Sanatruce I

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sanatruce I
Arsace XI
SanatrucesCoinHistoryofIran.jpg
Re dei Parti
Predecessore Orode I
Successore Fraate III
Nascita 157 a.C.
Morte 70 a.C.
Casa reale Arsacidi
Padre Artabano I

Sanatruce I, detto anche Arsace XI[1] (157 a.C.70 a.C.), è stato re dei Parti appartenente alla dinastia arsacide.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio cadetto del re Artabano I e fratello di Mitridate II, non partecipò alla guerra civile che scoppiò alla fine del regno di Mitridate II e, nel 77 a.C., venne dichiarato re dalla tribù scitica dei Saci[2], che avevano invaso la Persia nel 77 a.C.[3]

Quando fu eletto nello stesso anno re anche dal Vazurgan (« consiglio degli anziani ») persiano, che cercava un Arsacide legittimo, aveva 80 anni[4]. Riportò l'ordine nel suo paese e, un anno prima della morte, rifiutò un'alleanza offerta da Mitridate VI, re del Ponto, contro i Romani. Alla sua morte, il figlio Fraate III divenne re[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cassio Dione, Storia romana, XXXVI, 45
  2. ^ Luciano di Samosata, I longevi, XV
  3. ^ Les villes du sud-ouest de l'Afghanistan, C. Baratin. In: Afghanistan, ancien carrefour entre l'est et l'ouest, p. 181
  4. ^ André Verstandig, Histoire de l'Empire parthe (-250 à 227), Bruxelles, Le Cri Histoire édition, 2001
  5. ^ Appiano di Alessandria, Guerre mitridatiche, XV

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]