Scooby-Doo (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Scooby-Doo
Scooby-Doo film 2002.jpeg
Shaggy (Matthew Lillard) e Scooby-Doo in una scena del film
Lingua originaleInglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America, Australia
Anno2002
Durata86 min
Rapporto1,85:1
Genereavventura, commedia, fantastico
RegiaRaja Gosnell
SoggettoWilliam Hanna, Joseph Barbera (personaggi), James Gunn, Craig Titley
SceneggiaturaJames Gunn
ProduttoreCharles Roven, Richard Suckle
Produttore esecutivoRobert Engelman, Andrew Mason, Kelley Smith-Wait, William Hanna, Joseph Barbera
Casa di produzioneWarner Bros. Pictures, Mosaic Media Group, Atlas Entertainment
Distribuzione in italianoWarner Bros. Pictures
FotografiaDavid Eggby
MontaggioKent Beyda
Effetti specialiBrian Cox, John Cox, Peter Crosman
MusicheDavid Newman
ScenografiaBill Boes
CostumiLeesa Evans
TruccoLesley Vanderwalt, Jason Baird
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Scooby-Doo, conosciuto anche come Scooby-Doo - Il film, è un film del 2002 diretto da Raja Gosnell. È il primo film con attori dal vivo dedicato ai personaggi della serie animata Scooby-Doo, realizzato in tecnica mista con il supporto della grafica computerizzata e dell'animatronica. Con questo film, William Hanna termina la sua carriera. Fu l'ultima volta ad essere il produttore esecutivo prima della sua morte, avvenuta il 22 marzo 2001.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La Misteri&Affini è una famosa banda di giovani risolutori di misteri composta da Fred Jones, Daphne Blake, Velma Dinkley, Shaggy Rogers e il cane danese parlante Scooby-Doo.

Una sera, dopo aver risolto l’ennesimo caso di uno “spettro” che infestava la fabbrica di Pamela Anderson, la Misteri&Affini si scioglie a causa di alcune divergenze sorte tra Fred, Daphne e Velma, lasciando i poveri Shaggy e Scooby da soli.

2 anni più tardi, i 5 vengono invitati, a loro insaputa, a trascorrere una vacanza sull’isola di Spooky Island, attrezzata di un parco divertimenti a tema horror. Una volta giunti a destinazione, i ragazzi conoscono il proprietario Emile Mondavarious, il quale ammette di averli condotti fin lì per essere aiutato a far luce sul misterioso e violento comportamento assunto dagli studenti in visita sull’isola.

I ragazzi accettano di indagare, seppur ognuno per conto proprio: Velma partecipa ad uno spettacolo messo in scena dal tenebroso N’Goo Tauna, attraverso cui capisce che il parco era un tempo abitato da orribile creature assetate di vendetta, mentre Scooby viene attratto da una telefonata anonima nella foresta, dove subisce un’imboscata da parte di un mostro terrificante dal quale riesce a sfuggire; Daphne, invece, viene spinta dalle parole di uno stregone voodoo nel castello di Spooky Island, accompagnata da Shaggy e Scooby, nonostante anche Fred e Velma mettano piede nel maniero.

Di nuovo riuniti, i ragazzi decidono di ritornare ad essere la banda di una volta, così si dividono in cerca di indizi, ma un omino, mentre li osserva di nascosto, aziona le trappole mortali del castello, che verranno spente casualmente da Fred. Quest’ultimo e Velma scovano poi una stanza segreta in cui viene praticata una sorta di lavaggio del cervello, e intanto Daphne recupera uno strano oggetto dalla forma piramidale.

Uscita dal castello, la Misteri&Affini ritorna all’hotel, e Velma scopre che il manufatto viene chiamato “Demon Ritus”, ossia un’antica reliquia che recita i passaggi per eseguire un leggendario rito apocalittico.

Improvvisamente, un gruppo di veri mostri in carne ed ossa irrompe bruscamente all’interno dell’albergo e cattura molti ospiti, tra i quali anche Fred, Velma e Mondavarious, che vengono trasportati in una specie di cripta sotterranea inespugnabile. Daphne, Shaggy, Scooby e Mary Jane, fidanzata di Shaggy conosciuta durante il viaggio, subito si mettono all’opera per salvare Fred e Velma, ma il mattino seguente scoprono che le vetrate infrante e i muri crollati dell’hotel sono stati riparati, così come le persone rapite dai mostri si stanno divertendo allegramente in spiaggia. Infatti, Shaggy e Scooby s’imbattono in Fred soltanto per capire che questi e tutti gli altri sono stati posseduti dalle anime nere dei mostri, mentre Daphne, dopo essere stata quasi aggredita da Velma, viene anch’essa catturata e privata dal Demon Ritus. Nel frattempo, Scooby si accorge che Mary Jane è stata altresì posseduta, ma, quando cerca di avvisare Shaggy, finisce con il litigarci pesantemente e cade per sbaglio giù nella cripta sotterranea dei mostri. Calatosi nel covo delle creature per rintracciare Scooby, Shaggy assiste al processo di possessione di Daphne, dopodiché ruba il Demon Ritus e trova una vasca contenente le anime di coloro vittime dei mostri, dalla quale libera quelle di Fred, Daphne e Velma, che si depositano nei rispettivi corpi dopo un’iniziale incomprensione.

Fred, Daphne, Velma e Shaggy si rivolgono al sacerdote voodoo, che afferma che lo scopo dei mostri è di conquistare il mondo tramite il rituale apocalittico descritto sul Demon Ritus, servendosi inoltre dei corpi degli umani per sfuggire alla luce del sole, cui sono vulnerabili, ma per completare la cerimonia è necessario il sacrificio dell’anima col cuore più puro, vale a dire quella di Scooby. I ragazzi concludono quindi che l’artefice di tutto sia lo stesso che ha portato Scooby sull’isola, ovvero Mondavarious, che riesce a convincere Scooby a sacrificarsi per l’imminente celebrazione del rituale.

La banda orchestra un piano per sventare i folli progetti di Mondavarious, ma qualcosa va storto e Fred e Velma vengono beccati e costretti a guardare la cerimonia, che si sta svolgendo nella cripta alla presenza delle persone possedute dai mostri e di Mondavarious, che tenta di aspirare l’anima di Scooby col suo artiglio meccanico. Fortunatamente, Shaggy salva Scooby e colpisce Mondavarious, che rivela di essere in realtà un robot controllato proprio da Scrappy-Doo, nipote di Scooby e vecchio membro della Misteri&Affini cacciato anni prima per via della sua sfacciataggine e arroganza, e adesso in vena di vendicarsi della gang portando a termine il rito apocalittico. Nella battaglia che ne segue, Scrappy cresce a dismisura e si trasforma in un muscoloso e colossale demone dalla forza sovrumana grazie alle molteplici anime risucchiate nel Demon Ritus, ed ogni secondo che passa diventa sempre più invincibile ed inarrestabile.

Mentre Fred, Velma, Shaggy e Scooby se la vedono con Scrappy, in superficie Daphne combatte contro il lottatore mascherato Zarkos, seguace di N’Goo Tauna, entrambi complici di Scrappy, ma la ragazza ha la meglio e scaraventa Zarkos direttamente sopra la vasca, che, rovesciandosi, permette alle anime di ricongiungersi ai propri corpi, così che i mostri vengano annientati dai raggi del sole. Shaggy strappa poi il Demon Ritus dal petto di Scrappy, liberando conseguentemente le restanti anime che aveva assorbito e rendendolo nuovamente un cucciolo inoffensivo.

Ad incubo finito, Fred e Daphne si fidanzano ufficialmente, mentre Shaggy si riappacifica con Scooby e ritrova in un tombino il vero Emile Mondavarious, segregato da Scrappy, che intanto viene arrestato insieme a N’Goo Tauna e Zarkos.

La Misteri&Affini viene acclamata da tutti e decide di continuare a lavorare per risolvere altri casi e misteri in giro per il mondo.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Date di uscita[modifica | modifica wikitesto]

Il film venne presentato in tutto il mondo nel corso dell'estate del 2002, con le seguenti date:

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

La Mystery Machine del film al San Diego Comic-Con International 2013

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film incassò 19204859 $ nel giorno di debutto e 54155312 $ durante il fine settimana in 3 447 cinema, piazzandosi in vetta al botteghino. L'incasso finale del film fu di 153294164 $ negli Stati Uniti, mentre, nel resto del mondo, di 122356539 $ per un totale di 275650703 , diventando così il quindicesimo film col maggior incasso del 2002[1].

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato snobbato dai critici. Sul sito Rotten Tomatoes il film ha una percentuale del 30%, con un punteggio di 4.4 su 10. Nel sito Metacritic, il film ha un punteggio di 35 su 100. Ha inoltre ricevuto durante l'edizione dei Razzie Awards 2002 due candidature sia per il Peggior attore non protagonista assegnato a Freddie Prinze, Jr. e per essere stato definito, "Più flatulento film per adolescenti".

Sequel e prequel[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha avuto un sequel, Scooby-Doo 2 - Mostri scatenati (2004), e due prequel per la televisione: Scooby-Doo - Il mistero ha inizio (2009) e Scooby-Doo - La maledizione del mostro del lago (2010).

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema