Saul Goodman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Saul Goodman
SaulGoodman.jpg
Bob Odenkirk nei panni di Saul Goodman nella quinta stagione di Better Call Saul
UniversoBreaking Bad
Better Call Saul
Lingua orig.Inglese
Autori
1ª app. inConviene chiamare Saul (Breaking Bad)
Interpretato daBob Odenkirk
Voci italiane
SessoMaschio
Data di nascita12 novembre 1960
ProfessioneAvvocato

James Morgan "Jimmy" McGill, meglio noto come Saul Goodman, è un personaggio della serie televisiva Breaking Bad, avvocato di Walter White e Jesse Pinkman, interpretato da Bob Odenkirk. Il personaggio è inoltre il protagonista dello spin-off Better Call Saul.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

Jimmy è fondamentalmente una persona che ha ottime relazioni con tutti e dotato di buon cuore, ma sebbene dotato di buone capacità è per natura propenso alla slealtà, alla scorrettezza e all'aggiramento delle regole, soprattutto quelle morali: è sempre pronto all'inganno, anche se a fin di bene, per raggiungere i suoi scopi. La sua peculiarità è l'inventiva: per i propri interessi (o quelli di coloro che gli stanno a cuore) usa spesso metodi poco ortodossi che, seppur efficaci, spesso sfociano nell'illegalità e hanno conseguenze su di lui e su chi gli sta intorno. Il Saul Goodman visto in Breaking Bad è invece un uomo all'apparenza buffo ma totalmente corrotto e senza scrupoli, che addirittura non si fa problemi a proporre l'omicidio per abbattere gli ostacoli e il cui unico obiettivo è guadagnare denaro.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo figlio di Charles McGill Sr. e Ruth McGill, Jimmy McGill è un avvocato penalista di origine irlandese, fratello minore del più autorevole e famoso avvocato Charles "Chuck" McGill Jr. In seguito a varie peripezie, Jimmy decide di esercitare la professione forense sotto lo pseudonimo di Saul Goodman, sia perché teme che col vero nome sarebbe sempre considerato il fratello perdente di Chuck McGill, sia perché ha un trascorso nella vendita di cellulari usa-e-getta e i suoi discutibili clienti lo conoscono ormai come Saul Goodman, un gioco di parole derivato da "It's all good, man" (cioè "Va tutto bene, amico"). Egli è principalmente noto ad Albuquerque per gli spot televisivi in cui egli stesso fa da protagonista, attraverso il suo slogan Better Call Saul! ("Meglio chiamare Saul!")

Il modo di presentarsi ai suoi nuovi clienti è del tutto fuori norma, ma nonostante ciò Saul riesce sempre a trattenere per le trattative ogni tipo di cliente senza alcun problema.

Breaking Bad[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Breaking Bad.

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

Saul è stato introdotto nell'episodio Better Call Saul, scelto da Badger come avvocato dopo il suo arresto per spaccio di metanfetamina. Walt si finge zio di Badger e va nell'ufficio di Saul per avere aggiornamenti sul caso, qui Goodman gli dice che Badger uscirà presto con dato che collaborerà con la DEA. Per evitare ciò, Jesse e Walt rapiscono Saul portandolo nel deserto per minacciarlo. Qui Saul riconosce Walt dalla sua tosse, allora si propone come avvocato dei due e spiega che qualcuno deve per forza essere arrestato. Con uno stratagemma, Saul sfrutta la collaborazione di Badger consegnando alla DEA un finto Heisenberg, che si fa pagare per finire in prigione. In seguito Saul raggiunge Walt mentre è a scuola e gli propone di diventare suo consulente criminale e aiutarlo a riciclare il suo denaro.

Dopo la morte di Combo, Walt e Jesse si ritrovano completamente senza spacciatori e chiedono aiuto a Saul, che per mezzo di Mike organizza un incontro con Gus Fring. Nonostante un primo ripensamento di Gus, l'affare va a buon fine e Saul ottiene una larga percentuale del denaro. Inoltre, Saul aiuta Walter a riciclare il suo denaro simulando piccole donazioni sul sito creato da Walter Jr e manda Mike a casa di Jesse dopo la morte di Jane per ripulirla dalla presenza di droga ed evitare un coinvolgimento del ragazzo.

Terza stagione[modifica | modifica wikitesto]

Saul rintraccia Walt, che è stato scoperto e lasciato da Skyler, e lo tranquillizza dicendogli che la moglie non lo denuncerà perché ciò avrà disastrose conseguenze per tutta la famiglia. Tenta poi inutilmente di convincere Walt ad accettare l'offerta fattagli da Gus e continuare a lavorare per lui, consapevole che né trarrà grande guadagno.

Per tenere sotto controllo Skyler, Saul incarica Mike, suo investigatore privato, di piazzare delle cimici a casa di Walt. Quando però Walt lo viene a sapere, furioso, aggredisce Goodman nel suo studio, inducendo così l'avvocato ad interrompere il riciclaggio del denaro di Walt tramite le false donazioni al sito di beneficenza creato da Walter Jr.

Quando Hank Schrader è vicino ad arrestare Jesse Pinkman e a scoprire anche il coinvolgimento di Walt nella produzione di metanfetamina, Walt chiama Saul per chiedere aiuto. Goodman incarica la sua segretaria di chiamare Scharder fingendosi una segretaria dell'ospedale cittadino per avvertirlo che sua moglie Marie è stata coinvolta un incidente automobilistico. Come previsto, Hank abbandona l'inseguimento di Pinkman per precipitarsi in ospedale. Tuttavia, dopo essersi reso conto dell'inganno, Hank si reca a casa di Pinkman e lo aggredisce, mandandolo all'ospedale. Saul Goodman e Wal fanno visita a Jesse in ospedale, dove il ragazzo, furibondo, minaccia di rivelare l'identità di Walt. Saul e Walt inizialmente considerano l'idea di uccidere Jesse, ma poi decidono di non farlo. Una volta che anche Jesse inizia a lavorare per Gus Fring, Saul cerca di convincere il ragazzo ad acquistare proprietà commerciali per riciclare i suoi soldi, ma Jesse rifiuta l'idea. Saul discute i piani per il riciclaggio di denaro con Skyler e Walt, proponendo l'idea di acquistare un'attività di laser tag. Skyler vuole invece acquistare l'autolavaggio di Bogdan, l'ex datore di lavoro di Walt, credendo che sia un'attività di facciata molto più plausibile.

Dopo che Jesse Pinkman cerca vendetta nei confronti di due spacciatori di Gus Fring che hanno ucciso il suo amico Combo, Mike, per conto di Fring, minaccia Saul Goodman per ottenere informazioni su dove si trovi Jesse con l'intenzione di ucciderlo prima che questo uccida i due spacciatori dipendenti di Fring. Saul fornisce a Mike informazioni sbagliate, consentendo a Jesse di nascondersi. Goodman organizza poi un incontro segreto tra Walt e Jesse.

Quarta stagione[modifica | modifica wikitesto]

Temendo nuove minacce di Mike, Saul Goodman assume Huell Babineaux come guardia del corpo. Saul e Skyler White escogitano diversi modi per convincere Bogdan a vendere l'autolavaggio, ma Skyler esclude la violenza o le intimidazioni proposte da Goodman. Saul fa fingere il suo impiegato Patrick Kuby come ispettore del governo per informare Bogdan di presunte violazioni ambientali che costeranno centinaia di migliaia di dollari di multa. Bogdan vende perciò l'autolavaggio a Walt e Skyler. Quando Walt confida a Saul le sue preoccupazioni riguardo a Jesse, Mike e Gus, l'avvocato informa Walt dell'esistenza di un uomo chiamato Ed che, se contattato e adeguatamente pagato, è in grado di far "scomparire" le persone creando per loro una nuova vita in posti lontani. Walt investe i due spacciatori di Gus prima che questi possano uccidere Jesse, poi dice a quest'ultimo di scappare. Temendo per la vita di Jesse, Walt chiede a Saul di contattare un sicario per uccidere Gus, ma Saul respinge l'idea. Su richiesta di Jesse, Saul fa visita alla sua fidanzata Andrea Cantillo per darle i soldi rimanenti di Jesse.

Per proteggere Skyler dall'indagine dell'IRS sulla frode fiscale di Beneke, Saul gli dà $ 620.000 in contanti di Walt per pagare le tasse spacciando i soldi come eredità da un falso parente. Siccome Beneke non ha comunque intenzione di riparare la frode, Goodman, su richiesta di Skyler, manda Kuby e Huell per costringerlo a pagare l'IRS. Le trattative non vanno a buon fine, in quanto Beneke, seppur firmi l'assegno, tenta di scappare ma nel farlo inciampa nel tappeto cadendo e causandosi un trauma cranico. Quando Hank Scharder, sempre più convinto che Gus Fring sia a capo di un impero criminale del traffico di droga, comincia a pedinare Fring in cerca di prove, Gus avverte Walter che sarà costretto ad eliminare suo cognato. Qualora Walter cercherà di intromettersi per salvare il cognato, Gus farà uccidere non solo Hank ma anche tutta la famiglia di Walt. Walt chiede perciò a Goodman di contattare l'uomo che fa "scomparire" le persone per mettere al sicuro la sua famiglia. Walt chiede inoltre a Saul di informare la DEA che Hank è in pericolo e di rivelare tutta la verità su Gus Fring. Saul accetta di avvertire la DEA che Hank è in pericolo ma rifiuta di fare il nome di Fring.

In accordo con Walter, Saul persuade Jesse a venire nel suo ufficio e fa rubare segretamente a Huell la sigaretta con la ricina che Walt ha dato a Jesse da usare per uccidere Gus. Saul dà a Jesse i suoi soldi e gli dice di lasciare Albuquerque per la sua sicurezza. Jesse si rende conto che la sigaretta con la ricina è sparita. Il figlio di Andrea, Brock, viene avvelenato e Jesse dice ai medici che il bambino potrebbe essere stato avvelenato con la ricina. Jesse crede che sia stato Walt ad avvelenare Brock. Tuttavia, Walt convince Jesse che è stato Gus ad avvelenare Brock per metterli l'uno contro l'altro. Jesse accetta perciò di aiutare Walter a uccidere Gus. Saul si nasconde, ma torna a rappresentare Jesse quando viene interrogato da degli agenti sull'avvelenamento di Brock. Saul scopre da Jesse che Gus visita regolarmente Hector Salamanca in una casa di cura. Saul passa le informazioni a Walt, che le usa in un complotto per uccidere Gus.

Quinta stagione[modifica | modifica wikitesto]

Saul è contrariato con Walter White per il suo coinvolgimento nell'avvelenamento del piccolo Brock e minaccia di concludere i suoi affari con lui, ma Walt lo intima di continuare i loro affari. Con Gus morto, Saul cerca di convincere Walt a smettere di produrre metanfetamina, ma Walt dice che deve continuare perché ha bisogno dei soldi. Saul aiuta perciò Walt, Jesse e Mike a trovare un nuovo posto per continuare produrre droga in segreto. Quando Mike è indagato dalla DEA per i suoi rapporti con Fring, Saul lo assiste legalmente.

Jesse ha intenzione di donare i 5 milioni di dollari ricavati da un furto di metilammina a Kaylee, la piccola nipote di Mike, e ai genitori di Drew Sharp, un giovane ragazzo ucciso a sangue freddo dal seguace del cartello Todd Alquist durante il furto poiché testimone involontario. Saul tenta di dissuaderlo, dicendo che queste donazioni di denaro attirerebbero l'attenzione della polizia. Jesse tenta di sbarazzarsi del denaro in altri modi, incluso lanciandolo dal finestrino sui giardini delle abitazioni di un quartiere. Saul chiama Walt per informarlo del comportamento irregolare di Jesse. Quando Hank Schader viene a sapere che suo cognato Walt è il famigerato Heinsenberg, Saul propone a Walt di uccidere Hank, ma Walt rifiuta, minacciando Goodman di non osare proporgli mai più di uccidere qualcuno che gli è caro. Jesse viene arrestato mentre getta soldi dalla sua macchina e Saul ottiene il suo rilascio dalla custodia della polizia. Saul organizza un incontro tra Walt e Jesse, e Walt convince Jesse a contattare Ed, l'uomo che fa "scomparire" le persone, e iniziare così una nuova vita. Jesse accetta, tuttavia, poco prima di partire, capisce la verità sull'avvelenamento di Brock, realizzando che la sigaretta con la ricina gli è stata rubata da Huell su ordine di Goodman, a sua volta su indicazione di Walt. Jesse, furioso, ritorna nello studio di Goodman e aggredisce l'avvocato, minacciandolo con la sua stessa pistola e facendolo confessare. Qui Jesse ha la conferma che è stato Walt ad avvelenare Brock. Saul chiama Walt per avvertirlo che Jesse conosce la verità su quello che è successo a Brock. Saul incontra Walt e suggerisce di uccidere Jesse.

Saul e Walt contattano entrambi successivamente Ed, che crea una nuova vita per Saul con la nuova identità di Gene Takavik, il manager di una pasticceria a Omaha, Nebraska. Walt cerca di persuadere Saul ad andare con lui e di contattare dei sicari per uccidere il suo ex socio di spaccio Jack Welker come vendetta per aver ucciso Hank. Dopo che Saul rifiuta, Walt cerca inutilmente di intimidire Saul, ma si interrompe quando viene colto da un attacco di tosse dovuto al suo tumore che sta ritornando. Saul si congeda da Walt dicendogli che è finita e se ne va, iniziando il suo viaggio verso la sua nuova vita.

Better Call Saul[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Better Call Saul.

La AMC ha annunciato ad aprile 2013 uno spin-off di Breaking Bad intitolato Better Call Saul, interamente dedicato al personaggio di Saul Goodman.[1] La prima puntata è andata in onda l'8 febbraio 2015 su AMC, risultando la première col più alto indice d'ascolto di sempre per le TV via cavo[2]. Attualmente la serie ha trasmesso cinque stagioni[3][4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Breaking Bad Spinoff Series Better Call Saul Confirmed, su ign.com.
  2. ^ (EN) Ratings: Better Call Saul Is Cable's Highest-Rated Series Premiere Ever, su tvline.com, 9 febbraio 2015. URL consultato il 9 febbraio 2015.
  3. ^ (EN) ‘Better Call Saul’ Renewed for Second Season by AMC; First Season Pushed Back to 2015, su TV by the Numbers, 19 giugno 2014.
  4. ^ (EN) Alan Sepinwall, Alan Sepinwall, 'Better Call Saul' Season Premiere Recap: Magic Man, su Rolling Stone, 24 febbraio 2020. URL consultato il 2 aprile 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN68146708235200842105 · Europeana agent/base/35280 · LCCN (ENn2016000892 · GND (DE1104197820 · WorldCat Identities (ENlccn-n2016000892
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione