Sasha Lane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sasha Lane nel 2016

Sasha Bianca Lane (Houston, 29 settembre 1995) è un'attrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Houston ma è cresciuta a Dallas, in Texas. Suo padre è afroamericano mentre sua madre, originaria della Nuova Zelanda, è di origini Māori.[1] Dopo il divorzio dei suoi genitori, andò a vivere con sua madre, spostandosi più volte prima di stabilirsi a Frisco. Ha frequentato la Texas State University di San Marcos, Texas, che ha però abbandonato non portando a termine gli studi.[2] Prima di intraprendere la carriera di attrice ha lavorato come cameriera in un ristorante messicano di Frisco.

Scoperta da Andrea Arnold mentre prendeva il sole su una spiaggia durante lo spring break,[3] Lane ha debuttato nel film American Honey, con Shia LaBeouf e Riley Keough. Il film è stato presentato in anteprima a maggio 2016 al Festival di Cannes, ottenendo diversi riconoscimenti. Lane ha vinto un British Independent Film Awards come miglior attrice[4] e ha ottenuto candidature a svariati premi. Nel 2018 prende parte al film The Miseducation of Cameron Post, vincitore del Gran premio della giuria: U.S. Dramatic al Sundance Film Festival 2018. Nello stesso anno interpreta Alice Monaghan nel film Hellboy, diretto da Neil Marshall, previsto nelle sale nel 2019.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Hollywood's Maori princess: Meet Sasha Lane, nowtolove.co.nz. URL consultato il 18 febbraio 2018.
  2. ^ (EN) Stars Aligned: Sasha, wonderlandmagazine.com. URL consultato il 18 febbraio 2018.
  3. ^ (EN) American Honey Actress Sasha Lane's Incredible Story About How She Was Discovered on Spring Break, glamour.com. URL consultato il 18 febbraio 2018.
  4. ^ (EN) ‘American Honey’ Triumphs at British Independent Film Awards, variety.com. URL consultato il 18 febbraio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN337148574295624430002 · LCCN (ENno2017007830 · GND (DE1127079093 · WorldCat Identities (ENno2017-007830