Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Sapekhburto K'lubi Vit' Jorjia Tbilisi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
S.K. Vit' Jorjia Tbilisi
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px bisection vertical HEX-1D913D Black.svg Verde-nero
Dati societari
Città Tbilisi
Nazione Georgia Georgia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Georgia.svg GFF
Campionato Erovnuli Liga 2
Fondazione 1968
Presidente Georgia Guram Rukhadze
Allenatore Georgia Tengiz Kobiashvili
Stadio Stadio Shevardeni
(4 000 posti)
Sito web www.witgeorgia.ge
Palmarès
Titoli nazionali 2 Umaglesi Liga
Trofei nazionali 1 Coppa di Georgia
1 Supercoppa di Georgia
Dati aggiornati al 2 gennaio 2017
Si invita a seguire il modello di voce

Il Sapekhburto K'lubi Vit' Jorjia Tbilisi (in georgiano: საფეხბურთო კლუბი ვიტ ჯორჯია თბილისი?), meglio nota come WIT Georgia è una società calcistica georgiana con sede nella città di Tbilisi. Milita nella Erovnuli Liga 2, la seconda divisione del campionato georgiano di calcio. Nella sua storia ha vinto per due volte la Umaglesi Liga, la massima serie georgiana, una coppa di Georgia e una supercoppa di Georgia. Il club è sponsorizzato dalla WIT Georgia Ltd. (sussidiaria della statunitense WIT), società importatrice di cibo per animali, accessori e farmaci per persone ed animali.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il club venne fondato nel 1968 come Morkinali Tbilisi[1]. Dopo aver giocato nelle serie inferiori del campionato georgiano, nella stagione 1996-1997 vinse il proprio girone della Pirveli Liga, seconda serie georgiana, venendo così promosso per la prima volta in Umaglesi Liga[2]. Nel 1998 nel corso del primo campionato di Umaglesi Liga cambiò la propria denominazione in Vit' Jorjia Tbilisi, terminando il campionato al decimo posto[3]. Grazie al secondo posto raggiunto al termine della stagione 1999-2000, guadagnò per la prima volta l'accesso alla Coppa UEFA per l'edizione 2000-2001, venendo subito eliminato nel turno preliminare dagli israeliani del Beitar Gerusalemme. Nella stagione 2003-2004 il WIT Georgia e il Sioni Bolnisi arrivarono prime a pari merito al termine della seconda fase del campionato[4]. Lo spareggio venne vinto dal WIT per 2-0, ma la partita fu caratterizzata da violenti scontri tra le opposte tifoserie e in campo l'arbitro venne aggredito dal secondo allenatore del Sioni Bolnisi[4]. La successiva partecipazione alla UEFA Champions League 2004-2005 finì al secondo turno preliminare per opera dei polacchi del Wisła Cracovia. Nelle stagioni successive il WIT Georgia mantenne le posizioni di vertice e al termine della stagione 2008-2009 vinse il campionato per la seconda volta nella sua storia[3]. Subito dopo vinse la supercoppa nazionale e nella stagione successiva vinse anche la sua prima coppa nazionale, sconfiggendo la Dinamo Tbilisi[3]. Negli anni successivi il WIT Georgia rimase nelle posizioni di media classifica, finché nella stagione 2014-2015 concluse al quindicesimo posto retrocedendo in Pirveli Liga direttamente per la peggiore classifica avulsa rispetto al Met'alurgi Rustavi[5]. Nelle due stagioni successive, nonostante avesse concluso alle prime due posizioni la Pirveli Liga, non venne promosso in Umaglesi Liga per la riorganizzazione dei campionati da parte della federazione georgiana[6].

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del Sapekhburto K'lubi Vit' Jorjia Tbilisi
  • 1968 - Fondazione del Futbol'nyj Klub Morkinali Tbilisi.
  • ...

Turno preliminare in Coppa UEFA.
Secondo turno in Coppa Intertoto 2001.
Primo turno in Coppa Intertoto 2002.
Primo turno in Coppa Intertoto 2003.
Secondo turno preliminare in Champions League.
Primo turno in Coppa Intertoto 2005.
Primo turno preliminare in Coppa UEFA.
Secondo turno preliminare in Coppa UEFA.
Vince la Sakartvelos Sup'ertasi. (1º titolo)
Secondo turno preliminare in Champions League.
Vince la Sakartvelos tasi. (1º titolo)
Secondo turno preliminare in Europa League.

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori del S.K. Vit' Jorjia

Calciatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del S.K. Vit' Jorjia

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

2003-2004, 2008-2009
2009-2010
2009

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Finalista: 2010

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione alle competizioni UEFA[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Torneo Turno Club Andata Ritorno Totale
2000-2001 Coppa UEFA Turno preliminare Israele Beitar Gerusalemme 0-3 1-1 1-4
2001 Coppa Intertoto Primo turno Austria Ried 1-0 1-2 2-2 (gfc)
Secondo turno Francia Troyes 0-6 1-1 1-7
2002 Coppa Intertoto Primo turno Belgio Lokeren 1-3 3-2 4-5
2003 Coppa Intertoto Primo turno Austria Pasching 0-1 2-1 2-2 (gfc)
2004-2005 UEFA Champions League Primo turno preliminare Fær Øer HB Tórshavn 5-0 0-3 5-3
Secondo turno preliminare Polonia Wisła Cracovia 2-8 0-3 2-11
2005 Coppa Intertoto Primo turno Ungheria Lombard Pápa 1-2 0-1 1-3
2006-2007 Coppa UEFA Primo turno preliminare Slovacchia Artmedia Bratislava 0-2 2-1 2-3
2008-2009 Coppa UEFA Primo turno preliminare Slovacchia Spartak Trnava 2-2 1-0 3-2
Secondo turno preliminare Austria Austria Vienna n.d.[7] 0-2 0-2
2009-2010 UEFA Champions League Secondo turno preliminare Slovenia Maribor 0-0 1-3 1-3
2010-2011 UEFA Europa League Secondo turno preliminare Rep. Ceca Baník Ostrava 0-6 0-0 0-6

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ FootballFacts
  2. ^ (EN) Georgia 1996/97, su rsssf.com, 19 ottobre 2002. URL consultato il 2 gennaio 2017.
  3. ^ a b c (KA) Storia del WIT Georgia, su witgeorgia.ge. URL consultato il 2 gennaio 2017.
  4. ^ a b (EN) Georgia 2003/04, su rsssf.com, 10 luglio 2004. URL consultato il 2 gennaio 2017.
  5. ^ (EN) Georgia 2014/15, su rsssf.com, 29 ottobre 2015. URL consultato il 2 gennaio 2017.
  6. ^ (EN) Georgia 2015/16, su rsssf.com, 25 agosto 2016. URL consultato il 2 gennaio 2017.
  7. ^ Partita disputata in gara unica a Vienna il 28 agosto a causa degli eventi bellici in corso in Georgia.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]