Sean Flynn (fotoreporter)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Sean Flynn (Los Angeles, 31 maggio 1941Strada nazionale 1, 6 aprile 1970) è stato un fotoreporter e attore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio dell'attore Errol Flynn e dell'attrice Lili Damita, iniziò a recitare nei primi anni sessanta in alcuni film, tra i quali Un treno è fermo a Berlino (1963), dove interpretava la figura del giovane militare americano. Alla fine del decennio intraprese la carriera di fotoreporter, andando di persona su vari fronti di guerra, prima in Vietnam e poi nei territori del conflitto arabo-palestinese.

Ritornato in Vietnam, insieme al collega fotografo Dana Stone volle percorrere in motocicletta una parte del territorio cambogiano, spesso controllato anche dai guerriglieri comunisti. Non si ebbero più notizie di loro e si ritenne quindi che fossero stati presumibilmente catturati ed uccisi. La giornalista e scrittrice Oriana Fallaci, nel suo libro Oriana Fallaci intervista sé stessa - L'Apocalisse, afferma che Sean Flynn venne catturato dai Khmer Rossi, legato ad un albero, quindi gli fu aperto il torace dal collo all'inguine ed asportato il fegato. La morte arrivò parecchio tempo dopo, nonostante la mutilazione. Nel 1984 Sean Flynn venne dichiarato legalmente morto in Cambogia.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN161452800 · ISNI (EN0000 0003 7477 2153 · LCCN (ENn2002025418 · GND (DE1186737786 · BNF (FRcb14177885f (data) · BNE (ESXX1665483 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2002025418
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie