Scott Jurek

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Scott Jurek
Scott Jurek, Ultramarathon Champion.jpg
Scott Jurek (2014)
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 188 cm
Peso 75 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Ultramaratona
 

Scott Gordon Jurek (Duluth, 26 ottobre 1973) è un ultramaratoneta e saggista statunitense.

È autore, con Steve Friedman, del saggio bestseller Eat and Run (2012)[1] ed è noto per aver stabilito, come già Carl Lewis, dei record atletici seguendo una dieta vegana, in particolare con la vittoria della Badwater Ultramarathon nel 2005[2].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1996
  • 4º ai campionati statunitensi di 100 km su strada - 7h33'
2001
  • 4º ai campionati statunitensi di 100 km su strada - 7h28'
2007
  • Argento Argento ai campionati statunitensi di 100 km su strada - 7h32'

Altre competizioni[modifica | modifica wikitesto]

1994
  • Argento Argento alla Minnesota Voyageur, 50 miglia - 7h44'
1995
  • Argento Argento alla Minnesota Voyageur, 50 miglia - 7h24'
1996
  • Oro Oro alla Minnesota Voyageur, 50 miglia - 7h10'
  • 7º alla Point Reyes 50K, 50 km - 4h24'
1997
  • Oro Oro alla Minnesota Voyageur, 50 miglia - 7h18'
1998
  • Argento Argento all'Angeles Crest 100-Mile Endurance Run, 100 miglia - 19h15'
  • Oro Oro alla Zane Grey Highline Trail (Stati Uniti Christopher Creek), 50 miglia - 8h48'50"
  • Bronzo Bronzo alla Ice Age Trail 50-Mile, 50 miglia - 6h23'
  • Oro Oro alla Minnesota Voyageur, 50 miglia - 6h41'
  • Oro Oro alla McKenzie RiverTrail Run (Stati Uniti McKenzie Bridge), 50 km - 3h48'33"
  • Argento Argento alla Crown King Scramble (Stati Uniti Crown King), 50 km - 4h34'12"
1999
  • Oro Oro alla Western States 100-Mile Endurance Run, 100 miglia - 17h34'
  • Argento Argento all'Angeles Crest 100-Mile Endurance Run, 100 miglia - 19h51'
  • Argento Argento al San Juan Trail 50K, 50 km - 4h25'
  • 4º alla Way Too Cool 50K, 50 km - 3h48'
2000
  • Oro Oro alla Western States 100-Mile Endurance Run, 100 miglia - 17h15'
  • 11º alla Mirawok 100K, 100 km - 9h54'
  • Oro Oro alla Leona Divide 50-Mile, 50 miglia - 7h01'
  • Argento Argento alla Chuckanut (Stati Uniti Fairhaven), 50 km - 4h22'08"
2001
  • Oro Oro alla Western States 100-Mile Endurance Run, 100 miglia - 16h38'
  • Argento Argento alla Mirawok 100K, 100 km - 8h42'
2002
  • Oro Oro alla Western States 100-Mile Endurance Run, 100 miglia - 16h19'
  • Oro Oro alla Mirawok 100K, 100 km - 8h44'
2003
  • Oro Oro alla Western States 100-Mile Endurance Run, 100 miglia - 16h01'
  • Oro Oro alla Mirawok 100K, 100 km - 8h44'
2004
  • Oro Oro alla Western States 100-Mile Endurance Run, 100 miglia - 15h36'
  • Argento Argento al Leadville Trail 100, 100 miglia - 18h02'
  • Oro Oro alla Mirawok 100K, 100 km - 8h47'
2005
  • Oro Oro alla Badwater Ultramarathon, 217 km - 24h36'
  • Oro Oro alla Western States 100-Mile Endurance Run, 100 miglia - 16h40'
  • Argento Argento alla Mirawok 100K, 100 km - 8h43'
  • Argento Argento alla Promise Land 50K, 50 km - 4h59'
  • 11º alla Chuckanut Mountain (Stati Uniti Bellingham), 50 km - 4h24'05"
2006
  • Oro Oro allo Spartathlon (Grecia Sparta-Atene), 245 km - 22h52'18"
  • Oro Oro alla Badwater Ultramarathon, 217 km - 25h41'
  • Argento Argento alla Mirawok 100K, 100 km - 8h42'
  • Argento Argento alla Copper Canyon Ultramarathon, 80 km - 6h47'
2007
  • Oro Oro allo Spartathlon (Grecia Sparta-Atene), 245 km - 23h12'14"
  • Oro Oro alla Hardrock Endurance Run (Stati Uniti Silverton), 100 miglia - 26h08'34"
  • Oro Oro alla Copper Canyon Ultramarathon, 80 km - 6h32'
2008
  • Oro Oro allo Spartathlon (Grecia Sparta-Atene), 245 km - 22h20'01"
  • Bronzo Bronzo alla Chuckanut (Stati Uniti Fairhaven), 50 km - 4h12'28"
2009
2010
2013
  • 8º alla Leadville Trail Endurance Run (Stati Uniti Leadville), 100 miglia - 19h21'55"

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Best Sellers, The New York Times, 24 giugno 2012. URL consultato il 1º febbraio 2015.
  2. ^ Peter Singer, Jim Mason, Come mangiamo, Milano, il Saggiatore, 2011, p. 264, ISBN 978-88-565-0241-1.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN16648637 · ISNI (EN0000 0000 4016 7404 · LCCN (ENn2006014674 · BNF (FRcb16955989v (data) · BNE (ESXX5277886 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2006014674