San Salvador (Bahamas)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
San Salvador
Grahams Harbour 1.JPG
Geografia fisica
LocalizzazioneOceano Atlantico
Coordinate24°06′N 74°29′W / 24.1°N 74.483333°W24.1; -74.483333Coordinate: 24°06′N 74°29′W / 24.1°N 74.483333°W24.1; -74.483333
ArcipelagoBahamas
Superficie169 km²
Geografia politica
StatoBahamas Bahamas
Centro principaleCockburn Town
Demografia
Abitanti930 (2 010)
Densità5,74 ab./km²
Cartografia
Mappa di localizzazione: Bahamas
San Salvador
San Salvador
voci di isole delle Bahamas presenti su Wikipedia

San Salvador (nota tra il 1680 e il 1925 come isola di Watling) è un'isola delle Bahamas, di cui costituisce anche un distretto; conta 930 abitanti. È stata la prima terra americana ad essere toccata da un europeo, il 12 ottobre 1492, quando vi approdò Cristoforo Colombo[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 ottobre 1492 vi sbarcò l'esploratore Cristoforo Colombo. L'isola, allora conosciuta agli indigeni come Guanahanì, fu la prima terra americana a essere toccata ufficialmente dagli europei nel XV secolo. Una croce bianca, prossima al punto dello sbarco, sta a ricordare quell'avvenimento, che è tradizionalmente considerato lo spartiacque tra il Medioevo e la Storia moderna. Nel XVII secolo, San Salvador fu colonizzata da un bucaniere inglese, John Watling (anche conosciuto come George Watling). Il punto dello sbarco, in linea d'aria, dista dalla terraferma (Florida) circa 320 miglia nautiche e circa 3 500 miglia dal punto da cui partì la spedizione (Palos, Spagna).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Censimento Bahamas 2010 (PDF), su statistics.bahamas.gov.bs. URL consultato il 26 aprile 2012.
Controllo di autoritàVIAF (EN247808800
Isole Portale Isole: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di isole