Scherbina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Scherbina
insediamento
(SL) Škrbina
Localizzazione
StatoSlovenia Slovenia
Regione statisticaLitorale-Carso
ComuneComeno
Territorio
Coordinate45°50′30.48″N 13°44′01.68″E / 45.8418°N 13.7338°E45.8418; 13.7338 (Scherbina)Coordinate: 45°50′30.48″N 13°44′01.68″E / 45.8418°N 13.7338°E45.8418; 13.7338 (Scherbina)
Altitudine341,1 m s.l.m.
Superficie4,05 km²
Abitanti147
Densità36,3 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale6223
Prefisso05
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Slovenia
Scherbina
Scherbina

Scherbina[1][2][3] (in sloveno: Škrbina) è un paese della Slovenia, frazione del comune di Comeno.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

La località è situata sul Carso a 341,1 metri s.l.m. e a 6,8 chilometri dal confine italiano.
I monti principali sono il monte Piccolo Visignacco (Mali Ovčnjak) (574 m) e il monte Sunca (Šumka) (533 m).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il paese venne citato per la prima volta nel 1200 come Serbin in documenti d'epoca dei Conti di Gorizia.
Sotto il dominio asburgico Scherbina fu comune autonomo[4].

Durante la prima guerra mondiale era parte delle retrovie della linea difensiva austriaca del fronte dell’Isonzo. Seppur non direttamente coinvolto nelle battaglie, il paese venne prima sfollato e poi occupato dalle truppe austro-ungariche le quali ne riconvertirono le case in ospedali, officine e magazzini ai quali si aggiunsero lo scavo di rifugi, acquedotti e ferrovie.

Dal 1920 al 1947 fece parte del Regno d'Italia, inquadrato nella provincia di Gorizia e fu comune autonomo fino al 1928 quando fu soppresso e aggregato a Comeno; passò poi alla Jugoslavia e quindi alla Slovenia.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Nella parte nord del paese si trova la chiesa di Sant'Antonio da Padova (Sv. Antona Padovanskega), con un campanile di stile aquileiese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cfr. il toponimo "Scherbina" a p. 66 sull'Atlante geografico Treccani, vol I, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2008.
  2. ^ Atlante stradale d'Italia, Touring Editore, 1998, tav. 20.
  3. ^ Cfr. "Scherbina" nella scheda S 7 - Škrbina/Scherbina: escursione nelle retrovie del fronte dell'Isonzo sul Carso di Komen/Comeno sul sito www.storija.info (programma di iniziativa comunitaria INTERREG IIIA ITALIA-SLOVENIA 2000-2006).
  4. ^ Il comune e il M.te Grande Visignacco, Catasto austriaco franceschino 1821[collegamento interrotto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]