San Piero a Ponti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da San Cresci)
San Piero a Ponti
frazione
San Piero a Ponti – Veduta
Via San Cresci con l'accesso all'antico ponte, oggi ricostruito e pedonale
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Tuscany.svg Toscana
Città metropolitana Provincia di Firenze-Stemma.svg Firenze
Comune Campi Bisenzio-Stemma.png Campi Bisenzio
Signa-Stemma.jpg Signa
Territorio
Coordinate 43°48′14″N 11°07′53″E / 43.803889°N 11.131389°E43.803889; 11.131389 (San Piero a Ponti)Coordinate: 43°48′14″N 11°07′53″E / 43.803889°N 11.131389°E43.803889; 11.131389 (San Piero a Ponti)
Abitanti 5 095[1]
Altre informazioni
Cod. postale 50017
Prefisso 055
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Piero a Ponti
San Piero a Ponti

San Piero a Ponti è una frazione suddivisa amministrativamente tra i comuni di Campi Bisenzio e Signa in provincia di Firenze. Localmente è anche chiamata San Piero.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il centro abitato è posto lungo la "via Pistoiese" (strada statale 66), lungo la quale passa il confine tra i due comuni, ed è attraversato dal fiume Bisenzio.

Tradizionalmente il paese viene diviso nei rioni di San Cresci (sulla riva sinistra del Bisenzio) e del Gorinello (sulla riva destra).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

San Piero a Ponti è nota per l'eccidio di San Piero a Ponti, rappresaglia nazista che il 13 agosto 1944 vide la fucilazione di tredici inermi cittadini.

Un altro evento storico fu l'alluvione del 4 novembre 1966, causata dal Bisenzio che aveva rotto gli argini nei pressi di San Mauro a Signa, e sommerse il rione del Gorinello con quattro metri di acqua e quello di San Cresci (allagato da fossi minori) da circa un metro.

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Il rione del Gorinello vanta anche un teatro dedicato a Cesare Rugi ed una compagnia teatrale stabile denominata "Histriones" attiva da più di trent'anni.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Istituzioni, enti e associazioni[modifica | modifica wikitesto]

Da un punto di vista sociale e aggregativo sono tre i circoli presenti nella zona:

  • Circolo MCL "Il Gorinello" situato nel cuore del borgo del Gorinello, circolo parrocchiale adiacente alla Chiesa di San Piero a Ponti
  • Circolo ARCI Dino Manetti
  • Circolo Rinascita, situato nella zona denominata San Cresci

Un'associazione storica è quella del "Viola Club Gorinello" istituito nel 1980.

Persone legate a San Piero a Ponti[modifica | modifica wikitesto]

È originaria di San Piero a Ponti, da parte di madre e precisamente del rione di San Cresci, Beatrice Lorenzin, politico e Ministro della Salute durante la XVII legislatura della Repubblica Italiana.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Negli ultimi anni San Piero a Ponti è stata simpaticamente ribattezzata dai giovani locali S.P.A.P., acronimo del paese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fonte: "Archivio dell'Istituto Centrale per il sostentamento clero" nel quale sono riportati gli abitanti delle due parrocchie di San Piero a Ponti.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Toscana Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Toscana