San Clemente (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Clemente
comune
San Clemente – Stemma San Clemente – Bandiera
San Clemente – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
ProvinciaProvincia di Rimini-Stemma.png Rimini
Amministrazione
SindacoMirna Cecchini (centrosinistra) dal 25-5-2014
Territorio
Coordinate43°56′02″N 12°37′37″E / 43.933889°N 12.626944°E43.933889; 12.626944 (San Clemente)Coordinate: 43°56′02″N 12°37′37″E / 43.933889°N 12.626944°E43.933889; 12.626944 (San Clemente)
Altitudine179 m s.l.m.
Superficie20,7 km²
Abitanti5 577[1] (31-10-2015)
Densità269,42 ab./km²
FrazioniAgello, Casarola, Castelleale, Cevolabbate, Fornace, Montemorolli, Sant'Andrea in Casale
Comuni confinantiCoriano, Gemmano, Misano Adriatico, Monte Colombo, Montefiore Conca, Morciano di Romagna, San Giovanni in Marignano
Altre informazioni
Cod. postale47832
Prefisso0541
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT099016
Cod. catastaleH801
TargaRN
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)
Cl. climaticazona E, 2 382 GG[2]
Nome abitantisanclementesi
Patronosan Clemente Papa
Giorno festivo23 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Clemente
San Clemente
San Clemente – Mappa
Posizione del comune di San Clemente all'interno della provincia di Rimini
Sito istituzionale

San Clemente (San Climènt in romagnolo) è un comune italiano di 5 577 abitanti della provincia di Rimini, in Emilia-Romagna, situato a sud del capoluogo. Prima dell'istituzione di quest'ultima, avvenuta nel 1992, apparteneva alla provincia di Forlì (il codice ISTAT era 040039).[3]

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome di San Clemente ha origini illustri: esso deriva infatti dal vescovo di Roma che fu terzo successore di San Pietro dall'88 al 97 d.C.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le prime notizie sul Castrum Sancti Clementis si hanno nel 962 quando Ottone I ne fece dono ai conti di Carpegna. Entrata in seguito a far parte dei possedimenti dei Malatesta, vi rimase, tranne un breve periodo, fino al 1504 quando il castello passò in mano ai veneziani. Nel 1508 la Santa Sede lo assegnò al Comune di Rimini.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Il centro di San Clemente è in maggior parte racchiuso entro le mura del Castello Malatestiano. La famiglia Malatesta lasciò un'altra testimonianza del suo dominio: la fattoria e villa fortificata di Castelleale, singolare esempio di architettura medievale. Di epoca ottocentesca è invece la Chiesa parrocchiale del Capoluogo, attribuita (erroneamente) all'architetto Poletti, composta da una navata ed abbellita da colonne, al suo interno è conservata una tela raffigurante la Sacra Famiglia dipinta da Giovan Battista Costa, artista riminese.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2009 la popolazione straniera residente era di 517 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Persone legate a San Clemente[modifica | modifica wikitesto]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

San Clemente si presenta come una attiva cittadina, dalla rinomata produzione agricola, in particolare quella del vino sangiovese (fa parte dell'Associazione "Città del Vino"), ed artigianale. Nella frazione di Sant'Andrea in Casale è in corso l'insediamento del secondo polo produttivo provinciale per estensione.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

Non è presente una stazione ferroviaria, la più vicina è quella di Riccione.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
20 giugno 1985 6 giugno 1990 Gianni Fanelli Partito Comunista Italiano Sindaco [5]
6 giugno 1990 23 aprile 1993 Antonio Semprini Partito Comunista Italiano, Partito Democratico della Sinistra Sindaco [5]
23 aprile 1993 24 aprile 1995 Liviana Cannini Partito Democratico della Sinistra Sindaco [5]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Mariano Guiducci lista civica Sindaco [5]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Mariano Guiducci Democratici di Sinistra Sindaco [5]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Christian D'andrea centro-sinistra Sindaco [5]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Christian D'andrea lista civica Sindaco [5]
26 maggio 2014 in carica Mirna Cecchini lista civica Noi per San Clemente Sindaco [5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2015.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ tuttitalia.it. URL consultato il 27 ottobre 2011.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]