Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Samurai Shodown

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando tutta la serie, vedi Samurai Shodown (serie).
Samurai Shodown
videogioco
Samdown.jpg
Samurai Shodown: Haohmaru e Genan
Titolo originaleサムライスピリッツ
PiattaformaArcade, 3DO, Game Gear, Game Boy, Master System, Sega Mega Drive, Game Gear, Neo Geo, Neo Geo CD, NES, Mega CD, Super Nintendo, PlayStation, PlayStation 2, Xbox, Wii
Data di pubblicazioneGiappone 11 agosto 1993NA=11 agosto 1993
GenerePicchiaduro a incontri
SviluppoSNK
PubblicazioneSNK
IdeazioneGalapagos Team
SerieSamurai Shodown
Modalità di giocoGiocatore singolo, due giocatori
Supportocartuccia 118 Mbit
Distribuzione digitalePlayStation Network, Virtual Console
Seguito daSamurai Shodown II
Specifiche arcade
Periferica di inputJoystick 8 direzioni, 4 pulsanti

Samurai Shodown (サムライスピリッツ Samurai Supirittsu?, Samurai Spirits) è un videogioco arcade sviluppato e pubblicato nel 1993 da SNK per Neo Geo. Primo titolo della serie di picchiaduro a incontri Samurai Shodown, il gioco è stato convertito per numerose console.

Samurai Shodown è stato tra i primi picchiaduro bidimensionali a modificare la struttura classica di gioco alla Street Fighter II scegliendo un differente sistema di combattimento e introducendo nuovi effetti grafici e lo zoom durante le battaglie. Per quanto riguarda il cambiamento di stile è possibile paragonare questo gioco a Soul Blade, che ha apportato gli stessi cambiamenti per quanto riguarda i picchiaduro tridimensionali.

È divenuto famoso soprattutto per la caratteristica rappresentata dalle armi, cosa rara nei picchiaduro versus. Le vicende di Samurai Shodown sono collocate verso la fine del XVIII secolo.

È tra i videogiochi giapponesi dove nelle varie conversioni permangono tutte le caratteristiche della cultura giapponese presenti nella versione originale.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Selezionabili[modifica | modifica wikitesto]

Boss[modifica | modifica wikitesto]

  • Segnaposto Amakusa Shiro Tokisada: originario del Giappone, armato con la Gemma di Gadamer (una sfera magica), ispirato dall'omonimo Amakusa Shiro Tokisada. È l'avversario finale del gioco, resuscitato dal demone Ambrosia perché s'impossessi della pietra di Palenque, utile affinché Ambrosia possa prendere forma reale.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]