Savio Hon Tai-Fai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Savio Hon Tai-Fai, S.D.B.
arcivescovo della Chiesa cattolica
Coat of arms of Savio Hon Tai Fai.svg
Hilarem datorem diligit Deus
Titolo Sila
Titolo personale di Arcivescovo
Incarichi attuali Nunzio apostolico in Grecia (dal 2017)
Incarichi ricoperti
Nato 21 ottobre 1950 (67 anni) ad Hong Kong
Ordinato presbitero 17 luglio 1982 dal vescovo John Baptist Wu Cheng-chung (poi cardinale)
Nominato arcivescovo 23 dicembre 2010 da papa Benedetto XVI
Consacrato arcivescovo 5 febbraio 2011 da papa Benedetto XVI

Savio Hon Tai-Fai (Hong Kong, 21 ottobre 1950) è un arcivescovo cattolico cinese, dal 28 settembre 2017 nunzio apostolico in Grecia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce ad Hong Kong, sede vescovile, il 21 ottobre 1950.

Formazione e ministero sacerdotale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli studi in una scuola salesiana, fa la sua prima professione religiosa il 15 agosto 1969, emette i voti perpetui il 15 agosto 1975.

Il 17 luglio 1982 è ordinato presbitero ad Hong Kong dal vescovo John Baptist Wu Cheng-chung (poi cardinale); appartiene alla provincia salesiana della Cina, che comprende Cina, Hong Kong, Macao, Taiwan.

Consegue la laurea in filosofia presso l'Università di Londra e il dottorato in teologia presso la Pontificia Università Salesiana di Roma.

Ricopre vari incarichi all'interno del suo ordine, dove è segretario provinciale. Diviene membro della Pontificia Accademia di Teologia, nel 1999; moderatore del Capitolo generale del 2002 all'interno del suo ordine; membro della Commissione teologica internazionale, dal 2004. È inoltre professore di teologia presso il seminario di Hong Kong, autore di diverse pubblicazioni, soprattutto di teologia e responsabile della traduzione in cinese del Catechismo della Chiesa Cattolica.

Ministero episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 dicembre 2010 papa Benedetto XVI lo nomina segretario della Congregazione per l'evangelizzazione dei popoli ed arcivescovo titolare di Sila[1]; succede a Robert Sarah, precedentemente nominato presidente del Pontificio consiglio "Cor Unum". Il 5 febbraio 2011 riceve l'ordinazione episcopale, con gli arcivescovi Marcello Bartolucci, Antonio Guido Filipazzi, Celso Morga Iruzubieta e Edgar Peña Parra, nella basilica di San Pietro in Vaticano, per imposizione delle mani dello stesso pontefice, coconsacranti i cardinali Angelo Sodano e Tarcisio Bertone.

Dal 6 giugno al 31 ottobre 2016 ricopre anche l'ufficio di amministratore apostolico sede plena dell'arcidiocesi di Agaña[2].

Il 28 settembre 2017 papa Francesco lo nomina nunzio apostolico in Grecia[3].

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rinunce e nomine. Nomina del segretario della Congregazione per l'evangelizzazione dei popoli, su press.vatican.va, 23 dicembre 2010. URL consultato il 29 settembre 2017.
  2. ^ Rinunce e nomine. Nomina dell'Amministratore Apostolico «sede plena» dell'Arcidiocesi di Agaña (Guam), su press.vatican.va, 6 giugno 2016. URL consultato il 29 settembre 2017.
  3. ^ Rinunce e nomine. Nomina del Nunzio Apostolico in Grecia, su press.vatican.va, 28 settembre 2017. URL consultato il 29 settembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) David Cheney, Savio Hon Tai-Fai, su Catholic-Hierarchy.org. URL consultato il 29 settembre 2017. Modifica su Wikidata
Predecessore Vescovo titolare di Sila
(titolo personale di arcivescovo)
Successore BishopCoA PioM.svg
Angelo Amato, S.D.B. dal 23 dicembre 2010 in carica
Predecessore Segretario della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli Successore Emblem Holy See.svg
Robert Sarah 23 dicembre 2010 - 28 settembre 2017 Protase Rugambwa
Predecessore Vice Gran Cancelliere della Pontificia Università Urbaniana Successore Stemma della Urbaniana.svg
Robert Sarah 23 dicembre 2010 - 28 settembre 2017 Protase Rugambwa
Predecessore Nunzio apostolico in Grecia Successore Emblem Holy See.svg
Edward Joseph Adams dal 28 settembre 2017 in carica
Controllo di autorità VIAF: (EN258915361 · ISNI: (EN0000 0003 7977 7105 · GND: (DE1025407377