bradley Pierce, Malachi Pearson, e Whitby Hertford.

Don Vito Gamberone[modifica | modifica wikitesto]

(Lobster Mobster in originale). E' un astice viola, evidente parodia dello stereotipo del boss mafioso italoamericano. Usa sempre il termine cuccare in sostituzione di rubare e spesso termina ogni sua frase con la domanda "Chiaro?". Viene descritto da Sebastian come un criminale pericolosissimo (al punto da essere stato bandito da molte zone marine e rifiutato da altre) ma, in realtà è decisamente incompetente, vigliacco e dotato perfino di una velata bontà d'animo che manifesta in alcune occasioni (come si può vedere in un episodio in cui rapisce due tritoncini gemelli per farsi pagare il riscatto dai loro genitori). Nel primo episodio in cui appare, fa amicizia con Riccio e cerca di condurlo sulla strada del crimine. È accompagnato dal fido Sgambetto. Doppiato in originale da Joe Alaskey e da Mauro Bosco (parte parlata) e Mirko Pontrelli (parte cantata) in italiano.

Sgambetto[modifica | modifica wikitesto]

Gamberetto rosa braccio destro di Don Vito Gamberone, è dotato di scarsa intelligenza e della tendenza a parlare a sproposito, e per questo viene costantemente punito dal suo capo, che lo picchia con la conchiglia che porta in vece di cappello. Nonostante questo gli è molto fedele e lo affianca in ogni sua attività criminosa.

La sirenetta II: Ritorno agli abissi[modifica | modifica wikitesto]

Melody[modifica | modifica wikitesto]

Melody
MelodyDisney.PNG
Lingua orig. Inglese
Autori
Studio The Walt Disney Company
Voce orig. Tara Strong
Voce italiana Perla Liberatori
Sesso Femmina
Parenti
  • Ariel (madre)
  • Eric (padre)
  • Re Tritone (nonno materno)
  • Regina Athena (nonna materna, deceduta)
  • Aquata, Andrina, Arista, Attina, Adela e Alana (zie materne)
  • Poseidone (bisnonno materno)

Melody è la coraggiosa figlia di Ariel ed Eric, e nipote di Re Tritone. Come sua madre è curiosa e spesso contravvede alle regole, però diversamente da Ariel, Melody, è più ribelle nei confronti di quest'ultima; infatti nel film "La Sirenetta" Ariel si opponeva al padre, però trattandolo sempre con riguardo, mentre invece Melody si oppone con decisione a sua madre e le dice queste parole, quando la madre cerca di spiegarle che il mare è un posto pericoloso: "E tu che ne sai?! Non ci sei stata neppure una volta!".

Quando era una neonata, durante la cerimonia organizzata per lei dai genitori Ariel ed Eric, viene presa in ostaggio da Morgana, la malvagia sorella di Ursula, che brama di prendere possesso del tridente di Re Tritone. Ariel ed Eric, per fare in modo che Melody non incontri di nuovo Morgana, fanno costruire una barriera che isola il castello dal mare. Melody, però, all'insaputa della madre, esce in mare aperto (difatti a differenza della madre, che avrebbe voluto vivere sulla terraferma, Melody desidera vivere in mare). Dopo aver trovato in fondo al mare una conchiglia con su scritto il suo nome (in realtà era un regalo fattole da Re Tritone) e non aver ricevuto spiegazioni dalla madre, Melody decide di scappare. In questo frangente viene avvicinata da Morgana, che fingendosi sua amica la trasforma in una sirena e le dice che la trasformazione sarà permanente se riuscirà a portarle il tridente di Re Tritone. Durante il viaggio verso Atlantica, Melody incontra due simpatici animali marini ben poco coraggiosi che si offrono di accompagnarla ad Atlantica: Tip il pinguino e Dash il tricheco. Dopo aver scoperto la verità e aver sconfitto Morgana, Melody decide di stare sia in acqua che sulla terra, distruggendo la muraglia che separava il castello dal mare in modo che sia sirene che umani possano vivere insieme.

Con la sua bellezza, il suo coraggio, entrambi i genitori vivi e il suo titolo di principessa di un paese ricco, Melody è uno dei pochi personaggi Disney che si trovano di meno in difficoltà.

Il personaggio di Melody è giocabile nel videogame La Sirenetta 2 per PlayStation, che si basa sul film da cui è tratto, così come l'omonimo gioco per PC Windows.

Morgana[modifica | modifica wikitesto]

Morgana
Universo Disney
Lingua orig. Inglese
Autori
Studio Walt Disney Studios
1ª app. La sirenetta II - Ritorno agli abissi
Voce orig. Pat Carroll
Voce italiana Sonia Scotti
Sesso Femmina
Parenti
  • Madre (deceduta)
  • Ursula (sorella, deceduta)

Morgana è la sorella di Ursula, e principale antagonista del film.

Durante la cerimonia di battesimo per Melody, Morgana prende quest'ultima in ostaggio, minacciando di darla in pasto al suo squalo Undertow se non le verrà dato il tridente. Fortunatamente grazie alla prontezza di Ariel ed Eric, la piccola Melody viene salvata e Undertow rimpicciolito. Nonostante questo Morgana riuscirà a scappare giurando vendetta contro Tritone e la famiglia di Ariel. Dodici anni dopo Morgana sta ancora cercando di far tornare Undertow alle sue dimensioni originali, fallendo miseramente in quanto la sua magia non è abbastanza potente. Spesso il "mini-squalo" le rinfaccia la superiorità di sua sorella Ursula nelle arti magiche, scatenando la sua ira. In questo frangente scopriamo che anche se sta cercando di vendicarla Morgana ha sempre odiato sua sorella Ursula, in quanto sua madre preferiva Ursula a lei per le sue doti magiche. Dopo aver scoperto che Melody (ora dodicenne) cercava risposte sul suo passato, la fa accompagnare al suo nascondiglio da Undertow e fingendosi sua amica gli rivela la sua vera identità di sirenetta e grazie a una pozione preparata da Ursula, trasforma Melody in una sirenetta. Tuttavia afferma che per far sì che l'effetto sia permanente, ha bisogno del tridente di Tritone (che a detta sua gli è stato rubato proprio da quest'ultimo), ingannando così Melody che parte per Atlantica per recuperarlo. Una volta impossessatosi del tridente, Morgana rivela la verità a Melody e la imprigiona in una prigione di ghiaccio subacquea, proprio mentre l'effetto della pozione sparisce e Melody comincia a tornare umana. Grazie al potere del tridente Morgana, costruisce un palazzo simile a quello di Atlantica, fatto di ghiaccio, fa tornare Undertow delle dimensioni giuste e schiavizza tutte le creature marine. Tuttavia, Melody non è più una sirena e grazie alla sua agilità e alla sua astuzia riesce a sottrarre il tridente a Morgana e a restituirlo al suo legittimo proprietario. A questo punto Tritone rientrato in possesso dei suoi poteri imprigiona definitivamente Morgana in un blocco di ghiaccio e fa crollare il suo castello. All'ultimo si può vedere il blocco di ghiaccio in cui intrappolata la strega che affonda in una voragine, con Morgana al suo interno che urla con "Mamma!!" con l'immagine di Ursula che affonda con Morgana, morta dopo di ipotermia.

Tip e Dash[modifica | modifica wikitesto]

Possono essere definiti i due "Timon e Pumbaa" dei mari. Tip è un pinguino mentre Dash è un Tricheco, Tip è la mente del duo siccome è molto meno ingenuo di Dash, cercano invano di essere degli eroi amati da chiunque, diventano i migliori amici e compagni di Melody ed hanno una grande paura degli squali, anche se alla fine Dash sconfigge lo squalo al servizio di Morgana e Tip esclama "Quella non è una montagna di lardo, è una montagna di coraggio!!"

Undertow[modifica | modifica wikitesto]

È un enorme e feroce squalo tigre alleato di Morgana. All'inizio del film dopo aver tentato di mangiare Melody viene trasformato da Re Tritone, in una sua versione in miniatura, simile a un piranha. Dopo l'accaduto è ossessionato dal tornare gigante e vendicarsi, ma non essendo la magia di Morgana abbastanza potente i due si ritrovano spesso a litigare. Guiderà Melody, che non sapeva che lui voleva ucciderla, da Morgana per farsi dare il tridente, ottenendolo. Ma, alla fine, nel tentativo di mangiare Tip, benché sia ritornato grande come prima, morirà sbattendo contro il ghiaccio mentre insegue Melody e Dush.

Cloak e Dagger[modifica | modifica wikitesto]

Sono due diavoli di mare usate come mezzo di trasporto da Morgana. Sono alleati di Morgana e complottano con lei per uccidere Melody e prendere il tridente. Verso la fine del film tenteranno di affogare Eric, trascinandolo sott'acqua con le loro code allacciate ai suoi piedi, ma verranno sconfitti da Sebastian, che li lega definitivamente a un blocco di ghiaccio. Probabilmente muoiono quando il palazzo di ghiaccio di Morgana crolla per mano di Tritone. Potrebbero essere definiti i sostituti di Flotsam e Jetsam, le due murene al servizio di Ursula

La sirenetta - Quando tutto ebbe inizio[modifica | modifica wikitesto]

Regina Atena[modifica | modifica wikitesto]

Era la moglie del Re Tritone e madre di Aquata, Andrina, Arista, Attina, Adella, Alana e Ariel. Era anche la sovrana di Atlantica. Aveva lunghi capelli arancioni, grandi occhi verdi, il top di conchiglie viola, e la coda azzurra. Aveva anche una coroncina dorata sul capo e una collana a forma di conchiglia. Molto bella, dolce e gentile, Atena amava con tutto il cuore il marito e le figlie, e inoltre le stava molto a cuore il benessere e la felicità dei suoi sudditi. Aveva una bellissima voce, amava la musica e grazie a lei Atlantica risplendeva di allegria e felicità. I tritoni e le sirene vengono mostrati mentre si rilassano in una laguna sopra l'acqua, e Tritone le regalò un carillon, che quando si apriva, si creavano le figure di lei e il marito che danzavano al ritmo di una musica romantica e suonata al piano. Quando una nave pirata si avvicinò alla laguna, tutti fuggirono, tranne Atena, rimasta ad aiutare Attina, che aveva le pinne incastrate in una roccia. Atena tenta di salvare il carillon, ma muore venendo schiacciata dalla nave. Devastato dalla morte di Atena, Tritone getta il carillon in mare e bandisce la musica dal regno, odiando anche gli umani. Non si sa se negli anni seguenti, Eric abbia vendicato Atena sulla terra, condannando a morte i pirati.

Marina Del Rey[modifica | modifica wikitesto]

Antagonista del film, sirena consigliera di Tritone e rivale in affari di Sebastian, detesta le sirenette sorelle, soprattutto Ariel e cercherà di farsi assumere come consigliera suprema o sovrana stessa di Atlantica. Ma alla fine verrà arrestata.

Benjamin[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un lamantino color verde pisello che fa d 'aiutante di Marina del Rey.Alla fine finisce in prigione anche lui. Caratterialmente è mansueto, mite e tenero.

The Catfish Club Band[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una banda di pesci musicisti che diventano amici di Flounder. La band è composta da Ray Ray la razza, Cheecks il pesce palla, Tarta la tartaruga marina e Macchiolina il polpo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A. L. Singer, Disney's The Little Mermaid: Official Novelisation, Disney Press, 1997, ISBN 978-0-7868-4202-5.