Scott Hamilton (musicista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Scott Hamilton
Scott Hamilton 1980.jpg
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereJazz
Periodo di attività musicaleAnni 1970 – In attività

Scott Hamilton (Providence, 12 settembre 1954) è un sassofonista statunitense di musica jazz[1][2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Hamilton ha lavorato inizialmente nel New England prima di trasferirsi a New York nel 1976. Lì ha suonato con Roy Eldridge, Tiny Grimes, Carol Sloane, John Bunch e nell'orchestra di Benny Goodman. Alla fine degli anni '70 ha collaborato assiduamente con Warren Vaché e Ruby Braff e Rosemary Clooney. Negli anni '80 è stato solista al Concord Jazz All-Stars e al Newport Jazz Festival All-Stars di George Wein. Ha pubblicato più di 35 album come leader e ha anche registrato con musicisti come Gerry Mulligan, Woody Herman, Flip Phillips, Al Cohn], Cal Tjader, Charlie Byrd o Red Norvo. Dal 2013, Scott Hamilton è apparso anche come accompagnatore di spicco di Andrea Motis, sostenendola con il suo sassofono. Questa giovane cantante e musicista jazz catalana (tromba, sassofono) è stata costantemente promossa per anni dal suo insegnante Joan Chamorro. Hamilton suona con Motis e Chamorro sia nella Sant Andreu Jazz Band degli studenti del Sant Andreu Music School vicino a Barcellona che in varie altre formazioni, come il Joan Chamorro Quintet.

Il suo stile è influenzato da Ben Webster e Don Byas e si basa sullo swing classico e sui sassofonisti mainstream come Coleman Hawkins, Chu Berry, Lester Young e Zoot Sims.

Partecipa alla quinta edizione del Treviso Suona Jazz Festival suonando ad un concerto serale a Palazzo Giacomelli il 22.5.2019, insieme a Paolo Birro. Il concerto registra il tutto esaurito.

Discografia (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

  • 1977: A Tribute To Duke con Bing Crosby, Tony Bennett, Rosemary Clooney, Woody Herman, Bill Berry Bill Berry, Nat Pierce, Monty Budwig, Jake Hanna
  • 1977: Scott Hamilton is a Good Wind Who Is Blowing Us No III con Nat Pierce, Monty Budwig
  • 1978: The Grand Appearance (Progressive) con Hank Jones, Tommy Flanagan, George Mraz, Connie Kay
  • 1982: Close Upcon John Bunch
  • 1984: The Second Set con John Bunch, Chris Flory, Phil Flanigan, Chuck Riggs
  • 1986: Major League con Dave McKenna
  • 1987: A Sound Investment con Flip Phillips, John Bunch, Chris Flory, Phil Flanigan, Chuck Riggs
  • 1989: Plays Ballads con John Bunch, Chris Flory
  • 1990: Radio City con Gerry Wiggins, Dennis Irwin, Connie Kay
  • 1991: Race Point
  • 1992: Groovin' High con Ken Peplowski, Spike Robinson, Gerry Wiggins, Howard Alden, Jake Hanna
  • 1993: East of the Sun
  • 1994: Organic Duke
  • 1995: My Romance con Joel Helleny, Norman Simmons, Dennis Irwin
  • 1996: After Hours con Tommy Flanagan, Bob Cranshaw, Lewis Nash
  • 1999: Blues, Bop and Ballads
  • 2005: Back in New York con Bill Charlap, Peter Washington, Kenny Washington
  • 2008: Across the Tracks con Gene Ludwig, Duke Robillard
  • 2009: Dedicated To, con Patti Wicks, Giovanni Sanguineti, Giovanni Gullino
  • 2011: Tight But Loose Scott Hamilton & Duško Gojković
  • 2014: Scott Hamilton & Harry Allen live! con Rossano Sportiello, Paul Keller
  • 2014: Live at Smalls
  • 2014: Scott Hamilton Plays with the Dany Doriz Caveau de la Huchette Orchestra
  • 2015: Bean and the Boys con Paolo Birro e Alfred Kramer
  • 2015: Who Cares? con Andrea Pozza
  • 2015: Live in Bern con Jeff Hamilton
  • 2015: Second Time Around con Duško Gojković
  • 2015: Scott Hamilton Plays Jule Styne
  • 2015: Live in Barcelona
  • 2016: La Rosita
  • 2016: The Best Things in Life con Karin Krog
  • 2017: Ballads for Audiophiles
  • 2017: The Shadow of Your Smile
  • 2017: Live at Pyatt Hall
  • 2018: Moon Mist

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scott Hamilton, All About Jazz. URL consultato il 9 febbraio 2019.
  2. ^ Scott Hamilton, Concord. URL consultato il 9 febbraio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN87596226 · ISNI (EN0000 0001 1477 0071 · LCCN (ENn81017333 · GND (DE134396758 · BNF (FRcb138949279 (data) · WorldCat Identities (ENn81-017333