San Martino in Colle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'altra frazione dello stesso comune dal nome simile, vedi San Martino dei Colli.
San Martino in Colle
frazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Umbria-Stemma.svg Umbria
ProvinciaProvincia di Perugia-Stemma.svg Perugia
ComunePerugia-Stemma.svg Perugia
Territorio
Coordinate43°02′03″N 12°21′54″E / 43.034167°N 12.365°E43.034167; 12.365 (San Martino in Colle)Coordinate: 43°02′03″N 12°21′54″E / 43.034167°N 12.365°E43.034167; 12.365 (San Martino in Colle)
Altitudine270 m s.l.m.
Abitanti35 (2001)
Altre informazioni
Cod. postale06132
Prefisso075
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Martino in Colle
San Martino in Colle

San Martino in Colle è una frazione del comune di Perugia (PG).

Geograficamente situato al limite sud del territorio di Perugia, il fiume Tevere ne segna il confine con il comune di Torgiano. Il territorio è suddiviso in una parte pianeggiante (lungo la Strada provinciale 375), ed in una parte collinare (lungo la Strada statale 317 Marscianese o della Collina).

San Martino in Colle è stata la sede della IX circoscrizione del comune di Perugia, decaduta dal 2009, che comprendeva anche le frazioni di San Fortunato della Collina, Boneggio, San Martino Delfico, Sant'Enea, Sant'Andrea d'Agliano, San Martino in Campo e Santa Maria Rossa. Essa conta circa 7.200 abitanti, distribuiti su una superficie di 35 km².

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Insediamenti sin dal XIII secolo (Castello di Sant'Enea).

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio ha un forte sviluppo agricolo, con vaste coltivazioni di tabacco, mais e vite. È presente anche l'allevamento, in particolare di suini e bovini.

Dal 1961 è presente la sede dell'Associazione Nazionale Allevatori Bovini Italiani da Carne (ANABIC), con l'obbiettivo di promuovere e attuare tutte le iniziative finalizzate al miglioramento, alla valorizzazione e alla diffusione delle razze bovine autoctone italiane: Marchigiana, Chianina, Romagnola, Maremmana ePodolica.

Monumenti e luoghi d'arte[modifica | modifica wikitesto]

  • Villa Silvestri, già Alfani (XVIII secolo), a San Martino Delfico, attribuita a Pietro Carattoli;
  • Chiesa di S. Martino Vescovo, a S. Martino in Colle: è una delle 54 chiese "leonine", fatte costruire nella diocesi di Perugia dal vescovo Gioacchino Pecci, il futuro papa Leone XIII. Consacrata nel 1869, conserva al suo interno un prezioso organo ottocentesco. Il 14 ottobre 2006 sono stati inaugurati i nuovi lavori di consolidamento e restauro (che hanno previsto altresì una nuova disposizione degli arredi sacri). Interessante la vecchia torre campanaria, sotto la quale sono ancora visibili i resti dell'originario sito della chiesa.
  • Oratorio del Feltro (XIV secolo), a San Martino in Colle, definitivamente restaurato qualche decennio fa dal parroco Don Dante Ceccarelli, decorato da affreschi - ora frammentari - attribuiti al Pinturicchio.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Ogni anno in autunno si svolge la tradizionale sagra paesana " la festa del vino e delle castagne ". La festa nasce nel 1978.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Impianti sportivi[modifica | modifica wikitesto]

Questi sono i più importanti impianti sportivi, con le discipline in essi svolte:

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN147845784 · LCCN (ENn87898809
Perugia Portale Perugia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Perugia