Saruj

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Sārūj (in persiano ساروج‎) è il nome di un tipo di malta impermeabile tradizionale iraniana,[1][2] utilizzata nella costruzione di ponti,[3] pozzi di ghiaccio o frigoriferi di terra (yakhchal).[4]

È un mix di argilla e calcare mescolato con un rapporto di sei parti a quattro che crea un composto rigido, impastato poi per due giorni. Una porzione di scorie dei forni dei bagni viene aggiunta con fibre di tifa (uova e paglia) e nuovamente fissata, poi picchiato con un bastone di legno di 10 cm anche per un'ulteriore miscelazione. L'albume può essere utilizzato come riduttore dell'acqua se necessario.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Peter Jackson, A Windtower House in Dubai, Art and Archaeology Research Papers, 1975, p. 8.
  2. ^ Bernhard Glaeser, Learning From China?: Development and Environment in Third World Countries, Routledge, 5 settembre 2013, pp. 227–, ISBN 978-1-136-88103-9.
  3. ^ Changkuan Zhang e Hongwu Tang, Advances in Water Resources & Hydraulic Engineering: Proceedings of 16th IAHR-APD Congress and 3rd Symposium of IAHR-ISHS, Springer Science & Business Media, 28 luglio 2010, pp. 994–, ISBN 978-3-540-89465-0.
  4. ^ The Earth Refrigerators as Earth Architecture at IJESD.org

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]