Santa Lucia (Siracusa)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Santa Lucia
Sepolcro S. Lucia.JPG
Il "sepolcro" in piazza S. Lucia alla borgata
Stato Italia Italia
Regione Sicilia Sicilia
Provincia Siracusa Siracusa
Città Siracusa

Santa Lucia (A Buggata in siracusano) è la seconda circoscrizione e di quello che viene considerato il secondo quartiere storico di Siracusa storicamente definito anche Borgata.

Il quartiere è sorto nel 1885[1], quando ebbe inizio l'espansione dello sviluppo urbano della città verso nord. Il nome del quartiere deriva dalla formazione di abitazioni allora abitate dalla borghesia emergente che seguivano un andamento a scacchiera.

Il principale monumento del quartiere è la Chiesa di Santa Lucia al Sepolcro fuori le mura, nell'omonima piazza dove la leggenda narra avvenne il martirio di Santa Lucia (ecco spiegata la seconda denominazione del rione), per questo motivo il 13 dicembre di ogni anno diviene l'epicentro dei festeggiamenti Luciani, al culmine della lunga processione partita dal Duomo. Il Simulacro della Santa Patrona vi permane per una settimana fino alla data del 20 dicembre l'ottava.

Un'altra struttura di rilievo da citare è lo Stadio Nicola De Simone.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ S. Adorno, pp. 125

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Salvatore Adorno, La produzione di uno spazio urbano: Siracusa tra Ottocento e Novecento, ISBN 88-317-8594-X, Marsilio - Venezia, 2004.
Siracusa Portale Siracusa: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Siracusa