Sarrià (metropolitana di Barcellona)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Barcelona Metro Logo.svg Sarrià
FGC.svg Sarrià
102 Estació de Sarrià, Via Augusta.JPG
Stazione della metropolitana di Barcellona
Gestore FGC
Inaugurazione 1976
Stato In uso
Linea L6 barcelona.svg L12 barcelona.svg
Localizzazione Via Augusta
Tipologia Sotterranea
Interscambio S1 barcelona.svg S2 barcelona.svg S5 barcelona.svg S55 barcelona.svg
bicing
Mappa di localizzazione: Barcellona
Sarrià
Sarrià
Metropolitane del mondo

Coordinate: 41°23′55″N 2°07′31″E / 41.398611°N 2.125278°E41.398611; 2.125278

Metropolitana di Barcellona
Linea 6
Renfe Media distancia.svgFGC.svgL1 barcelona.svgL3 barcelona.svgL7 barcelona.svgCercanias Logo.svg White dot.svg  Plaça de Catalunya
FGC.svgL3 barcelona.svgL5 barcelona.svgL7 barcelona.svg White dot.svg  Provença
FGC.svgL7 barcelona.svg White dot.svg  Gràcia
FGC.svg White dot.svg  Sant Gervasi
FGC.svg White dot.svg  Muntaner
FGC.svg White dot.svg  La Bonanova
FGC.svg White dot.svg  Les Tres Torres
FGC.svgL12 barcelona.svg White dot.svg  Sarrià
Metropolitana di Barcellona
Linea 12
FGC.svgL6 barcelona.svg White dot.svg  Sarrià
FGC.svg White dot.svg  Reina Elisenda

Sarrià è una stazione della linea 6 e della linea 12 della metropolitana di Barcellona e delle linee S1, S2, S5 ed S55 del Metro del Vallès[1], situata nel distretto di Sarrià - Sant Gervasi. La linea è gestita da Ferrocarrils de la Generalitat de Catalunya (FGC).

La stazione originale fu inaugurata nel 1863 dalla Companyia del Ferrocarril de Barcelona a Sarrià e presentava caratteristiche molto diverse da quelle attuali: era costruita in superficie e servita da treni a vapore su binari a scartamento iberico. La stazione attuale, sotterranea, venne realizzata nel 1974 da Ferrocarril de Sarrià a Barcelona e inaugurata nel 1976.

È a progetto la costruzione della stazione della L9 e L10 della metropolitana, nell'ambito del Lotto 3 (Zona UniversitàriaLa Sagrera). Inizialmente l'apertura era prevista per l'anno 2007[2] poi posticipata una prima volta al 2013.[3]. A giugno 2011 il Departament de Territori i Sostenibilitat della Generalitat de Catalunya annunciò che la costruzione di questo lotto era sospesa a tempo indeterminato in attesa di trovare finanziamenti.[4][5]

Secondo il progetto, la nuova stazione sarà realizzata secondo la tipologia a pozzo, con due pozzi. Quello più piccolo di 15 metri di diametro e 60 metri di profondità, disporrà di due accessi in Carrer de Cardenal Sentmenat, uno all'incrocio con Carrer Mañé i Flaquer e l'altro all'incrocio con Carrer dels Vergós e sarà dotato di tre ascensori di grande capacità e un ascensore per persone a mobilità ridotta. Il pozzo più grande avrà 26 metri di diametro e 74 metri di profondità, disporrà di un unico accesso in Via Augusta all'incrocio con Carrer de Pau Alcover e sarà dotato di 6 ascensori di grande capacità e 2 ascensori per persone a mobilità ridotta. Sempre secondo il progetto, le banchine avranno una lunghezza di 108 metri.

Accessi[modifica | modifica wikitesto]

  • Via Augusta - Hort de la Vila
  • Carrer de Pau Alcover
  • Carrer del Cardenal Setmenat

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (CA) Línia Barcelona-Vallès, su fgc.cat, Generalitat de Catalunya. URL consultato il 25 settembre 2015.
  2. ^ (CA) Anna Borrell, Metro. Línia 9, in Anuari territorial de Catalunya 2005, Institut d'Estudis Catalans, p. 230.
  3. ^ (CA) PDI de la regió metropolitana de Barcelona 2009-2018: Programa AX (ampliació de xarxa) (PDF), Autoritat del Transport Metropolità, 2009, p. 160. URL consultato il 21 settembre 2010.
  4. ^ (CA) Territori i Sostenibilitat presenta els pressupostos de 2011 amb l'objectiu de reactivar l'economia, su Gencat.cat, Generalitat de Catalunya, 3 giugno 2011. URL consultato il 3 giugno 2011.
  5. ^ (CA) Aturat el tram central de l'L9 fins a garantir-ne el finançament, L'Avui, 4 giugno 2011. URL consultato il 6 giugno 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (CA) Sarrià, su Trenscat.com. URL consultato il 23 settembre 2015.