San Giovanni Bosco (Acireale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
San Giovanni Bosco
frazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Sicily.svg Sicilia
Città metropolitanaProvincia di Catania-Stemma.svg Catania
ComuneAcireale-Stemma.png Acireale
Territorio
Coordinate37°39′25″N 15°09′43″E / 37.656944°N 15.161944°E37.656944; 15.161944 (San Giovanni Bosco)Coordinate: 37°39′25″N 15°09′43″E / 37.656944°N 15.161944°E37.656944; 15.161944 (San Giovanni Bosco)
Altitudine170 m s.l.m.
Abitanti440 (2012)
Altre informazioni
Cod. postale95020
Prefisso095
Fuso orarioUTC+1
PatronoSan Giovanni Bosco
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Giovanni Bosco
San Giovanni Bosco

San Giovanni Bosco (Acchianata o Sorbu in siciliano) è una frazione del comune di Acireale, nella Città metropolitana di Catania. Si tratta di una frazione residenziale con architetture tipicamente moderne, eccettuato qualche palazzetto del XX secolo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La denominazione della contrada su cui sorge San Giovanni Bosco era un tempo "Salita Sorbo"[1].

Sviluppatasi nei primi decenni del XX secolo, si trova sulla Strada statale 114 Orientale Sicula a nord di Acireale, tra Santa Maria degli Ammalati e Guardia. La borgata fu eretta parrocchia negli anni quaranta, quando fu scelto San Giovanni Bosco come protettore.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Appena ad est della via principale si trova una contrada detta a scura ("la buia") per via della fitta trama di alberi di un lembo di quello che era il Bosco d'Aci che un tempo insisteva su questo territorio[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Si tramanda che oltre alla salita, che è veramente ripida, sebbene breve, ivi esisteva una pianta di Sorbo, essa servì a distinguere questa salita da tante altre che non mancano lungo la strada Messina Catania. cit. Rosario Leotta, Guardia, Tipografia Popolare, Acireale, 1937
  2. ^ Una strada tortuosa con poca abitazione, coperta da un bosco che raramente lasciava penetrare fra i suoi rami la luce del giorno, favorita da grotte vaste e profonde parecchie centinaia di metri. cit. Rosario Leotta, Guardia, Tipografia Popolare, Acireale, 1937.
Controllo di autoritàVIAF (EN236606126
Sicilia Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sicilia