Scrittura Kannada

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Replica dell'iscrizione di Halmidi

La Scrittura Kannada (Kannada: ಅಕ್ಷರಮಾಲೆ,akṣaramāle o ವರ್ಣಮಾಲೆ, varṇamāle; IAST:Kannaḍa lipi) è una scrittura fonemica abugida della Famiglia di scritture Brahmi[1] ed usata principalmente per scrivere la lingua kannada, una lingua dravidica dell'India meridionale ed in particolare nello stato di Karnataka. In Karnataka viene usata anche per la scrittura dei testi sanscriti. Altre lingue minori come: Tulu, Konkani, Kodava, Sanketi e Beary usano questa scrittura[2]. Le scritture Kannada e Telugu sono mutualmente intellegibili e sono spesso considerate due varianti regionali di una singola scrittura. A queste è molto siilare anche la scrittura sinhala[3] (che include alcuni elemtni della scriturra Kadamba[4]), e dell'antica scrittura della Lingua mon (usata in Birmania).[5]

Si compone di 49 lettere, ed è scritta da sinistra verso destra. Le consonanti sono rappresentate come una combinazione di digrafi (ಒತ್ತಕ್ಷರ, ottakṣara) dove non vi è alcuna vocale altrimenti ogni lettera corrisponde a una sillaba. Le lettere sono classificate in tre categorie: ಸ್ವರ, (svara, vocali), ಅಕ್ಕರ (akkara) e ವರ್ಣ (varṇa) Ogni lettera ha la sua propria forma ಆಕಾರ (ākāra) e suono (ಶಬ್ದ, śabda) fornendo una rappresentazione visibile e ascoltabile[6].

Lettere[modifica | modifica wikitesto]

Consonanti strutturate[modifica | modifica wikitesto]

Le consonanti strutturate sono classificate a seconda di dove la lingua tocca il palato e sono suddivise in 5 gruppi. Di seguito le consonanti con la trascrizione IAST:

sorda sorda aspirata sorda sonora aspirata nasale
Velare (ka) (kha) (ga) (gha) (ṅa)
Palatale (ca) (cha) (ja) (jha) (ña)
Retroflessa (ṭa) (ṭha) (ḍa) (ḍha) (ṇa)
Dentale (ta) (tha) (da) (dha) (na)
Labiale (pa) (pha) (ba) (bha) (ma)

Consonanti non strutturate[modifica | modifica wikitesto]

Le consonanti non strutturate sono quelle che non ricadono nella categoria di consonanti del paragrafo precedente:

(ya), (ra), (ṟa) (obsoleta), (la), (va), (śa), ṣa), (sa), (ha), ḷa), (ḻ) (obsoleta).

Consonanti congiunte[modifica | modifica wikitesto]

La scrittura Kannada è ricca di gruppi di consonanti congiunte, con la maggior parte che hanno una aggiunta standard e alcuni raggruppamenti veri di legatura Di seguito una tabella di queste consonanti, anche se le forme individuali delle consonanti congiunte potrebbe differire a seconda del tipo di carattere scelto.

Vocali[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono 13 vocali o ಸ್ವರ svara) (14, se si considera anche la vocale obsoleta ೠ).

Lettera Diacritico ISO notazione Lettera Diacritico ISO notazione
N/A a ā
ಿ i ī
u ū
ṛ/r̥ (obsolete) ṝ/r̥̄
e ē
ai
o ō
au

Quando una vocale segue una consonante, viene scritta con un diacritico piuttosto che come lettera separata.

Yōgavāha[modifica | modifica wikitesto]

Lo Yōgavāha (parte vocalica, parte consonantica) è composta da due lettere:

  1. anusvara: ಅಂ (aṁ)
  2. visarga: ಅಃ (aḥ)

Altri due Yōgavāha sati in Sanscrito, ma presentin nella scrittura Kannada, asono conosciuti come Ardhavisarga:

  1. Jihvamuliya:
  2. Upadhmaniya:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ George L. Campbell, Handbook of scripts and alphabets, 1st, Routledge, New York, 6 novembre 1997, pp. 84–5, ISBN 978-0-415-13715-7, OCLC 34473667.
  2. ^ George Cardona e Dhanesh Jain, The Indo-Aryan Languages, Routledge, 2007, pp. 804, 805, ISBN 978-0-415-77294-5.
  3. ^ Romanization, Sinhala (Sinhalese) Script (PDF), KAMALAKAR. URL consultato il 7 maggio 2009 (archiviato dall'url originale il 18 settembre 2010).
  4. ^ Ancient scripts, hala, su ancientscripts.com. URL consultato il 7 maggio 2009.
  5. ^ Telugu & Sinhalese script similarities, su bhaavana.net. URL consultato il 7 maggio 2009.
  6. ^ A Grammar of the Kannada Language. F. Kittel (1993), p. 5

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4624116-4