Scuola di Parigi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la scuola musicale medievale di Parigi, vedi Scuola di Notre-Dame.
Amedeo Modigliani, Ritratto di Paul Guillaume, 1916

Il termine Scuola di Parigi (in francese École de Paris) viene utilizzato per indicare il gruppo di artisti francesi, ma anche provenienti da altri paesi, che visse e lavorò a Parigi nel periodo precedente allo scoppio della Prima guerra mondiale e che diedero vita al Postimpressionismo, al Cubismo, Fauvismo. Tra questi bisogna ricordare, non solo artisti non francesi come Pablo Picasso, Marc Chagall, Amedeo Modigliani, Piet Mondrian, Moïse Kisling ma anche altri francesi come Pierre Bonnard e Henri Matisse.

Molti di questi artisti continuarono ad operare a Parigi anche nel periodo del primo dopoguerra e a loro si aggiunsero Hans Arp, Robert Delaunay, Sonia Delaunay, Joan Miró, Constantin Brâncuși, Raoul Dufy, René Iché, Tsuguharu Foujita e Chaim Soutine e che diedero vita a nuovi stili compreso il Surrealismo e il Dadaismo.

Per nouvelle École de Paris, o anche seconde École de Paris, si intende il raggruppamento artistico attivo dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]