Scandal (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scandal
Scandal.png
Immagine tratta dalla sigla della serie televisiva
Titolo originale Scandal
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2012 – in produzione
Formato serie TV
Genere drammatico, politico
Stagioni 3
Episodi 51
Durata 40 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 16:9
Risoluzione 720p
Colore colore
Audio Dolby Digital 5.1
Crediti
Ideatore Shonda Rhimes
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Produttore Judy Smith
Produttore esecutivo Shonda Rhimes, Betsy Beers
Casa di produzione ABC Studios
ShondaLand
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 5 aprile 2012
Al in corso
Rete televisiva ABC
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 24 ottobre 2013
Al
Rete televisiva Rai 3
Prima TV in italiano (pay TV)
Dal 13 novembre 2012
Al in corso
Rete televisiva Fox Life

Scandal è una serie televisiva di genere thriller politico creata da Shonda Rhimes in collaborazione con Betsy Beers, trasmessa in prima visione assoluta sul canale statunitense ABC a partire dal 5 aprile 2012.[1][2] In Italia è trasmessa sul canale satellitare Fox Life dal 13 novembre 2012, e in chiaro su Rai 3 dal 24 ottobre 2013.la terza stagione andrà in onda prossimamente su Rai 3 dall'autunno 2014.

La serie TV narra le vicende di Olivia Pope: per il ruolo di questo personaggio, l'autrice si è ispirata all'aiutante Judy Smith del presidente americano George W. Bush.[3]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Olivia Pope (Kerry Washington), donna di grande determinazione ed entrature politiche, dedica la sua vita a proteggere l'immagine pubblica dell'élite della nazione e i suoi segreti. Ex direttore delle comunicazioni della Casa Bianca per il presidente repubblicano (di ampie vedute) decide di lasciare il posto di lavoro per l'Olivia Pope and Associates, società di gestione delle crisi che ha come motto gladiators in suit. Sperando di iniziare un nuovo capitolo della sua vita (bloccata dall'impossibile relazione col presidente), scopre tuttavia che non può lasciarsi il passato alle spalle. L'Olivia Pope and Associates staff è composto dall'avvocato Stephen Finch (Henry Ian Cusick), affascinante donnaiolo inglese della prima stagione, Harrison Wright (Columbus Short), avvocato nero dalla parlantina efficiente, Abby Whelan (Darby Stanchfield), investigatrice dello studio, Huck Finn (Guillermo Diaz), hacker con un passato da killer della CIA, e Quinn Perkins (Katie Lowes), avvocatessa dal volto fresco e dal passato misterioso che impara velocemente il lavoro affiancando sempre più spesso il tormentato Huck. Tutti sono stati salvati o riscattati da Olivia e per questo sono disposti a qualsiasi cosa per lei. Il cinico gay capo dello staff presidenziale Cyrus, suo marito giornalista, un industriale senza scrupoli, la first lady Mellie, un giudice della Corte Suprema, un procuratore distrettuale, un contract killer ex collega di Huck, un deputato democratico nero già fidanzato di Olivia, un ufficiale dei marines agli ordini speciali del presidente, la vicepresidente bigotta, completano l'entourage dei personaggi ricorrenti.

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 7 2012 2012
Seconda stagione 22 2012-2013 2013
Terza stagione 18 2013-2014 2014

Personaggi e interpreti[modifica | modifica sorgente]

Personaggi principali[modifica | modifica sorgente]

era la direttrice delle comunicazioni alla Casa Bianca e ha la fama di essere la migliore "risolvi problemi" di Washington. Cyrus era il suo mentore quando lavorava alla campagna presidenziale di Grant, durante la quale lei e Fitz avevano una relazione che hanno portato avanti anche dopo l'elezione di Grant come Presidente. Nonostante i suoi sentimenti per lui, Olivia decide che la cosa migliore per lei è dare le dimissioni come direttrice delle comunicazioni ed aprire un suo studio di "risolvi problemi", la Olivia Pope e Associati. Durante la prima stagione si lascia intendere che Olivia è molto dedita al suo lavoro ed affezionata ai suoi soci, così come loro sono molto devoti e leali nei suoi confronti in quanto ognuno di loro è stato salvato da una situazione difficile da lei. Durante la seconda stagione viene mostrato che Olivia ha a che fare con il passato di Quinn Perkins, anche prima che questa divenisse sua associata. Nel corso della serie, mantiene un rapporto antilenante con Fitz, essendo entrambi innamorati ma in una situazione clandestina. Avrà inoltre alcuni problemi con Cyrus e Mellie, la first lady, e con il procuratore David Rosen ma con essi intrattiene anche dei bizzari rapporti di amicizia. Il suo unico vero amico sarà Stephen e si ritroverà piuttosto sola quando questi lascerà lo studio, cercherà di essere avvicinata come amica da Abby, la quale vedendola in questo stato la vorrebbe aiutare ma le due hanno un rapporto di amicizia fatto da molti alti e bassi in quanto Abby, al contrario degli altri associati, è l'unica che non sempre segue ciecamente gli ordini di Olivia. Durante la seconda stagione, Olivia sarà scoperta membro di una "cospirazione" con Cyrus, Mellie, Hollis Doyle e Verna Thornton per aver truccato delle macchine elettorali in Ohio affinché Grant vincesse le elezioni presidenziali (il quale è totalmente ignaro del ).

petroliere texano e finanziatore della campagna presidenziale di Grant. È lui che ha indotto gli altri a ricorrere alle elezioni truccate per poter entrare alla Casa Bianca ed avere più profitti sugli oleodotti, è anche il responsabile della morte del fidanzato di Quinn, Jesse e delle altre sei persone ed è lui a volerla incastrare per gli omicidi.

un avvocato che per Olivia e dimostra di essere sempre molto devoto e fedele a questa. Lavorara a Takoma Park, sotto le dipendenze di Adnan Salif, arricchendosi evadendo il fisco. Quando sia lui e il suo capo vengono accusati di tradimento, Harrison inizialmente doveva essere condannato ad otto anni di carcere ma viene difeso pro bono da Olivia e così ottiene una pena di soli sei mesi. Ha una relazione di tipo fratello-sorella con Quinn in quanto cerca sempre di proteggerla (soprattutto dalle prese in giro di Abby) ed è l'unico che la difende e le dimostra affetto. Ha denominato la squadra di Olivia "i gladiatori in giacca e cravatta". Nella seconda stagione, durante il processo di Quinn sarà l'unico (assieme ad Olivia) a credere fermamente nella sua innocenza e a rimanerle accanto, diventando suo amico, dopo che lei viene rilasciata. Quando presserà Olivia per sapere cosa la tormenta, lei gli chiederà di contattare l'ex fidanzata di David Rosen e di pagarla per mentire e dire ad Abby che lui l'aveva picchiata, per farli lasciare e lui lo farà ma sia Harrison che Olivia si sentiranno perennemente in colpa verso Abby vista la storia d'amore che li legava e visto il legame fratello-sorelle fra i tre.

è l'investigatrice dello studio Olivia Pope e Associati. Era sposata con Charles Putney, un agricoltore della Virginia ma questi era vittima di alcolismo e la picchiava, così un giorno mentre Charles stava per colpire Abby per l'ennesima volta, Olivia la salva rompendo il ginocchio di lui con un cacciavite. Successivamente la ospita a casa sua e le trova i migliori avvocati divorzisti di Washington. Anche Abby è molto leale e legata ad Olivia perché lei l'ha aiutata a rimettersi in sesto e a ricominciare la sua vita ma si arrabbia quando Olivia sembra non essere più sé stessa e non aiuta più i clienti come ha fatto con i "gladiatori". Durante il processo di Quinn aiuta quindi Olivia e gli altri a provare la sua innocenza, nonostante lei creda che questa sia colpevole vista l'enorme quantità di prove che trova in suo sfavore. Anche dopo il suo rilascio, Abby continua a punzecchiare Quinn chiamandola "Lindsay" (vero nome di Quinn) o "signorina Molotov" (come era soprannominata durante il processo) in quanto creda che lei li abbia traditi. Nella seconda stagione comincia una relazione con David Rosen, nonostante lui inizialmente lo faccia per ricavare informazioni sul processo di Quinn che ha perso contro Olivia, che alla fine si innamora di lei. Quando però Olivia scopre della relazione chiede a Harrison di farla finire perché David ed Abby stavano per scoprire la cospirazione dietro al caso della morte del fidanzato di Quinn, così Wright contatta l'ex fidanzata di David per farle dire ad Abby che lui l'ha picchiata così che lei possa lasciarlo. In realtà questa era tutta una menzogna e nella terza stagione i due torneranno assieme.

di cui il vero nome viene rivelato essere Lindsay Dwyer, sotto falsa identità per essere sospettata dell'omicidio del suo ex fidanzato e di altre sei persone. Quinn aveva fatto una chiamata dove minacciava il fidanzato, dopo aver scoperto che lui la tradiva e poco dopo un misterioso pacco bomba è stato recapitato all'azienda del ragazzo, facendolo saltare in aria con i suoi colleghi. Durante il primo processo, Lindsay viene rapita e portata a Washington dove si sveglia e trova documenti e soldi per iniziare una nuova vita sotto il nome di Quinn Perkins. Viene poi contattata da Harrison per essere assunta da Olivia come avvocato. Verrà mostrato alla fine che i responsabili del suo "trasferimento" sono proprio Huck e Olivia ma viene tenuta segreta la ragione del loro coinvolgimento. Durante la prima stagione comincia a frequentare il giornalista Gideon Wallace che viene poi ucciso da Billy Chambers. Durante la seconda stagione, scopre che Huck l'ha rapita e portata a Washington per ordine di Olivia, sul jet di Verna Thornon e , arrabbiata, gli chiede spiegazioni ma lui le confessa di non aver mai chiesto il motivo per cui era stato incaricato di rapirla e lei ne rimane indignata. Nonostante ciò decide di accettare Huck come suo mentore, cercando di imparare la sua bravura nello spionaggio e con la tecnologia e questo farà parte del suo processo di far parte di un'organizzazione segreta per svolgere il lavoro sporco che Huck faceva nella CIA ovvero il progetto B-613.

ex spia e uno dei sei partecipanti al progetto B-613 della CIA ora è l'esperto informatico e di spionaggio dello studio Olivia Pope e Associati.

presidente repubblicano degli Stati Uniti D'America. È l'amante di Olivia ed è innamorato di lei ma è sposato con Mellie e hanno tre bambini.

responsabile dello staff del presidente Grant, era il mentore di Olivia e suo grande amico. E' omosessuale (cosa che tiene nascosta durante la campagna e nel primo periodo della presidenza di Grant) ed uscirà allo scoperto sposando James, un giornalista della Casa Bianca, solo poco tempo dopo.

moglie di Grant, è fredda e calcolatrice e farebbe di tutto per mantenere il marito (e di conseguenza, anche lei stessa) al potere anche se sa che lui ha una relazione con Olivia, cerca di non darci importanza, facendo il suo lavoro di First Lady.

  • David Rosen (stagioni 1 - in corso), interpretato da Joshua Malina, doppiato da Roberto Accornero.[5]

procuratore di Washington, spesso in contatto con Olivia e il suo studio ma finiranno per collaborare molte volte. Ha un'assistente di nome Alissa che gli è molto fedele. Dopo aver perso il caso di Quinn Perkins contro Olivia, cerca morbosamente informazioni sul suo coinvolgimento nella vicenda e di chiarire lo svolgesi dei fatti, tanto da arrivare a cercare di carpire informazioni da Abby Whelan e perdere il lavoro come procuratore. Quando però comincia a provare dei forti sentimenti per lei, abbandona la ricerca e ritorna al suo vecchio lavoro nonostante continui di tanto in tanto a cercare di sanare alcuni dubbi.

Personaggi secondari[modifica | modifica sorgente]

  • Sally Langston (stagioni 1 - in corso), interpretata da Kate Burton.

vice-presidente di Grant, inizialmente sua avversaria alla presidenza. È molto credente ma anche avida.

assistente di David Rosen.

capo dello staff di Sally Langston.

  • Verna Thornton (stagione 2), interpretata da Debra Mooney.

giudice della Corte Suprema e amica di Olivia, fa parte anche lei della cospirazione per truccare i voti.

  • Capitano Jacob "Jake" Ballard (stagione 2 - in corso), interpretato da Scott Foley.
  • James Novak (stagioni 1 - 3), interpretato da Dan Bucatinsky

Altri personaggi[modifica | modifica sorgente]

avvocato molto amico di Olivia e socio della Olivia Pope e Associati. Alla fine della prima stagione si trasferisce con la sua neo-moglie.

assistente lavoratrice alla Casa Bianca. All'inizio viene contattata da Olivia perché voleva rendere pubblico di essere andata a letto una notte con il presidente e di esserne rimasta incinta, poi si scoprirà essere in una relazione con Billy Chambers e che i due avevano una relazione e in mente di rovinare il presidente Grant per permettere a Sally Langston di prendere il potere al suo posto. Verrà uccisa da Charles (ex compagno del progetto B-613 di Huck) mandato da Cyrus.

reporter che cerca la verità sul caso di Amanda Tanner. Fidanzato di Quinn Perkins per una parte della prima stagione, verrà ucciso da Billy Chambers perché era arrivato alla verità sulla sua storia con Amanda.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

All'inizio del 2011 è stato annunciato che Shonda Rhimes, già autrice di Grey's Anatomy e Private Practice, stava lavorando ad un nuovo progetto. Kerry Washington ottenne il ruolo principale assieme a Henry Ian Cusick nel febbraio successivo;[8][9] subito dopo Tony Goldwyn ottenne il ruolo del presidente Fitzgerald Thomas Grant III.[10]

Nel mese di maggio 2011 l'emittente ABC confermò la in midseason composta da sette episodi;[11];[12] durante il Winter Television Critics Association Press Tour, fu annunciato che lo show sarebbe stato mandato in onda dal 5 aprile 2012 dopo Grey's Anatomy, occupando il posto di Private Practice.[13]

L'11 maggio 2012 la ABC ha rinnovato la serie per una seconda stagione composta da circa 7 episodi.[14][15] Il 29 ottobre 2012 la ABC ha ordinato altri 15 episodi per la seconda stagione della serie, portando così il totale episodi della stagione a 22.

Il 10 maggio 2013 la ABC ha rinnovato Scandal per una terza stagione, che andrà in onda da giovedì 3 ottobre 2013 negli Stati Uniti.[16] Inizialmente composta da 22 episodi, in seguito alla gravidanza della protagonista, la terza stagione è stata ridotta a 18 episodi.[17]IL 18 Marzo 2014 La ABC ha rinnovato scandal per una quarta stagione.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) ABC Boss Talks Cougar Town Return, New Night For Private Practice, 'Relocation' For Revenge, 10 gennaio 2012. URL consultato il 12 gennaio 2012.
  2. ^ TCA: il presidente della ABC parla delle première in vista, di Cougar Town e di Revenge, 11 gennaio 2012. URL consultato il 12 gennaio 2012.
  3. ^ (EN) ABC bases ‘Scandal’ on D.C. insider Judy Smith, 28 giugno 2012.
  4. ^ (EN) Scandal promotes Bellamy Young, tvline.com, 26 giugno.
  5. ^ (EN) Lost' actor departs ABC drama 'Scandal, ew.com, 26 giugno.
  6. ^ (EN) Lost actor departs ABC Scandal drama, ew.com, 26 giugno 2012.
  7. ^ (EN) EVERYONE HAS SECRETS, BUT ONLY OLIVIA POPE CAN MAKE THEM GO AWAY, ON THE SERIES PREMIERE OF ABC'S "SCANDAL", the futon critic, 26 giugno 2012.
  8. ^ (EN) Kerry Washington assume il ruolo di protagonista principale.. URL consultato il 26 giugno 2012.
  9. ^ (EN) Henry Ian Cusick to Star in Shonda Rhimes Pilot.. URL consultato il 26 giugno 2012.
  10. ^ (EN) HBO Passes on Diane Keaton, Ellen Page Pilot, FX Orders 'Powers' Pilot and More".. URL consultato il 26 giugno 2012.
  11. ^ (EN) Tv guide: Scandal and other shows. URL consultato il 9 ottobre 2011.
  12. ^ (EN) "ABC fall TV 2011 schedule predictions: Comedy block tinkering, fresh dramas. URL consultato il 26 giugno 2012.
  13. ^ (EN) ABC Boss Talks Cougar Town Return, New Night For Private Practice, 'Relocation' For Revenge. URL consultato il 26 giugno 2012.
  14. ^ (EN) Tim Surette, ABC Renews Scandal, Cancels GCB, TV.com, 11 maggio 2012. URL consultato il 12 maggio 2012.
  15. ^ Maggie Furlong, Twitter response by Shonda Rhimes to Huffington Post television critic Maggie Furlong, Twitter, 11 maggio 2012. URL consultato il 12 maggio 2012.
  16. ^ The Neighbors, Scandal 2: ABC ordina stagioni complete, Serietivu.com, 30 ottobre 2012. URL consultato il 30 ottobre 2012.
  17. ^ http://tvbythenumbers.zap2it.com/2013/12/06/scandal-episode-order-reduced-to-18-episodes/220629/

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione