Sandra Oh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sandra Oh a Los Angeles nel 2016

Sandra Miju Oh (Nepean, 20 luglio 1971) è un'attrice canadese con cittadinanza statunitense.

Attiva sia in campo cinematografico sia televisivo, la Oh ha ottenuto successo sul piccolo schermo grazie all'interpretazione di Cristina Yang nella serie televisiva Grey's Anatomy (2005-2014), grazie a cui si è aggiudicata un Golden Globe per la miglior attrice non protagonista in una serie nel 2006, due Screen Actors Guild Awards ed è stata candidata cinque volte ai Premi Emmy. Nel 2018 torna in auge con il ruolo di Eve Polastri nella serie Killing Eve, che le permette di vincere il secondo Golden Globe, il quarto Screen Actors Guild Award e di ricevere altre due candidature agli Emmy.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Nepean, sobborgo della città canadese di Ottawa, da una famiglia di ceto medio di immigrati coreani; il padre è un uomo d'affari mentre la madre è biochimica. Negli anni degli studi, suona il flauto e studia balletto con l'intento di diventare una ballerina professionista. In seguito, però, nasce in lei la passione per la recitazione; contro il parere dei genitori, rinuncia agli studi di giornalismo all'Università Carleton per studiare recitazione a Montréal.

Ha detto ai suoi genitori che avrebbe provato a recitare per qualche anno, e qualora non vi fosse riuscita, sarebbe tornata a scuola. Riflettendo durante un'intervista sull'argomento afferma: «Sono l'unica persona nella mia famiglia che non ha un master in qualcosa».

Esordisce ufficialmente nel 1993 nel film per la televisione trasmesso dalla CBC The Diary of Evelyn Lau, ottenendo un FIPA d'Or come miglior attrice al Festival di Cannes; dopo altre produzioni televisive, nel 1997 ottiene una parte nel film Mr. Bean - L'ultima catastrofe. Negli anni successivi interpreta Rita Wu nella sitcom Arli$$, ottiene piccole partecipazioni a programmi di successo come Popular e Six Feet Under e partecipa a svariati film indipendenti, fino al 2001 quando recita nella commedia Pretty Princess diretta da Garry Marshall.

Nel 2002 recita in Big Fat Liar di Shawn Levy e Full Frontal di Steven Soderbergh. Nel 2003 lavora per la pellicola Sotto il sole della Toscana e dopo cinque anni di fidanzamento sposa il regista Alexander Payne, che la dirige nel 2004 nell'apprezzato film Sideways - In viaggio con Jack.

Dal 2005 entra a far parte del cast del celeberrimo medical drama Grey's Anatomy, dove ricopre la parte della dottoressa Cristina Yang; la serie ottiene un grande successo regalandole molta popolarità.

Nel 2006 divorzia dal marito. Sempre nel 2006 recita al fianco di Robin Williams e Toni Collette in Una voce nella notte e presta la propria voce alla draghessa coreana Sun Park nella serie animata American Dragon. La Oh continua a essere molto attiva in campo cinematografico: infatti partecipa al film di Fernando Meirelles Blindness - Cecità, distribuito nel 2008. Nel frattempo, rimane legata a Grey's Anatomy, che ritiene la sua prima occupazione, ma nell'estate 2013 annuncia l'intenzione di abbandonare la serie al termine della decima stagione.

Nel 2013 compare in alcuni spot pubblicitari di Sky Italia, sempre doppiata da Sabrina Duranti. Successivamente, partecipa alla commedia Tammy, dove veste i panni di Susan, affiancata da attori come Melissa McCarthy e il Premio Oscar Kathy Bates.

Nel 2018 ottiene il ruolo di Eve Polastri nella serie televisiva Killing Eve, prodotto originale della BBC America, che le conferisce un gran ritorno di popolarità[1] e una candidatura come miglior attrice protagonista in una serie drammatica ai Premi Emmy 2018, diventando la prima attrice di origini asiatiche a riuscirci in questa categoria.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Sandra Oh al Canada's Walk of Fame Gala 2011

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrice[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Premi Emmy
    • 2005 – Candidatura alla miglior attrice non protagonista in una serie drammatica per Grey's Anatomy
    • 2006 – Candidatura alla miglior attrice non protagonista in una serie drammatica per Grey's Anatomy
    • 2007 – Candidatura alla miglior attrice non protagonista in una serie drammatica per Grey's Anatomy
    • 2008 – Candidatura alla miglior attrice non protagonista in una serie drammatica per Grey's Anatomy
    • 2009 – Candidatura alla miglior attrice non protagonista in una serie drammatica per Grey's Anatomy
    • 2018 – Candidatura alla miglior attrice protagonista in una serie drammatica per Killing Eve
    • 2019 – Candidatura alla miglior attrice protagonista in una serie drammatica per Killing Eve
    • 2019 – Candidatura alla miglior attrice guest star in una serie commedia per Saturday Night Live

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano delle opere in cui ha recitato, Sandra Oh è stata doppiata da:

Da doppiatrice è sostituita da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sandra Oh, non solo Grey's Anatomy: l'attrice "rinasce" con Killing Eve[collegamento interrotto], Movie Magazine Italia, 20 luglio 2018. URL consultato il 21 luglio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN9767175 · ISNI (EN0000 0000 7840 0494 · LCCN (ENnr99027111 · GND (DE1071341995 · BNF (FRcb14212274v (data) · BNE (ESXX1696176 (data) · NLA (EN41025490 · WorldCat Identities (ENlccn-nr99027111