San Elizario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Elizario
city
(EN) City of San Elizario
Localizzazione
StatoStati Uniti Stati Uniti
Stato federatoFlag of Texas.svg Texas
ConteaEl Paso
Amministrazione
SindacoMaya Sanchez
Territorio
Coordinate31°34′58″N 106°15′57″W / 31.582778°N 106.265833°W31.582778; -106.265833 (San Elizario)Coordinate: 31°34′58″N 106°15′57″W / 31.582778°N 106.265833°W31.582778; -106.265833 (San Elizario)
Altitudine1 109 m s.l.m.
Superficie26,71 km²
Abitanti13 603 (2010)
Densità509,28 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale79849
Prefisso915
Fuso orarioUTC-7
Cartografia
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
San Elizario
San Elizario
San Elizario – Mappa

San Elizario è un comune (city) degli Stati Uniti d'America della contea di El Paso nello Stato del Texas. La popolazione era di 13.603 abitanti al censimento del 2010.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

San Elizario è situata a 31°34′58″N 106°15′57″W / 31.582778°N 106.265833°W31.582778; -106.265833 (31.582873, -106.265703)[1].

Secondo lo United States Census Bureau, la città ha una superficie totale di 26,71 km², dei quali 26,61 km² di territorio e 0,11 km² di acque interne (0,4% del totale).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Juan de Oñate raggiunse il Rio Grande presso o vicino al sito dell'attuale San Elizario il 20 aprile 1598, e dieci giorni dopo prese possesso formale del Nuovo Messico e di tutto il territorio adiacente in nome del re spagnolo. Un insediamento conosciuto come Hacienda de los Tiburcios fu fondato sul sito, a sud del Rio Grande, qualche tempo prima del 1760 e aveva una popolazione di 157 abitanti nel 1765. Nel 1789 il presidio spagnolo, situato nella Valle de San Elizario di fronte a Fort Hancock fu trasferito a Hacienda de los Tiburcios; il presidio mantenne il suo vecchio nome, tuttavia, e l'insediamento che si sviluppò intorno a esso divenne noto come San Elizario[2].

San Elizario fu seconda solo a El Paso del Norte tra le città locali per gran parte del XIX secolo. Le carovane mercantili passarono attraverso la città prima dell'apertura del Santa Fe Trail, e Zebulon M. Pike e Peter Ellis Bean, un sopravvissuto della spedizione Nolan, vi furono detenuti nel 1807. Nel 1821, dopo la guerra d'indipendenza messicana dalla Spagna, San Elizario divenne parte dello stato di Chihuahua. Le truppe messicane occuparono ancora il vecchio presidio nel 1835 e servì da nucleo per una città che nel 1841 aveva una popolazione di 1.018 abitanti. Tra il 1830 e il 1831 l'imprevedibile Rio Grande cambiò rotta, collocando San Elizario e le comunità vicine a La Isla, tra i canali vecchi e nuovi del fiume. I membri della spedizione di Doniphan occuparono il presidio nel febbraio 1847, e un anno dopo, quando il trattato di Guadalupe Hidalgo stabilì "il canale più profondo" del Rio Grande come confine tra il Texas e il Messico, San Elizario divenne parte del Texas. La città si trovava sulla Lower El Paso o Military Road, da Corpus Christi alla California, e centinaia di Forty-Niner passarono alla fine degli anni 1940. Molti visitatori hanno descritto con ammirazione le pesche locali, le prugne e il grano, e il vino prodotto dalle uve di San Elizario è stato tenuto in grande considerazione. Le compagnie della terza fanteria di Jefferson Van Horne erano di stanza lì dal 1849 al 1852, e nel 1850, quando la contea di El Paso fu ufficialmente organizzata, San Elizario fu scelto come capoluogo di contea. Tranne per brevi periodi nel 1854 e nel 1866, rimase capoluogo della contea fino al 1873. Un ufficio postale fu aperto a San Elizario dal 1851 al 1869. Durante la guerra civile americana le truppe della California Column occuparono il vecchio presidio, ma dopo la guerra fu finalmente abbandonato per sempre[2].

Dopo il 1873, San Elizario iniziò a perdere importanza. Forse l'episodio più noto nella storia della città fu la guerra del sale di San Elizario del 1877, in cui diversi uomini morirono in una disputa sui diritti dei depositi di sale appena ad ovest dei Monti Guadalupe, a novanta miglia a est. Dopo la guerra del sale molti abitanti di San Elizario fuggirono attraverso il Rio Grande per sfuggire alla punizione, e nel 1881 la città fu bypassata dalla ferrovia a favore di El Paso. Nel 1890 la popolazione stimata era di 1.500 abitanti e la città aveva due scuole e un mulino a vapore. Nel 1904 aveva ancora una popolazione stimata di 1.426 abitanti, ma dieci anni dopo quella cifra era scesa a 834. Nel 1931 la popolazione stimata scese a 300, ma salì a 925 entro la metà degli anni 1940 e a 1.064 all'inizio degli anni 1960. Nel 1990 era di 4.385 abitanti. La popolazione è più che raddoppiata a 11.046 abitanti nel 2000[2].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il censimento[3] del 2010, la popolazione era di 13.603 abitanti.

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il censimento del 2010, la composizione etnica della città era formata dall'87,66% di bianchi, lo 0,11% di afroamericani, lo 0,54% di nativi americani, lo 0,1% di asiatici, lo 0% di oceanici, il 10,81% di altre razze, e lo 0,77% di due o più etnie. Ispanici o latinos di qualunque razza erano il 98,71% della popolazione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN150261001
Texas Portale Texas: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Texas