Santa Maria del Focallo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Santa Maria del Focallo
frazione
Santa Maria del Focallo – Veduta
Il litorale dall'esteso arenile
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Sicily.svg Sicilia
ProvinciaProvincia di Ragusa-Stemma.png Ragusa
ComuneIspica-Stemma.png Ispica
Territorio
Coordinate36°43′07″N 14°55′25″E / 36.718611°N 14.923611°E36.718611; 14.923611 (Santa Maria del Focallo)Coordinate: 36°43′07″N 14°55′25″E / 36.718611°N 14.923611°E36.718611; 14.923611 (Santa Maria del Focallo)
Altitudinem s.l.m.
Abitanti209 (2001)
Altre informazioni
Cod. postale97014
Prefisso0932
Fuso orarioUTC+1
PatronoMadonna del Carmelo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Santa Maria del Focallo
Santa Maria del Focallo
Blue Flag Logo.svg

Santa Maria del Focallo (Santa Maria ro Fucaddu in siciliano) è una frazione di 209 abitanti di Ispica, comune italiano della provincia di Ragusa in Sicilia.

Dista circa 9 km dal capoluogo comunale.

Cenni[modifica | modifica wikitesto]

È una località balneare che si estende per circa 8 km. Tra turisti, cittadini ispicesi e dei comuni limitrofi (pozzallo, modica, rosolini), si popola principalmente in estate, grazie all'esteso arenile e all'acqua cristallina. Inoltre è caratterizzata da una striscia di vegetazione spontanea protetta, composta principalmente da Acacie, adatta per pic-nic.

La presenza di abitatori in questa zona è testimoniata già in epoca greca (VIII-III secolo) grazie al ritrovamento di reperti dell'epoca. Il nome deriva da una vecchia chiesetta presente sulla costa, andata distrutta durante il terremoto del 1693 e dedicata alla Madonna del Focallo, ma il termine però deriverebbe da Ficallo che probabilmente significa "luogo pieno di alghe" (da phuke {pron.fike} che significa alghe).

Molti avvenimenti storici hanno caratterizzato la zona, come la Prima Guerra Punica e lo sbarco alleato in Sicilia del 10 luglio 1943.

Santa Maria del Focallo insieme alla frazione della Marza e della Marina della Marza si è candida a diventare Marina di Ispica grazie all'iniziativa di alcuni abitanti della zona con lo scopo di valorizzare la fascia costiera del litorale ispicese e rendere fruibile l'intera zona a fini turistici migliorando quindi i servizi.

Isole[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Isola dei Porri e Isola di Iannuzzo.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

In ambito internazionale, dal 2011, la località ha trovato conferma della propria qualità ambientale con il riconoscimento della Bandiera Blu (The Blue Flag)[1]. assegnato dalla FEE ( che indicano l'ottimo stato di salute delle acque marine della costa, e la qualità ambientale complessiva della zona e della sua completa vivibilità) e dal 2015 della Bandiera Verde (che sta ad indicare, spiaggia a misura di bambino).

Nella costa sono presenti diverse strutture turistiche di rilevanza a livello nazionale, che richiamano ogni anno sempre più visitatori.

Vista dell'Isola dei Porri dalla costa di Marina di Marza.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]