Se le stelle fossero dei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Se le stelle fossero dei
Titolo originaleIf the stars are good
AutoreGregory Benford, Gordon Eklund
1ª ed. originale1977
1ª ed. italiana1991
Generefantascienza
Lingua originaleinglese
AmbientazioneMarte 2004, Luna 2017, 2025 Africa, 2060 Giove, 2061 Titano
ProtagonistiBradley Reynolds

Se le stelle fossero dei (If the stars are good) è un romanzo di fantascienza suddiviso in 5 differenti epoche, di Gregory Benford e Gordon Eklund pubblicato nel 1991.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Marte 2004[modifica | modifica wikitesto]

Un gruppo di scienziati viene spedito su Marte, per cercare forme di vita aliena. Durante le ricerche, il gruppo viene decimato da svariati incidenti. Solo Reynolds sopravvive e una collega sopravvivono, ma quest'ultima suicidandosi, rende impossibile scoprire se su Marte sia mai esistita vita aliena.

Luna 2017[modifica | modifica wikitesto]

Una comunità aliena entra in contatto con la terra, chiedendo esplicitamente di poter parlare con il loro miglior astrofisico. A Reynolds le creature comunicando l'importanza religiosa che le stelle hanno per loro. Quando le creature si rendono conto che il sole non è per loro una "buona" stella se ne vanno.

Africa 2025[modifica | modifica wikitesto]

Reynolds viene richiamato per una missione, deve capitanare un gruppo di scienziati che hanno ricevuto un messaggio alieno da Giove.

Giove 2060[modifica | modifica wikitesto]

Reynolds insieme al suo equipaggio decifra parzialmente il messaggio delle creature di Giove.

Titano 2060[modifica | modifica wikitesto]

Richiamato per un'ultima missione, Reynolds cerca di comprende quale forma di vita stia esistendo su Titano.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Gregory Benford, Se le stelle fossero dei, in Urania Collezione n° 168, Cles, Arnoldo Mondadori, 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]