Schramm (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Schramm
Lingua originaletedesco
Paese di produzioneGermania
Anno1993
Durata65 min
Genereorrore
RegiaJörg Buttgereit
SceneggiaturaJörg Buttgereit, Franz Rodenkirchen
ProduttoreManfred O. Jelinski
Produttore esecutivoLisa M. Hansen
Casa di produzioneCinetel Films, Hit List Productions
FotografiaManfred O. Jelinski
MontaggioJörg Buttgereit, Manfred O. Jelinski
MusicheMax Müller, Gundula Schmitz
Interpreti e personaggi

«Today I am dirty, but tomorrow I'll be just dirt»

(Carl Panzram, citato all'inizio dei titoli di testa[1])

Schramm è un film horror del 1993 diretto da Jörg Buttgereit.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il serial killer Lothar Schramm giace in una pozza del suo stesso sangue. Sta morendo, e il suo passato gli scorre davanti agli occhi. Nella vita di tutti i giorni, Lothar è un tassista gentile e apparentemente inoffensivo, che però attira alcuni clienti a casa sua per ucciderli e comporne poi i corpi in pose suggestive. Ha abitualmente rapporti sessuali con una bambola gonfiabile e non disdegna pratiche masochistiche. È inoltre vittima di allucinazioni e sogni di grande violenza, incentrati sull'automutilazione. Invaghito di Marianne, prostituta sua vicina di casa, un giorno riesce ad attirarla nel suo appartamento per poi drogarla, spogliarla e masturbarsi furiosamente.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Bartlomiej Paszylk, The Pleasure and Pain of Cult Horror Films: An Historical Survey, McFarland, 31 marzo 2009, ISBN 9780786453276. URL consultato il 27 marzo 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema