Sara Ricciardi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sara Ricciardi
Nazionalità Italia Italia
Ginnastica artistica Gymnastics (artistic) pictogram 2.svg
Categoria Senior
Società 600px Blu, Bianco, Rosso e Nero (strisce).png Gymnasium Capo d'Orlando
Carriera
Squadre
2014-Corpo Libero Padova
Nazionale
Italia Italia
Palmarès
Dragon on red.svg Trofeo Città di Jesolo
Argento Jesolo 2012 Squadra
Bronzo Jesolo 2011 Squadra (jr.)
Italy looking like the flag.svg Campionati Italiani
Bronzo Riccione 2018 Individuale
Bronzo Riccione 2018 Corpo libero
Bronzo Riccione 2018 Trave
Bronzo Riccione 2018 Volteggio
Transparent.png Campionati Italiani Gold
Oro Gold 2017 senior 2 Individuale
Oro Gold 2017 senior 2 Parallele
Oro Gold 2017 senior 2 Corpo libero
Argento Gold 2017 senior 2 Trave
Argento Gold 2018 senior 2 Volteggio
Bronzo Gold 2018 senior 2 Individuale
Bronzo Gold 2018 senior 2 Parallele
Bronzo Gold 2018 senior 2 Corpo libero
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Sara Ricciardi (Capo d'Orlando, 28 settembre 1996) è una ginnasta italiana. Ha fatto parte della nazionale di ginnastica artistica femminile dell'Italia fino al 2012 ed è comparsa nelle prime due stagioni del docu-reality Ginnaste - Vite parallele.

Carriera sportiva[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008 si trasferisce a Milano, per allenarsi al Centro Tecnico Federale con Paolo Bucci e Tiziana Di Pilato. Il suo esordio avviene nel 2011, agli Assoluti di Meda, dove si è classificò al 4º posto al volteggio e 5º alla trave[1];

Al IV Trofeo Città di Jesolo ha vinto la medaglia di bronzo juniores, in squadra con Elisa Meneghini, Erika Fasana, Francesca Deagostini, Greta Carnessali e Alessia Leolini.

Nel 2012, al V Trofeo Città di Jesolo, con la squadra nazionale senior, che oltre a lei comprende Carlotta Ferlito, Vanessa Ferrari, Francesca Deagostini, Giorgia Campana e Giulia Leni, vince la medaglia d'argento.

Dopo delle approfondite analisi la Ricciardi scopre di soffrire di anemia mediterranea, per curarsi è costretta a dire addio al sogno di partecipare alle olimpiadi di Londra 2012, successivamente viene invitata ad allenarsi con Michela Francia alla Corpo Libero Gymnastics Team di Padova, con la sua vecchia compagna di allenamenti Alessia Scantamburlo, la Ricciardi accetta e si trasferisce a Padova.

Nel 2013 partecipa ai campionati italiani di categoria, dove vince la medaglia di bronzo all-around dietro a Martine Buro e Alessia Praz.[2]

Ritorna poi alle competizioni nel 2016, dove vince con la sua squadra veneta l'argento della seconda tappa di serie A2, Partecipa poi ai campionati italiani di categoria dove però termina la gara in ottava posizione, nelle finali di specialità vince poi il bronzo al corpo libero.[3] Viene poi convocata per un collegiale con la nazionale italiana in partenza per le Flanders International, ma non verrà poi selezionata per la competizione.

Ai Campionati Nazioni del 2018 a Riccione si qualifica a tutte le finali vincendo quattro medaglie di bronzo: AA, volteggio, trave e corpo libero[4].

Grazie alle 4 medaglie vinte agli assoluti, alle sue ottime prestazione in tutti gli attrezzi, viene selezionata per il collegiale in preparazione agli europei, poco prima di partire si frattura in allenamento un alluce, facendo così sfumare un grande rientro in maglia azzurra.[5]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie
  1. ^ (IT) INTERVISTA – Ginnastica Artistica, Sara Ricciardi e una rinascita che porta il nome di Michela Francia, in SportFace, 6 marzo 2018. URL consultato il 17 novembre 2018.
  2. ^ (IT) OA Sport, in OA Sport. URL consultato il 17 novembre 2018.
  3. ^ (IT) Ginnastica, Campionati Italiani di Categoria – Apoteosi di Clara Colombo tra le seniores: battuta Rocca di un decimo, in OA Sport. URL consultato il 17 novembre 2018.
  4. ^ (IT) OA Sport, in OA Sport. URL consultato il 17 novembre 2018.
  5. ^ (IT) Ginnastica, Mondiali 2018: Irene Lanza e Sara Ricciardi, i nomi nuovi dell’Italia. Un debutto e un gran ritorno, in OA Sport. URL consultato il 17 novembre 2018.