Satelliti naturali di Saturno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Saturno
Saturn (planet) large rotated.jpg
Questo box:  v. · d. · m.

1leftarrow.pngVoce principale: Saturno (astronomia).

Un fotomontaggio del sistema di Saturno. Dione in primo piano, Titano in alto a destra, Teti e Mimas in basso a destra, Encelado e Rea in alto a sinistra.

Il pianeta Saturno possiede un gran numero di satelliti naturali.

Il numero preciso di satelliti del pianeta non sarà mai quantificabile, perché i frammenti ghiacciati che compongono i suoi anelli potrebbero, almeno teoricamente, essere considerati tali, ed è difficile porre una linea arbitraria di distinzione tra satelliti minori e grandi frammenti ghiacciati.

Ad agosto 2007 si conoscono 62 satelliti di Saturno, molti dei quali scoperti di recente; una ricerca iniziata alla fine del 2000 ha permesso di individuare 12 satelliti precedentemente sconosciuti in orbita a grande distanza dal pianeta, probabilmente frammenti catturati dal pozzo gravitazionale di Saturno in un secondo momento (cfr. Nature vol. 412, p. 163-166). La sonda Cassini ha permesso ulteriori scoperte [1]. Il 16 novembre 2004 gli scienziati che seguono la Cassini hanno annunciato che la struttura degli anelli di Saturno fa sospettare la presenza di numerosi altri satelliti al loro interno, che tuttavia non sono ancora stati individuati ([2]).

Nel 2005 sono stati individuati altri 12 satelliti; la scoperta si è avuta grazie al telescopio giapponese Subaru, presso l'osservatorio di Mauna Kea, nelle Hawaii. Nel giugno 2006, infine, è stata resa pubblica la scoperta di 9 ulteriori satelliti, che portano il totale a 56 (cfr. circolare 8727 dell'Unione Astronomica Internazionale).

Satelliti ipotetici di Saturno[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Satelliti ipotetici di Saturno.

Il satellite Chirone, individuato da Hermann Goldschmidt nel 1861, e Temi, di cui William Henry Pickering annunciò la scoperta nel 1905, si sono rivelati inesistenti.

Prospetto[modifica | modifica sorgente]

Segue un prospetto con i dati dei 62 satelliti di Saturno conosciuti, ordinati per periodo di rivoluzione intorno al pianeta. Sono evidenziati in violetto i satelliti abbastanza massicci da possedere una forma sferoidale, e in grigio scuro i satelliti irregolari, probabilmente catturati in un secondo momento dalla forza di gravità del pianeta.

Il Sistema di Saturno con i suoi satelliti
Nome Nome comune Diametro
medio
Massa Raggio
orbitale
medio
Periodo orbitale  Scoperta  Gruppo
Saturno XVIII Pan 35×35×23 km 2,7×1015 kg 133 583 km 0,575 giorni 1990 -
Saturno XXXV Dafni 7 km  ? 136 505 km 0,59537 giorni 2005 -
Saturno XV Atlante 40×20 km  ? 137 670 km 0,6019 giorni 1980 -
Saturno XVI Prometeo 145×85×62 km 0,270×1018 kg 139 350 km 0,6130 giorni 1980 -
Saturno XVII Pandora 114×84×62 km 0,220×1018 kg 141 700 km 0,6285 giorni 1980 -
Saturno XI Epimeteo 144×108×98 km 0,560×1018 kg 151 422 km 0,6942 giorni 1980 -
Saturno X Giano 196×192×150 km 2,01×1018 kg 151 472 km 0,6945 giorni 1966 -
Saturno LIII Egeone 0,5 km  ? 167 500 km 0,80812 giorni 2009 -
Saturno I Mimas 397 km 38,0×1018 kg 185 520 km 0,942422 giorni 1789 -
Saturno XXXII Metone 3 km  ? 194 000 km 1,01 giorni 2004 -
Saturno XLIX Antea 2 km  ? 197 700 km 1,04 giorni 2007 -
Saturno XXXIII Pallene 4 km  ? 211 000 km 1,14 giorni 2004 -
Saturno II Encelado 499 km 73,0×1018 kg 238 020 km 1,370218 giorni 1789 -
Saturno XIII Telesto 34×28×36 km  ? 294 660 km 1,887802 giorni 1980 -
Saturno III Teti 1 060 km 0,622×1021 kg 294 660 km 1,887802 giorni 1684 -
Saturno XIV Calipso 34×22×22 km  ? 294 660 km 1,887802 giorni 1980 -
Saturno XII Elena 36×32×30 km  ? 377 400 km 2,736915 giorni 1980 -
Saturno IV Dione 1 118 km 1,05×1021 kg 377 400 km 2,736915 giorni 1684 -
Saturno XXXIV Polluce 13 km  ? 377 400 km 2,736915 giorni 2004 -
Saturno V Rea 1 528 km 2,49×1021 kg 527 040 km 4,5175 giorni 1672 -
Saturno VI Titano 5 151 km 135×1021 kg 1 221 850 km 15,94542 giorni 1655 -
Saturno VII Iperione 410×260×220 km 17,7×1018 kg 1 481 100 km 21,27661 giorni 1848 -
Saturno VIII Giapeto 1 460 km 1,88×1021 kg 3 561 300 km 79,33018 giorni 1671 -
Saturno XXIV Kiviuq 16 km 3,3×1015 kg 11 365 000 km 1,2298 anni 2000 Gruppo Inuit
Saturno XXII Ijiraq 12 km  ? 11 442 000 km 1,2361 anni 2000 Gruppo Inuit
Saturno IX Febe 220 km 4,00×1018 kg 12 944 300 km -1,5009 anni 1899 Gruppo Nordico
Saturno XX Paaliaq 22 km  ? 15 199 000 km 1,8806 anni 2000 Gruppo Inuit
Saturno XXVII Skadi 8 km  ? 15 647 000 km -1,9956 anni 2000 Gruppo Nordico
Saturno XXVI Albiorix 32 km  ? 16 404 000 km 2,1451 anni 2000 Gruppo Gallico
Saturno XXXVII Bebhionn 6 km  ? 16 950 000 km 2,25 anni 2004 Gruppo Gallico
Saturno XLVII Skoll 6 km   17 610 000 km -2,3792 anni 2006 -
Saturno XXVIII Erriapo 10 km  ? 17 616 000 km 2,3871 anni 2000 Gruppo Gallico
Saturno LII Tarqeq 7 km  ? 17 910 600 km -2,44 anni 2007 Gruppo Inuit
Saturno LI Greip 6 km   18 105 000 km -2,4778 anni 2006 Gruppo Nordico
Saturno XXIX Siarnaq 40 km  ? 18 160 000 km 2,4452 anni 2000 Gruppo Inuit
Saturno XLIV Hyrrokkin 8 km   18 217 125 km -2,4970 anni 2004 -
Saturno XXI Tarvos 15 km  ? 18 247 000 km 2,5342 anni 2000 Gruppo Gallico
S/2004 S 13 6 km  ? 18 450 000 km -2,48 anni 2004 Gruppo Nordico
Saturno L Jarnsaxa 6 km   18 600 000 km -2,5791 anni 2006 Gruppo Nordico
S/2004 S 17 4 km  ? 18 600 000 km -2,70 anni 2004 Gruppo Nordico
Saturno XXV Mundilfari 7 km  ? 18 722 000 km -2,6048 anni 2000 Gruppo Nordico
Saturno XXXVIII Bergelmir 6 km  ? 18 750 000 km -2,76 anni 2004 Gruppo Nordico
S/2006 S 1 6 km   18 981 135 km -2,6558 anni 2006 -
Saturno XXXVI Ægir 6 km  ? 19 350 000 km -2,81 anni 2004 Gruppo Nordico
Saturno XXXI Narvi 7 km  ? 19 370 700 km -2,7558 anni 2003 Gruppo Nordico
S/2004 S 12 5 km  ? 19 650 000 km -2,87 anni 2004 Gruppo Nordico
Saturno XXXIX Bestla 7 km  ? 19 650 000 km -2,88 anni 2004 Gruppo Nordico
Saturno XXIII Suttungr 7 km  ? 19 666 700 km -2,8192 anni 2000 Gruppo Nordico
Saturno XL Farbauti 5 km  ? 19 800 800 km -2,95 anni 2004 Gruppo Nordico
S/2004 S 7 6 km  ? 19 800 000 km -3,02 anni 2004 Gruppo Nordico
Saturno XLIII Hati 6 km  ? 19 950 000 km -2,96 anni 2004 Gruppo Nordico
Saturno XXX Thrymr 7 km  ? 20 810 300 km -3,07 anni 2000 Gruppo Nordico
S/2006 S 3 6 km   21 132 000 km -3,13 anni 2006 -
Saturno XLI Fenrir 4 km  ? 22 200 000 km -3,48 anni 2004 Gruppo Nordico
Saturno XLII Fornjot 6 km  ? 22 200 000 km -3,71 anni 2004 Gruppo Nordico
Saturno XLVIII Surtur 6 km   22 290 000 km -3,39 anni 2006 -
Saturno XLV Kari 7 km   22 350 000 km -3,41 anni 2006 -
Saturno XIX Ymir 18 km  ? 23 174 600 km -3,61 anni 2000 Gruppo Nordico
Saturno XLVI Loge 6 km   23 190 000 km -3,60 anni 2006 -

A questi si aggiunge il piccolo satellite S/2009 S 1 scoperto nel 2009.

Classificazione dei satelliti[modifica | modifica sorgente]

Benché la distinzione non sia rigorosamente definita, le lune di Saturno possono essere ripartite in quattro gruppi.

I "pastori" degli anelli[modifica | modifica sorgente]

I satelliti "pastori" sono lune che orbitano all'interno o immediatamente all'esterno del sistema di anelli di Saturno.

I grandi satelliti interni[modifica | modifica sorgente]

I satelliti più vicini a Saturno orbitano all'interno del tenue anello E; si tratta di Mimante, Encelado, Teti e Dione.

La situazione è in verità più complessa; risale agli anni 2000 la scoperta di tre satelliti naturali minori, Metone, Antea e Pallene, che orbitano all'interno di questo gruppo, tra Mimante ed Encelado. Il gruppo comprende anche numerosi satelliti co-orbitanti, che costituiscono una classe a sé.

Le lune co-orbitanti[modifica | modifica sorgente]

Le lune co-orbitanti sono una prerogativa unica del sistema saturniano. Sono satelliti troiani, che condividono la stessa orbita attorno a Saturno con un'altra luna ad una distanza angolare tale da non collidere mai con essa. Teti ha due co-orbitanti: Telesto e Calipso, come pure Dione: Elena e Polideuce.

Le grandi lune esterne[modifica | modifica sorgente]

Le più grandi lune di Saturno orbitano tutte oltre l'anello E e possono essere considerate un gruppo distinto. Sono Rea, Iperione (che è relativamente piccolo), Titano e Giapeto.

Note sui nomi[modifica | modifica sorgente]

Molti asteroidi hanno nomi simili o identici ad alcune lune di Saturno:

In questo caso la presenza del numero aiuta a capire che si tratta di un asteroide e non di un satellite naturale di Saturno.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Satelliti naturali di Saturno Il sistema di Saturno
Componenti del sistema: PanDafniAtlantePrometeoS/2004 S 6S/2004 S 4S/2004 S 3PandoraEpimeteoGianoEgeoneMimasMetoneAnteaPalleneEnceladoTetiTelestoCalipsoDioneElenaPolluceReaTitanoIperioneGiapetoKiviuqIjiraqFebePaaliaqSkathiAlbiorixBebhionnSkollErriapoGreipSiarnaqTarqeqHyrrokkinTarvosS/2004 S 13JarnsaxaS/2004 S 17MundilfariBergelmirS/2006 S 1ÆgirNarviS/2004 S 12BestlaSuttungrFarbautiS/2004 S 7HatiThrymrS/2006 S 3FenrirFornjotSurturKariYmirLogeS/2007 S 2S/2007 S 3S/2009 S 1
Altre: Satelliti ipotetici di SaturnoAnelli di SaturnoChironeTemi
Stub astronomia.png Questo box:     vedi · disc. · mod.
Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare