Santino Garsi da Parma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Santino Garsi da Parma (Parma, 22 febbraio 1542Parma, 17 gennaio 1604) è stato un musicista e compositore italiano.

Nacque a Parma nel 1542 e studiò a Roma ove rivelò presto ottime qualità di liutista e compositore. Fu poi richiamato a Parma alla corte del duca Ranuccio I Farnese, che, amante della musica, lo insigni del titolo di liutista di corte e insegnante dei paggi dal 1 Ottobre 1594, cariche che mantenne fino alla morte.[1]

Tra le sue opere, si ricordano danze per liuto, come le Gagliarde, raccolte in vari manoscritti conservati nella Biblioteca di Stato di Berlino e nella Biblioteca Reale di Bruxelles.[2]

La sua musica è stata ripresa da Ottorino Respighi in una sua famosa Suite (No.3).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Santino Garsi da Parma, paoloschianchi.com. URL consultato il 6 agosto 2015.
  2. ^ "Dizionario di musica", di A.Della Corte e G.M.Gatti, Paravia, 1956,pag.248

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • H.Osthoff, Der Lautenist Santino Garsi da Parma, Lipsia, 1926
Controllo di autorità VIAF: (EN71587340 · ISNI: (EN0000 0000 8344 5646 · BNF: (FRcb13988303k (data)
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie