Sara Cunial

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sara Cunial
Sara Cunial 2018.jpg

Deputato della Repubblica Italiana
In carica
Inizio mandato 23 marzo 2018
Legislature XVIII
Gruppo
parlamentare
Movimento 5 Stelle (fino al 17/04/2019)
Gruppo Misto (dal 17/04/2019)[1]
Circoscrizione Veneto 2
Incarichi parlamentari
XVIII legislatura
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico M5S (2018-2019)
Indipendente (dal 2019)
Titolo di studio Laurea in chimica industriale (vecchio ordinamento)
Università Università degli Studi di Padova
Professione Imprenditrice agricola

Sara Cunial (Roma, 8 luglio 1979) è una politica italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Residente a Bassano del Grappa, alle elezioni politiche del 4 marzo 2018 viene eletta alla Camera dei Deputati per il Movimento 5 Stelle come capolista nella circoscrizione Veneto 2 - 02.

È membro della XIII Commissione - Agricoltura.

Il 17 aprile 2019, accusata di sostenere posizioni contrarie al suo partito (in ultimo sulla fitopatologia OQDS che ha colpito gli ulivi pugliesi dal 2008-2010), viene espulsa dal gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle e passa al Misto.[2].

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Posizioni contro i vaccini[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 gennaio 2018 viene momentaneamente sospesa dal Movimento 5 Stelle in seguito ad un post pubblicato su Facebook dove paragona le vaccinazioni ad un “genocidio gratuito”. In seguito viene riammessa alle liste ed eletta[3].

Il 22 gennaio 2019 torna al centro delle polemiche per aver organizzato alla Camera dei Deputati una conferenza stampa sulla pericolosità dei vaccini[4]. Lo stesso giorno il Ministro della Salute Giulia Grillo (dello stesso partito della Cunial) si è dichiarata "assolutamente contraria", mentre il capogruppo alla Camera del Movimento 5 Stelle Francesco D'Uva ha affermato a riguardo “Prendiamo le distanze dall’iniziativa della deputata Sara Cunial, nell’organizzare una conferenza stampa alla Camera dei deputati dell’associazione vicina ai no-vax Corvelva. Cunial ha prenotato la sala in completa autonomia e a titolo personale, senza informare il Movimento 5 Stelle, che sulle politiche vaccinali ha già avuto modo di chiarire la sua posizione. Abbiamo infatti detto più volte che il M5S è favorevole alle vaccinazioni e chi, al suo interno, mette in dubbio il valore della scienza, non rispecchia il comune sentire”[5][6].

Il 17 aprile 2019 viene avviata la procedura di espulsione da parte del M5S che accusa la Cunial di aver affermato, esprimendo la propria contrarietà ad un provvedimento sull'agricoltura, che il movimento favorisce le agromafie. Il 22 aprile rende nota la sua espulsione dal Movimento 5 Stelle.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]