Scincus scincus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Scinco
Sandfish3.jpg
Scincus scincus
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Sottoclasse Diapsida
Ordine Squamata
Sottordine Sauria
Infraordine Scincomorpha
Famiglia Scincidae
Genere Scincus
Specie S. scincus
Nomenclatura binomiale
Scincus scincus
(Linnaeus, 1758)

Lo scinco (Scincus scincus (Linnaeus, 1758)), detto anche pesce delle sabbie per il suo aspetto e per la capacità di 'nuotare' all'interno di dune e agglomerati sabbiosi[1], è un sauro appartenente alla famiglia degli Scincidi, nativo del Nord Africa e dell'Asia sud-occidentale.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Lo scinco misura fino a 21 centimetri, il suo corpo è ricoperto di squame, il collo è quasi indistinguibile, le sue zampe, corte, sono robuste, mentre la coda è cilindrica e breve. La bocca è disposta ventralmente rispetto al capo, la palpebra inferiore è coperta di squame e l'apertura auricolare è difesa dal bordo inferiore da frange formate da lamine triangolari. La colorazione dello scinco è prevalentemente giallo caramello, attraversata da bande trasversali nero-marroni.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Scinco si nasconde nella sabbia

Lo scinco è presente nell'Africa centro-settentrionale, nella penisola Arabica e in Iran; frequenta ambienti desertici, aridi e sabbiosi.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Lo scinco scava la propria tana nella sabbia, e vive quasi sempre in ambienti sabbiosi. Se disturbato si insabbia velocemente, nascondendosi dai predatori. Osservazioni ai raggi X[3] hanno dimostrato che questa lucertola letteralmente nuota all'interno della sabbia: avanza utilizzando un movimento ondulatorio degli arti raggruppati contro i fianchi, senza pagaiare con le estremità[4].

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre essenzialmente di insetti, che caccia seguendo le loro vibrazioni.

Predatori[modifica | modifica wikitesto]

In ambito sahariano, i principali predatori dello scinco sono la ceraste cornuta, il varano del deserto e il fennec[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sharpe S., Ding Y. and Goldman D.I., Environmental interaction influences muscle activation strategy during sand-swimming in the sandfish lizard Scincus scincus, in J Exp Biol, vol. 216, 2013, pp. 260-274.
  2. ^ Scincus scincus, in The Reptile Database. URL consultato il 29 maggio 2014.
  3. ^ Maladen R., Ding Y., Li C. and Goldman D.I., Undulatory swimming in sand: subsurface locomotion of the sandfish lizard (PDF), in Science, vol. 325, 2009, p. 314.
  4. ^ Baumgartner W, Fidler F, Weth A, Habbecke M, Jakob P, et al., Investigating the Locomotion of the Sandfish in Desert Sand Using NMR-Imaging, in PLoS ONE, vol. 3, n. 10, 2008, pp. e3309.
  5. ^ Scincus scincus, le poisson du Désert, su desert-maroc.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rettili Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili