Sant'Andrea d'Agliano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sant'Andrea d'Agliano
frazione
Sant'Andrea d'Agliano – Veduta
Facciata della chiesa di Sant'Andrea
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Umbria-Stemma.svg Umbria
ProvinciaProvincia di Perugia-Stemma.svg Perugia
ComunePerugia-Stemma.svg Perugia
Territorio
Coordinate43°03′12.67″N 12°23′42.8″E / 43.053519°N 12.395221°E43.053519; 12.395221 (Sant'Andrea d'Agliano)Coordinate: 43°03′12.67″N 12°23′42.8″E / 43.053519°N 12.395221°E43.053519; 12.395221 (Sant'Andrea d'Agliano)
Altitudine194 m s.l.m.
Abitanti21[1] (2001)
Altre informazioni
Cod. postale06100, 06121-06135
Prefisso075
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Sant'Andrea d'Agliano
Sant'Andrea d'Agliano

Sant'Andrea d'Agliano è una frazione del comune di Perugia (PG).

Localizzata nella periferia sud-est ai piedi della collina (194 m s.l.m.), si estende fino alla riva destra del Tevere. Il paese non è raccolto attorno ad un vero e proprio nucleo, bensì resta distribuito in diversi punti della sua estensione territoriale.

Il centro è rappresentato dalla chiesa (dedicata all'omonimo santo) e dalla canonica; assieme alle poche case circostanti costituisce un punto di raccolta per la vita aggregativa, culturale e religiosa degli abitanti (21, secondo i dati Istat del 2001).

Amministrativamente fa parte della IX circoscrizione "San Martino in Colle" del Comune di Perugia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1765 fu ritrovata un'antica iscrizione romana posta da C. Attilio della tribù Leonia, centurione della XII Legione. Questa famiglia ebbe qui la sua abitazione e si pensa che il nome Agliano derivi proprio da essa.

Intorno al X secolo, il territorio era stato bonificato dai monaci benedettini dell'abbazia di San Pietro di Perugia. Nel 1045, la bolla di papa Gregorio VI cita la chiesa di S. Angelo d'Agliano, alla quale nel 1057, papa Stefano IX aggiunge anche S. Andrea d'Agliano.

Nel 1380, S. Andrea e S. Angelo d'Agliano vengono citati come "Villa" nel censimento ordinato dal Priore del Comune di Perugia. Nel 1562, ancora la chiesa di S. Angelo esisteva, mentre ad oggi non vi sono più tracce e resti della sua ubicazione.

Nel 1784, la chiesa di S. Andrea venne demolita e ricostruita su disegno di Giuseppe Cerrini.

Particolare della facciata della chiesa: una composizione maiolicata rappresentante sant'Andrea.

Economia e manifestazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il paese è un esempio di realtà rurale umbra, fondato sull'agricoltura, attività che ancora viene svolta da molte famiglie del luogo. Ad oggi conta circa 800 abitanti ed è noto anche per lo svolgimento della Sagra della Rucola, nell'ultima settimana di agosto.

Monumenti e luoghi d'arte[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di S. Andrea (XVI secolo)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (Istat)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sagra della Rucola, su sagradellarucola.it. URL consultato il 23 giugno 2007 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2007).
Perugia Portale Perugia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Perugia