Samur

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Samur
Река Самур.jpg
StatiRussia Russia
Azerbaigian Azerbaigian
Lunghezza213 km[1]
Portata media75 m³/s[1]
Bacino idrografico7 330 km²
Altitudine sorgente3 648 m s.l.m.
Nascemonte Guton
41°53′02″N 46°47′21″E / 41.883889°N 46.789167°E41.883889; 46.789167
SfociaMar Caspio
41°54′38″N 48°29′15″E / 41.910556°N 48.4875°E41.910556; 48.4875Coordinate: 41°54′38″N 48°29′15″E / 41.910556°N 48.4875°E41.910556; 48.4875

Il Samur (russo Самур; azero Samurçay) è un fiume del Daghestan che segna in parte il confine tra la Russia e l'Azerbaigian. È lungo 213 km e drena un'area di 7330 km². Nasce da un versante del monte Guton (Gran Caucaso) e scorre attraverso una profonda e angusta valle tra le catene dei monti Kiabiak e Samur. Procedendo verso sud la vallata diviene più ampia e il corso del fiume si ramifica. Il Samur sfocia nel mar Caspio attraverso un delta. Le acque del fiume hanno origini diverse, ma la maggior parte di esse è di origine pluviale. Il periodo di acqua alta si protrae dalla fine di marzo ad agosto. La portata media, a 20 km dalla foce, è di 75 m³/s. La torbidità media è di 1950 g/m³. Dal corso principale del fiume si dipartono i canali artificiali Samur-Apsheron e Samur-Derbent (33 km).

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN3145193159470460731 · GND (DE4238715-2 · WorldCat Identities (EN3145193159470460731