Sandro Bartoccioni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Sandro Bartoccioni (Città di Castello, 25 agosto 1947Città di Castello, 1º giugno 2006) è stato un cardiochirurgo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È noto a livello internazionale per la sua tecnica cardiochirurgica del bypass coronarico[1][2], e, a livello nazionale, per aver fondato e diretto il reparto di cardiochirurgia dell'Ospedale Silvestrini di Perugia fino al 2001[3], lasciato per le vicende giudiziarie che lo coinvolsero nei tre anni successivi[4], da cui sarà assolto definitivamente nel 2004. Fu anche Vice-primario nel 1986 del reparto di Cardiochirurgia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore a Roma (dove nel 2002 sarebbe stato responsabile del settore Nuove Tecnologie in Cardiochirurgia).

Ha passato gli ultimi anni della sua vita raccontando il rapporto tra sé e la sua malattia terminale, che lo avrebbe portato alla morte nel 2006, denunciando la scarsa qualità dell'assistenza sanitaria ai malati gravi[5].

«Non è importante quanto si vive... le farfalle vivono un solo giorno... è importante come si vive... se si è amato, se siamo stati amati, se amiamo... se le ali della vita sono state variopinte, intense… in modo che rimangano per sempre»

(Sandro Bartoccioni, Dall'altra parte[6])

È stato considerato uno dei "leader mondiali" nella tecnica del bypass coronarico senza ricorso alla circolazione extracorporea[1][7], in cui realizzava l'operazione senza fare fermare il cuore, e fece i primi interventi con una suturatrice automatica vascolare[8].

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

  • Terapia 77: pocket manual Galeno Editrice
  • Terapia 78: pocket manual Galeno Editrice
  • Terapia 79: pocket manual Galeno Editrice
  • Terapia 80: pocket manual Galeno Editrice
  • Terapia 81: pocket manual Galeno Editrice
  • Terapia 82: pocket manual Galeno Editrice
  • Terapia 83: pocket manual Galeno Editrice
  • Terapia 84: pocket manual Galeno Editrice
  • Terapia 85: pocket manual Galeno Editrice
  • Terapia 86: pocket manual Galeno Editrice
  • Terapia 87: pocket manual Galeno Editrice
  • Terapia 88: pocket manual Galeno Editrice
  • Terapia 89: pocket manual Galeno Editrice
  • Terapia 90: pocket manual Galeno Editrice
  • Terapia 91: pocket manual Galeno Editrice
  • Terapia 92: pocket manual Galeno Editrice
  • Terapia 93: pocket manual Galeno Editrice
  • Terapia 94: pocket manual Galeno Editrice
  • Terapia 95: pocket manual La Treggia Edizioni
  • Terapia 96: pocket manual La Treggia Edizioni
  • Terapia 97: pocket manual La Treggia Edizioni
  • Terapia 98: pocket manual La Treggia Edizioni
  • Terapia 99: pocket manual La Treggia Edizioni
  • Terapia 2000: pocket manual La Treggia Edizioni
  • Terapia 2001: pocket manual La Treggia Edizioni
  • Terapia 2002: pocket manual La Treggia Edizioni
  • Terapia 2003: pocket manual La Treggia Edizioni
  • Terapia 2004: pocket manual La Treggia Edizioni
  • Terapia 2005: pocket manual La Treggia Edizioni
  • Terapia 2006: pocket manual La Treggia Edizioni
  • Terapia 2007: pocket manual La Treggia Edizioni
  • Dall'altra parte (con Gianni Bonadonna e Francesco Sartori, a cura di Paolo Barnard), Rizzoli 2006 249 ISBN 978-88-17-00942-3

Studi[modifica | modifica wikitesto]

Bartoccioni dal 1982 al 1999 ha pubblicato su rilevanti riviste nazionali ed internazionali studi riguardanti, tra gli altri,

  • la terapia chirurgica delle aritmie cardiache[9]
  • le tecniche di perfusione cerebrale retrograda in cardiochirurgia[10][11][12]
  • le complicanze secondarie a sternotomie e sostituzioni valvolari[13].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b med.unifi.it Archiviato il 23 maggio 2011 in Internet Archive.
  2. ^ books.google.it
  3. ^ C.Castello. È morto nella sua abitazione tifernate a 59 anni il Prof. Sandro Bartoccioni, su trgmedia, 2 giugno 2006. URL consultato il 7 gennaio 2021 (archiviato dall'url originale il 12 settembre 2012).
  4. ^ Le accuse di truffa aggravata e falso, mosse dall'Ospedale Silvestrini, conclusesi con la definitiva assoluzione nel 2004 ( Enzo Rossi, Un licenziamento annunciato, su L'Altrapagina. URL consultato il 7 gennaio 2021 (archiviato dall'url originale il 23 luglio 2012).)
  5. ^ Roberto Benini in books.google.it Ecco il suo pensiero sulla condizione del paziente: "I pazienti non portano solo il loro corpo, sono esseri umani immersi nella complessità di sé, della vita, e della vita di relazione, per cui occuparsi di loro, non può limitarsi al prendersi semplicemente cura del loro corpo" (dal libro, in ospedalecotugno.it) Archiviato il 27 gennaio 2010 in Internet Archive.
  6. ^ Citato in timeoutintensiva.it
  7. ^ AIOM in medinews.it
  8. ^ unipg.it[collegamento interrotto]
  9. ^ (EN) S. Bartoccioni, Surgical treatment of cardiac arrhythmias, in Int J Card Imaging, vol. 7, n. 3-4, 1991, pp. 243-8, 1820405.
  10. ^ (EN) S. Bartoccioni, Retrograde cerebral perfusion for aortic operations through left thoractomy, in Ann Thorac Surg, vol. 67, n. 6, 1999, pp. 1815-6, 10391311.
  11. ^ (EN) S. Bartoccioni, Simple method to improve the effectiveness of brain retrograde perfusion during total circulatory arrest, vol. 12, n. 3, 1997, p. 201, 9395951.
  12. ^ (EN) S. Bartoccioni, New technique for retrograde cerebral perfusion during arch aneurysm repair, in J Card Surg, vol. 10, n. 5, 1995, pp. 592-3.
  13. ^ (EN) S. Bartoccioni, Rupture of the ascending aorta during reintervention via a median longitudinal sternotomy, in J Card Surg, vol. 35, n. 4, 1987, pp. 93-8.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN51442668 · ISNI (EN0000 0000 4676 2642 · SBN IT\ICCU\CFIV\022997 · LCCN (ENno2006057784 · WorldCat Identities (ENlccn-no2006057784