Sapone carbolico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una tavoletta di sapone carbolico

Il sapone carbolico è un sapone a base di acido carbolico (fenolo), un blando disinfettante.[1] Oggi quasi introvabile, questo sapone era molto diffuso fino a metà del Novecento.

Negli Stati Uniti era il detergente disinfettante più comune negli ospedali, in Inghilterra è stato impiegato nelle scuole pubbliche fino agli anni settanta, in Scozia fino alla fine degli anni ottanta. È stato il "sapone di casa" dell'infanzia di molti e il suo odore dolce e persistente è evocativo per molte generazioni.

« Gli adulti attendevano in file ordinate, e nell'aria aleggiava un profumo di sapone carbolico e pelli pulite. »
(Natasha Solomons, Un perfetto gentiluomo [2], Frassinelli, 2010)

Grazie alla sua azione antibatterica, il sapone carbolico ha anche proprietà deodoranti quando usato sul corpo. Viene tuttora distribuito dalla Croce Rossa per l'igiene giornaliera dei pazienti.[3] Inoltre è ancora comunemente commercializzato nei Caraibi, specialmente in Giamaica dov'è facilmente reperibile in tutti i supermercati e le farmacie.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ W. H. Simmons and H. A. Appleton, The Handbook of Soap Manufacture, Echo Library, 2007, p. 104.
  2. ^ p. 331
  3. ^ ReliefWeb ť Document ť West Africa Appeal No. 01.02/2001 Programme Update No. 2, Reliefweb.int. URL consultato il 19 agosto 2010.
Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia