Sannita (vascello)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Sannita (nave))
Jump to navigation Jump to search
Sannita
Descrizione generale
Flag of the Kingdom of the Two Sicilies (1816).svg
Tipovascello a due ponti
ClassePartenope
Caratteristiche generali
Lunghezza55,68 m
Equipaggio680
voci di navi e imbarcazioni a vela presenti su Wikipedia

Il Sannita è stato un vascello della Real Marina del Regno delle Due Sicilie, varato dal Cantiere navale di Castellammare di Stabia nel 1792. L'anno successivo, comandato dal conte Francesco Spannocchi Piccolomini, fece parte della squadra sarda che cooperò con gli inglesi alla difesa di Tolone contro i repubblicani di Francia. Nel 1795 venne assegnata alla divisione mandata ad unirsi alla squadra inglese del Mediterraneo secondo la convenzione anglo-napoletana del 12 luglio 1793. Sul finire del 1798, a capo di una divisione del brigadiere Francesco Caracciolo, scortò da Napoli a Palermo il vascello inglese Vanguard, sul quale l'ammiraglio Nelson portava i Borbone di Napoli che fuggivano dalla rivoluzione. Traversata difficile per il mare burrascoso e per la scarsezza dell'equipaggio che aveva in maggioranza disertato prima della partenza. Da Palermo il Sannita venne mandato a Messina e qui disarmato.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carlo Randaccio. Storia delle marine militari italiane dal 1750 al 1860 e della marina militare italiana dal 1860 al 1870. 1886, Forzani, Roma, due volumi, I, pp.79-88;
  • Attilio Simioni. Le origini del Risorgimento politico dell'Italia meridionale. 1929, principato, Messina, p.262.