Sanaga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sanaga
Photo Pont l'Allemand d'Edea N°7.JPG
Stato Camerun Camerun
Lunghezza 918 km[1]
Portata media 1 985 m³/s[2]
Bacino idrografico 135 000 km²[1]
Nasce confluenza di Agoua e Djérem
Sfocia golfo di Guinea

Il Sanaga è un fiume del Camerun, il cui bacino idrografico si estende nella parte centrale del Paese.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Ha origine dal versante meridionale del massiccio dell'Adamaoua, nella sezione centrale del territorio camerunese, dall'unione dei due rami sorgentiferi Agoua e Djérem. Scorre successivamente con direzione mediamente ovest-sudovest attraverso l'altopiano centrale, fino a sfociare nel golfo di Guinea, 48 chilometri[3] a sud di Douala. Il principale affluente del Sanaga è il fiume Mbam, che confluisce nel medio corso dalla destra idrografica.

I principali centri urbani toccati dal Sanaga nel suo corso sono Nanga-Eboko, Monatélé e, poco lontano dalla foce, Edéa, presso cui sorge un'importante centrale idroelettrica.

Nei pressi del suo corso sorge Ngog Lituba, una montagna sacra.

Regime[modifica | modifica wikitesto]

Il Sanaga ha un regime di portata annuale strettamente correlato all'andamento pluviometrico, con una media annua intorno ai 2.000 m³/s presso Edéa.

I minimi di portata annui vengono raggiunti nel periodo gennaio-aprile (minimo assoluto mensile in marzo, con poco più di 500 m³/s a Edéa),[2] al termine del periodo più secco dell'anno; l'arrivo della stagione piovosa (in maggio) provoca l'aumento della portata che raggiunge il suo massimo mensile annuo di circa 5.400 m³/s in ottobre.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN237448132 · BNF: (FRcb119529314 (data)
Africa Portale Africa: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Africa