Sarah Flower Adams

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Schizzo di Sarah Flower Adams

Sarah Fuller Adams, nata Flower (Harlow, 22 febbraio 1805Londra, 14 agosto 1848), è stata una poetessa britannica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sarah Fuller Flower nacque nel quartiere di Old Harlow, Essex, dall'editore Benjamin Flower[1] e la filantropa Eliza Gould. Aveva una sorella maggiore, Eliza Flower (1803-1846), musicista e compositrice.[2] Sarah fu battezzata alla Water Lane United Reformed Church di Bishop's Stortford.[3] Nel 1884 sposò William Bridges Adams, ingegnere ferroviario. La coppia visse a Loughton, Essex, dove è presente una targa blu a loro dedicata. Adams è nota principalmente per la composizione di diversi inni religiosi facenti parte del libro Hymns and Anthems del 1841, pubblicato da William Johnson Fox, tra i quali spicca il noto inno Nearer, My God, to Thee, il quale, secondo la tradizione, sarebbe stato l'ultimo suonato a bordo del RMS Titanic prima del suo inabissamento. Adams morì a Londra di tubercolosi e fu sepolta nel cimitero di Harlow il 21 agosto 1848.[1]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Dramma[modifica | modifica wikitesto]

  • Vivia Perpetua. A dramatic poem in five acts (1841)

Inni[modifica | modifica wikitesto]

  • A Summer Recollection (1836)
  • To My Sister

Inni religiosi[modifica | modifica wikitesto]

  • Creator Spirit! Thou the First
  • Darkness Shrouded Calvary
  • Gently Fall the Dews of Eve
  • Go, and Watch the Autumn Leaves
  • He Sendeth Sun, He Sendeth Shower
  • Nearer, My God, to Thee
  • O Hallowed Memories of the Past
  • O Human Heart! Thou Hast a Song
  • O I Would Sing a Song of Praise
  • O Love! Thou Makest All Things Even
  • Part in Peace: Is Day Before Us?
  • Sing to the Lord! For His Mercies are Sure
  • The Mourners Came at Break of Day
  • The World May Change from Old to New

Catechismo per bambini[modifica | modifica wikitesto]

  • The Flock at the Fountain (1845)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b John DD Julian, A Dictionary of Hymnology, John Murray, 1907.
  2. ^ Sarah Josepha Buell Hale, Woman's Record; Or, Sketches of All Distinguished Women, from the Beginning..., Harper & bros, 1853, p. 874.
  3. ^ "England Births and Christenings, 1538-1975," database, FamilySearch

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN62914875 · ISNI: (EN0000 0000 7395 5378 · LCCN: (ENn83021556 · GND: (DE1044390980 · NLA: (EN35887184