Samuel (cantante)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Samuel Umberto Romano)
Samuel
Samuel - FRU2010.jpg
Samuel a Perugia per il Festival delle Radio Universitarie 2010
Nazionalità Italia Italia
Genere Alternative rock
Synth pop
Rock elettronico
Musica elettronica
Periodo di attività 1996 – in attività
Album pubblicati 1
Studio 1
Gruppi e artisti correlati Subsonica

Samuel Umberto Romano, conosciuto semplicemente come Samuel (Torino, 7 marzo 1972), è un cantautore e chitarrista italiano.

È il frontman del gruppo dei Subsonica, in cui è anche compositore e autore dei testi delle canzoni insieme a Max Casacci e Davide Dileo, meglio conosciuto come Boosta.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Esordi e nascita dei Subsonica[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Subsonica.

Il cantante inizialmente si esibì con la Hisonz Street Band, poi fece parte della prima formazione degli Amici di Roland insieme al tastierista Davide Dileo (che venne chiamato Il boosta); tempo dopo i due lasciarono il gruppo per unirsi a Max Casacci, con lo scopo di registrare un EP. Firmato un accordo con la casa discografica Mescal, insieme a Ninja e Pierfunk, Samuel diventa il frontman dei Subsonica.

Motel Connection[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2002/2003, durante la registrazione del terzo album dei Subsonica Amorematico, Samuel aiutato dal dj set Krakatoa iniziò il progetto Motel Connection, un progetto parallelo insieme a Pisti e Pierfunk (che lasciò i Subsonica durante il periodo di Microchip emozionale).

Altri progetti e collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Samuel suonò in collaborazione con molti frontman di altri gruppi musicali, infatti insieme ai Subsonica cantò Per un'ora d'amore e Il video sono io con Antonella Ruggiero, 66 (Diabolus in musica) insieme ai Linea 77, Up patriot to arms con Franco Battiato, Triathlon con Cristina Donà e Me Siente con i 99 Posse. Da solista partecipò alla creazione di molte cover e canzoni originali, insieme a Manuel Agnelli, cantante degli Afterhours, fece la cover di Baby Face di Lou Reed, insieme a Boosta suonò con i Modho nella canzone Liquidi, insieme a Veronika Coassolo (che cantò insieme a Samuel in Livido amniotico, canzone dell'album Controllo del livello di rombo ripresa in inglese da Tricky come Veronika) partecipò alla creazione della canzone Tokai con il progetto solista Antianti del bassista dei Linea 77.

Samuel Romano fece una canzone acustica intitolata La luna nel pozzo che ricorda vagamente canzoni acustiche dei Subsonica, come Coriandoli a Natale presente nell'album live Terrestre live e varie altre disfunzioni. Nel 2000 collabora con Morgan dei Bluvertigo in Disco labirinto contenuto nell'album Microchip emozionale, disco che quell'anno ebbe uno strabiliante successo.

Nel 2009 ha collaborato alla realizzazione dell'album H.E.R.O.I.N. dei Motel Connection. Ha collaborato insieme a Giuliano Palma alla canzone Un grande sole, secondo singolo estratto dall'album Combo. Nel 2012 ha anche collaborato con il rapper Ensi dove ha contribuito alla registrazione della canzone Oro e argento dell'album Era tutto un sogno.

Nel 2013 firma i brani Artigli e Arrendermi, inseriti nell'album di debutto della cantante italiana Chiara, Un posto nel mondo. Collabora, nel singolo Costa poco, con Stylophonic.

Nel 2014 partecipa alla riedizione dell'album Hai paura del buio? degli Afterhours, collaborando al rifacimento del brano Voglio una pelle splendida.

Solista[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2016 ha annunciato attraverso le proprie pagine Facebook e Instagram di essere al lavoro sul suo primo album da solista, anticipato il 9 settembre 2016 dal suo primo singolo da solista, La risposta, seguito tre mesi dopo da Rabbia.

Samuel (2005)

Il 12 dicembre è stata annunciata da Carlo Conti la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2017 col brano Vedrai.[1]

Il 23 dicembre 2016 Samuel annuncia la prevendita del suo primo album da solista Il codice della bellezza che uscirà il 24 febbraio 2017[2][3]. Il disco è stato anticipato, sempre nel febbraio 2017, dalla presentazione del brano Vedrai al sessantasettesimo Festival di Sanremo nella sezione "Campioni", giunto in finale e piazzatosi al decimo posto.[4]

Stile[modifica | modifica wikitesto]

Oltre a cantare, Samuel Romano suona la chitarra nel progetto Motel Connection (ma anche nei Subsonica in alcuni live e canzoni acustiche), utilizzando frequentemente quella elettrica e a volte quella acustica. Con i Motel, Samuel Romano cambia completamente aspetto, creando uno stile molto diverso da quello dei Subsonica: infatti, in questo suo progetto parallelo vengono suonati il basso, la chitarra e la tastiera con effetti sonori continui in stile DJ. Un'altra differenza tra il progetto principale e quello parallelo è la lingua usata per cantare: infatti, mentre nel progetto parallelo il cantante usa solo l'inglese, nel gruppo principale canta in italiano (salvo cover come Mellow Mood o Angeles e canzoni originali come Modulation e Gasoline). Di solito, nelle collaborazioni con altri gruppi o cantanti utilizza il canto in inglese (Tokai, Baby Face). Come Samuel Romano, utilizza una chitarra acustica e canta in italiano. Inconfondibile è anche il suo modo di ballare durante le esibizioni dal vivo.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È sentimentalmente legato all'attrice Isabella Ragonese.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elena Masuelli, Festival di Sanremo 2017, big e giovani: ecco tutti i cantanti in gara, La Stampa, 12 dicembre 2016. URL consultato il 13 dicembre 2016.
  2. ^ Martina Dessì, Il 1º album da solista di Samuel dei Subsonica è Il Codice della Bellezza: cover e tracklist, in Optimagazine - webzine di Optima Italia, 22 dicembre 2016. URL consultato il 23 dicembre 2016.
  3. ^ Samuel: l'album si intitolerà "Il codice della bellezza", su Radio Italia. URL consultato il 23 dicembre 2016.
  4. ^ Classifica ufficiale Sanremo 2017 diffusa dalla Rai (PDF), rai.it. URL consultato il 12 febbraio 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]