Scrivimi fermo posta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scrivimi fermo posta
Shopcorner trailer 1.jpg
Una scena dal trailer del film
Titolo originale The Shop Around the Corner
Paese di produzione USA
Anno 1940
Durata 97 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere commedia, sentimentale
Regia Ernst Lubitsch
Soggetto Miklós László (commedia teatrale)
Sceneggiatura Samson Raphaelson
Produttore Ernst Lubitsch
Casa di produzione Metro-Goldwyn-Mayer
Distribuzione (Italia) MGM (1945)
Fotografia William H. Daniels
Montaggio Gene Ruggiero
Musiche Werner R. Heymann
Scenografia Edwin B. Willis
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Scrivimi fermo posta (The Shop Around the Corner) è un film del 1940 prodotto e diretto da Ernst Lubitsch, tratto dalla commedia Parfumerie (1937) del commediografo ungherese Miklós László, interpretato da James Stewart e Margaret Sullavan.

Ha avuto due remake, il musical del 1949 Fidanzati sconosciuti (In the Good Old Summertime) ed il film di Nora Ephron C'è posta per te (You've got mail) del 1998.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Alfred e Klara, due commessi di Budapest che lavorano nello stesso negozio di articoli da regalo, di proprietà del signor Matuschek (il "negozio dietro l'angolo" a cui allude il titolo originale in lingua inglese del film), corrispondono per lettera ignorando l'uno l'identità dell'altro: mentre per lettera hanno iniziato una romantica relazione epistolare che li ha portati a innamorarsi, nella realtà si detestano. La vicendevole antipatia cresce a mano a mano che aumenta la loro relazione epistolare. Nel frattempo il signor Matuschek scopre di essere stato tradito dalla moglie con un suo dipendente: egli sospetta di Alfred e lo licenzia senza ragione. Proprio quella sera Alfred e Klara avevano il primo appuntamento in un locale: lui la riconosce e la avvicina senza svelare la sua identità, ora che ha perso il lavoro.

Un investigatore assunto da Matuschek comunica a quest'ultimo che l'amante di sua moglie è in realtà un altro dei suoi dipendenti: Matuschek tenta il suicidio, ma viene salvato dal fattorino Pepi. Portato in ospedale, chiama a sé Alfred, si scusa con lui e lo nomina direttore del negozio.

La sera della vigilia di Natale, alla chiusura del negozio, Alfred infine si rivela a Klara riuscendo a farsi benvolere e poi amare da lei.

Remake[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Questo film fu doppiato in italiano negli Stati Uniti da attori italo-americani e italiani che in quel periodo si erano trasferiti negli USA, nel 1944. Le voci dei due protagonisti sono quelle di Augusto Galli e sua moglie Rosina Galli.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Librarian of Congress Names 25 More Films to National Film Registry, Library of Congress, 16 novembre 1999. URL consultato il 17 gennaio 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) John Douglas Eames, The MGM Story Octopus Book Limited, Londra 1975 ISBN 0-904230-14-7
  • (FR) Bernard Eisenschitz, Jean Narboni (a cura di): Ernst Lubitsch, Cahiers du Cinéma / Cinématèque Française ISBN 2-866642-035-7

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema