Scream (franchise)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il serial killer Ghostface insegue le sue vittime in Scream 4

Scream è un media franchise slasher creato da Wes Craven, composto da cinque film e una serie televisiva.[1] È ispirata liberamente agli omicidi operati da Danny Rolling nel 1990.[senza fonte] Nei film, la trama principale è incentrata su un serial killer psicopatico travestito con un costume di Halloween che cerca di uccidere Sidney Prescott (Neve Campbell) e le persone che fanno parte della sua vita. Ciascun film inizia con un omicidio, per poi svilupparsi fino alla rivelazione dell'identità del killer e al suo scontro finale con Sidney.

La saga ha rilanciato i film di genere slasher negli anni novanta, in modo simile a quanto fece Halloween - La notte delle streghe negli anni settanta, fondendo scene di violenza e tensione con elementi comici. Il primo film ottenne un grande successo commerciale al momento della sua pubblicazione, divenendo uno dei film con le vendite maggiori del 1996.[2]

Il franchise è composto da cinque film ed una serie televisiva:

Film[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Scream (film 1996), Scream 2, Scream 3, Scream 4 e Scream (film 2022).

Attraverso i primi tre film, vengono rivelate parti di una storia accaduta prima dell'inizio della serie.
Maureen Roberts (madre di Sidney, interpretata da Lynn McRee) trascorse degli anni a Hollywood, cercando di diventare un'attrice. Apparve in tre film horror con lo pseudonimo di Reena Reynolds. Durante un party a Hollywood, fu violentata da alcuni produttori cinematografici e rimase incinta di Roman Bridger. Dopo aver partorito, Maureen diede il figlio in adozione e lasciò Hollywood; tornò così a Woodsboro, dove conobbe e sposò Neil Prescott. I due ebbero una figlia, cui diedero nome Sidney. Né Neil né Sidney vennero a sapere che Maureen aveva un altro figlio. Intanto, Roman cresceva chiedendosi cos'era successo alla sua vera madre. Quando Sidney aveva circa 16 anni, Roman trovò Maureen e andò da lei sperando di poter passare del tempo con lei, ma solo per scoprire che Reena Reynolds era "morta" e che aveva una nuova vita. Lei disse anche a Roman che lui era figlio di Reena, non suo, e che non voleva aver niente a che fare con lui. Il rifiuto rese Roman furioso, così iniziò a seguirla costantemente (a volte riprendendola di nascosto con una telecamera), scoprendo che non era la perfetta moglie e madre che fingeva di essere: aveva infatti relazioni segrete con diversi uomini, incluso Cotton Weary e Hank Loomis, padre di Billy Loomis (il fidanzato di Sidney). Roman rivelò tutto a Billy, e usando la sua creatività da regista, lo persuase a uccidere Maureen, facendo ricadere la colpa su Cotton. Con l'aiuto del suo migliore amico, Stu Macher, Billy seguì le istruzioni, e insieme uccisero la donna. Sidney, avendo intravisto qualcuno uscire da casa sua che indossava la giacca di Cotton Weary, testimoniò contro l'uomo, ritenuto quindi colpevole e condannato a morte.

Successivamente la trama continua con l'inizio del primo film.
Billy e Stu continuano i loro omicidi, massacrando chi li aveva feriti, come Casey Becker, che aveva lasciato Stu per un altro ragazzo. Iniziano poi a uccidere gli amici di Sidney come parte di un gioco con cui imitano le classiche "regole" dei film horror, con l'unico intento di isolare Sidney per ucciderla; ma vengono scoperti dalla giornalista Gale Weathers, che salva Sidney uccidendoli. Quando Sidney inizia il college, la madre di Billy comincia a meditare vendetta verso Sidney e Gale, coercendo uno degli amici della ragazza, Mickey Altieri, un serial killer psicopatico alla ricerca di fama. I nuovi killer iniziano presto a compiere omicidi sulla falsariga del nuovo film "Squartati", riguardante gli omicidi di Woodsboro; ma i due falliscono, venendo uccisi da Sidney. Durante le riprese dell'ultimo film della serie "Squartati", Roman, regista del film, comincia a uccidere membri del cast per far uscire Sidney allo scoperto. Sidney riesce a colpirlo mortalmente, e Dewey Riley lo finisce sparandogli in testa. Sidney sembra poter continuare la sua vita.

Il quarto film riprende la storia 10 anni dopo i fatti avvenuti in Scream 3. Ghostface nel frattempo non si era fatto più vivo, mentre al cinema sono usciti nuovi sequel della serie "Squartati". Sidney è diventata un'autrice di libri, e l'ultima tappa di un tour promozionale la riporta nella sua città natale, a Woodsboro, dove ritrova Dewey Riley e Gale Weathers, ora sposati. Con il ritorno di Sidney a Woodsboro riprendono anche gli efferati omicidi di Ghostface, che sceglie nuovamente di colpire il liceo locale, frequentato da Jill, giovane cugina di Sidney e figlia di Kate Roberts, e dalla sua migliore amica Kirby Reed.

Il quinto film è ambientato 25 anni dopo gli eventi del primo film e vedono un nuovo assassino travestito da Ghostface che prende di mira un gruppo di adolescenti facendo riaffiorare i fantasmi del passato di Woodsboro. Il bersaglio dell'assassino stavolta è Samantha "Sam" Carpenter, perseguitata dall'assassino perché quest'ultimo conosce il segreto che lei tiene nascosto. La vicenda coinvolge anche Linus, Gale e Sidney.

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Scream.
I protagonisti della saga (da sinistra, in senso orario): Sidney Prescott (Neve Campbell), Gale Weathers (Courteney Cox), Randy Meeks (Jamie Kennedy) e Linus Riley (David Arquette).
  • Ghostface, interpretato da Roger L. Jackson (voce) e doppiato da Carlo Valli:
    È il serial killer, impersonato da Billy Loomis (Skeet Ulrich) e Stu Macher (Matthew Lillard) nel primo film, da Mickey (Timothy Olyphant) e la signora Loomis (Laurie Metcalf) nel secondo, da Roman Bridger (Scott Foley) nel terzo film, mentre nel quarto da Jill Roberts (Emma Roberts) e Charlie Walker (Rory Culkin).
  • Sidney Prescott, interpretata da Neve Campbell e doppiata da Laura Lenghi:
    È la protagonista della serie e l'obiettivo principale di Ghostface, che vuole uccidere lei e le persone che le stanno vicino.
  • Lenny "Linus" Riley (Dwight "Dewey" Riley), interpretato da David Arquette e doppiato da Oreste Baldini:
    È vice-sceriffo di Woodsboro e fratello della migliore amica di Sidney nel primo film. Diventa sceriffo in Scream 4.
  • Gale Weathers, interpretata da Courteney Cox e doppiata da Cinzia De Carolis:
    È una giornalista che segue da vicino gli omicidi di Ghostface. Il suo lato più umano prevale su quello cinico quando si innamora di Linus.
  • Cotton Weary, interpretato da Liev Schreiber e doppiato da Danilo De Girolamo:
    È stato il primo sospettato di essere il serial killer, quando viene scagionato cerca in tutti i modi di trarre profitto dalla disavventura vissuta.
  • Randy Meeks, interpretato da Jamie Kennedy e doppiato da Alberto Caneva:
    È un giovane geek appassionato di cinema horror, nella prima trilogia è lui a dettare le "regole" per i film slasher.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Film Debutto nelle sale Budget ($) Incassi ($) Note
USA Resto del mondo Totale
Scream 20 dicembre 1996 14.000.000 103.046.663 70.000.000 173.046.663 [3]
Scream 2 12 dicembre 1997 24.000.000 101.363.301 71.000.000 172.363.301 [4]
Scream 3 4 febbraio 2000 40.000.000 89.143.175 72.691.101 161.834.276 [5]
Scream 4 15 aprile 2011 40.000.000 38.180.928 58.957.758 97.138.686 [6]
Scream 14 gennaio 2022 24.000.000
Totale 142.000.000 331.734.067 272.648.859 604.382.926

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Film Rotten Tomatoes Metacritic
Critica più autorevole Totale
Scream 64/100 (25 recensioni)[7] 79/100 (78 recensioni)[7] 65/100 (25 recensioni)[8]
Scream 2 91/100 (22 recensioni)[9] 81/100 (80 recensioni)[9] 63/100 (22 recensioni)[10]
Scream 3 39/100 (36 recensioni)[11] 40/100 (126 recensioni)[11] 56/100 (32 recensioni)[12]
Scream 4 61/100 (56 recensioni)[13] 61/100 (191 recensioni)[13] 52/100 (32 recensioni)[14]
Scream 60/100 (46 recensioni)[15]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Serie televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Scream (serie televisiva).
Logo della serie televisiva

Dal 2015 al 2019 su MTV e VH1 è stata trasmessa per tre stagioni una serie televisiva ispirata agli eventi dei film, appunto intitolata Scream e ideata da Jill Blotevogel, Dan Dworkin e Jay Beattie. Nel cast figurano Willa Fitzgerald, Bex Taylor-Klaus, John Karna, Amadeus Serafini, Connor Weil, Carlson Young, Jason Wiles e Tracy Middendorf. Tuttavia, l'assassino, per motivi commerciali, utilizza una maschera diversa da quella della saga originale. Per la terza stagione si è tuttavia deciso di cambiare ambientazione, personaggi e trama, rendendo la serie a tutti gli effetti una serie antologica. Nella terza stagione (rinominata Scream: Resurrection) ricompare la maschera di Ghostface dai film del franchise e vanta il ritorno di Roger L. Jackson come doppiatore di Ghostface.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Matteo Fantozzi, La Bibbia di Scream: da Wes Craven a Jean Luc Godard, Rossini Editore, 2022.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scream Franchise, su IMDb. URL consultato il 6 novembre 2021.
  2. ^ Maggiori incassi internazionali del 1996 - Box Office - Movieplayer.it, su movieplayer.it. URL consultato il 6 novembre 2021.
  3. ^ (EN) Scream, su boxofficemojo.com, Box Office Mojo. URL consultato il 2-11-2010.
  4. ^ (EN) Scream 2, su boxofficemojo.com, Box Office Mojo. URL consultato il 2-11-2010.
  5. ^ (EN) Scream 3, su boxofficemojo.com, Box Office Mojo. URL consultato il 2-11-2010.
  6. ^ (EN) Scream 4, su boxofficemojo.com, Box Office Mojo. URL consultato il 29-5-2011.
  7. ^ a b (EN) Scream (1996), su rottentomatoes.com, Rotten Tomatoes. URL consultato il 2-11-2010.
  8. ^ (EN) Scream, su metacritic.com, Metacritic. URL consultato il 2-11-2010.
  9. ^ a b (EN) Scream 2 (1997), su rottentomatoes.com, Rotten Tomatoes. URL consultato il 2-11-2010.
  10. ^ (EN) Scream 2, su metacritic.com, Metacritic. URL consultato il 2-11-2010.
  11. ^ a b (EN) Scream 3 (2000), su rottentomatoes.com, Rotten Tomatoes. URL consultato il 2-11-2010.
  12. ^ (EN) Scream 3, su metacritic.com, Metacritic. URL consultato il 2-11-2010.
  13. ^ a b (EN) Scream 4 (2011), su rottentomatoes.com, Rotten Tomatoes. URL consultato il 29-5-2011.
  14. ^ (EN) Scream 4, su metacritic.com, Metacritic. URL consultato il 29-5-2011.
  15. ^ (EN) Scream 2022, su metacritic.com, Metacritic. URL consultato il 18-1-2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]