Sciovinismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lo sciovinismo letterario di Puskin: "In materia di letteratura, la lingua russo-slava ha una netta supremazia su tutta l'Europa"

Lo sciovinismo indica un nazionalismo esclusivo, fazioso[1] ed esaltato[2], che si esprime in un'aprioristica negazione dei valori e dei diritti degli altri popoli e nazioni[3]. In senso lato può indicare l'esaltazione fanatica di una qualità, di un valore o simili[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Deriva dal francese chauvinisme, dal nome di Nicolas Chauvin, un soldato francese di Rochefort dell'impero napoleonico, il cui nome fu utilizzato in vaudevilles e commedie per rappresentare il tipo del patriota esaltato e fanatico[3][4]. In ambiente anglosassone il sintagma pressoché equivalente è gingoismo.

Il termine identifica il riflesso di un'ammirazione esagerata verso il proprio Paese. Può nascere anche dalla volontà di investire con questo significato ciò che invece costituisce un attaccamento o interesse personale, o comunque di parte, verso particolari usi, costumi, ambiti, situazioni contingenti di una cultura o di un Paese che in realtà non sono un dato strutturale o persistente dei medesimi. Spesso si accompagna a uno sfrenato e acritico militarismo.

Sciovinismo economico[modifica | modifica wikitesto]

Nella moderna sociologia si è notato come "anche nei paesi dell’Europa occidentale ove il populismo è meno venato dal nazionalismo, si stia diffondendo il welfare chauvinism, secondo il quale le prestazioni sociali dovrebbero essere limitate ai nativi"[5].

Metonimia[modifica | modifica wikitesto]

Lo "sciovinismo maschilista"[6] (e quello femminista)[7] sono locuzioni utilizzate per designare l'acritica esaltazione di una condizione personale legata all'appartenenza ad un sesso in particolare.

Trasposto nelle scienze epistemologiche, designa l'esagerata propensione ad attribuire un ruolo onnipervasivo ad un solo profilo della realtà materiale osservata: in questo senso è stato creato (con un larvato sostrato ironico) il sintagma sciovinismo del carbonio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ricerca | Garzanti Linguistica, su www.garzantilinguistica.it. URL consultato il 1º febbraio 2016.
  2. ^ a b Dizionario Italiano online Hoepli - Parola, significato e traduzione, su https://dizionari.hoepli.it/. URL consultato il 1º febbraio 2016.
  3. ^ a b sciovinismo, su www.treccani.it. URL consultato il 1º febbraio 2016.
  4. ^ Chauvin, Nicolas, su www.treccani.it. URL consultato il 2 febbraio 2016.
  5. ^ Reyneri Emilio, Le basi sociali del populismo. Un commento. Stato e Mercato, April 2018, iss. 112, pp. 141-48.
  6. ^ Jane Mansbridge e Katherine Flaster, Male Chauvinist, Feminist, Sexist, and Sexual Harassment: Different Trajectories in Feminist Linguistic Innovation (PDF), in American Speech, vol. 80, nº 3, Harvard University, 2005, p. 261, DOI:10.1215/00031283-80-3-256.
  7. ^ Friedan, Betty. 1998. It Changed My Life: Writings on the Women's Movement. Harvard University Press.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4244962-5
Politica Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica