San Martino del Carso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Martino del Carso
frazione
San Martino del Carso – Veduta
Cippo dedicato alla Brigata Sassari a San Martino del Carso.
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneFriuli-Venezia Giulia-Stemma.png Friuli-Venezia Giulia
ProvinciaProvincia di Gorizia-Stemma.png Gorizia
ComuneSagrado-Stemma.png Sagrado
Territorio
Coordinate45°52′38″N 13°32′10″E / 45.877222°N 13.536111°E45.877222; 13.536111 (San Martino del Carso)Coordinate: 45°52′38″N 13°32′10″E / 45.877222°N 13.536111°E45.877222; 13.536111 (San Martino del Carso)
Altitudine163 m s.l.m.
Abitanti232 (2001[1])
Altre informazioni
Cod. postale34078
Prefisso0481
Fuso orarioUTC+1
PatronoSan Martino
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Martino del Carso
San Martino del Carso

« Di queste case
non è rimasto
che qualche
brandello di muro ... »

(Giuseppe Ungaretti nella sua poesia San Martino del Carso)

San Martino del Carso (San Martin dal Cjars in friulano[2], Martinščina in sloveno) è una frazione di Sagrado (GO).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il paese fu fondato nel XV secolo da coloni veneti di cui rimane traccia nel frequente cognome "visintin": venne completamente distrutto nel corso della prima guerra mondiale nel contesto delle battaglie per la conquista del M.San Michele e venne riedificato sul posto.

Luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Museo all'aperto del Monte San Michele
Propone un itinerario storico naturale; il percorso parte dalla Galleria Cannoniere della Terza Armata, presso il paese, proseguendo verso la caverna del Generale Lukachich, costeggiando la Cima 3, giungendo alla Cima 2. Il percorso prosegue verso un viale, detto Percorso dei Cippi, da cui si diparte un piccolo sentiero che porta al cimitero, colpito dall'attacco chimico il 29 giugno 1916. Dal centro di San Martino si raggiunge anche il Valloncello dell'Albero Isolato, con la lapide della famosa poesia di Ungaretti, fino al Museo della Grande Guerra.

Nei dintorni, presso via Piantella, si trova l'Area delle Battaglie, con la Trincea delle Frasche, il cippo della Brigata Sassari e quello di Filippo Corridoni.

Museo comunale della Grande Guerra
Si trova nel paese, ed ospita una mostra permanente caratterizzata da reperti bellici. La mostra si concentra specialmente sull'attacco a gas del 29 giugno 1916.

Persone legate a San Martino del Carso[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 14º censimento generale della popolazione e delle abitazioni, Istat, 2001. [1]
  2. ^ Toponomastica: denominazioni ufficiali in lingua friulana.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Friuli-Venezia Giulia Portale Friuli-Venezia Giulia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Friuli-Venezia Giulia