Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Sampei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sampei
釣りキチ三平
(Tsurikichi Sanpei)
manga
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Takao Yaguchi
Editore Kōdansha
Rivista Weekly Shōnen Magazine
Target shōnen
1ª edizione 1973 – 1983
Tankōbon 65 (completa)
Sampei
釣りキチ三平
(Tsurikichi Sanpei)
Sampei.png
Sampei Nihira nella sigla di apertura
serie TV anime
Autore Takao Yaguchi manga
Regia Yoshikata Nitta capo regia
Dir. artistica Hideo Chiba, Keishi Kamezaki
Musiche Hiroyuki Yamamoto, Komei Sone
Studio Nippon Animation
Rete Fuji TV
1ª TV 7 aprile 1980 – 28 giugno 1982
Episodi 109 (completa)
Durata ep. 24 min
Reti it. Rete 4, reti locali, TMC, Man-ga
1ª TV it. 1982
Episodi it. 109 (completa)
Durata ep. it. 24 min
Studio dopp. it. ARIZONA
Dir. dopp. it. Aldo Barberito

Sampei o Sampei, il ragazzo pescatore (釣りキチ三平 Tsurikichi Sanpei?, lett. "Sanpei, il patito della pesca") è un manga di 65 tankōbon realizzato da Takao Yaguchi a partire dal 1973, da cui è stata tratta una serie anime nel 1980.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sampei Nihira è un ragazzo di circa tredici anni che ha una grande passione per la pesca; attraverserà il Giappone in lungo e in largo sempre alla ricerca di nuove sfide. In ogni episodio cerca di apprendere il maggior numero di tecniche e segreti per diventare un perfetto pescatore, grazie all'aiuto del nonno Ippei, con il quale abita, e del suo misterioso maestro Gyoshin Ayukawa: quello che interessa maggiormente a Sampei non è tanto il successo nella pesca, ma la disciplina interiore per potersi migliorare. Ogni volta Sampei vuole insegnare il saper perdere ed il saper accettare la superiorità degli avversari. Inoltre, la serie trasmette alcuni valori come il rispetto dell'ambiente soprattutto contro le distruzioni selvagge degli industriali e dei costruttori, l'amore per la natura, la possibilità di riscatto per chi ha sbagliato e l'origine sociale o familiare della malvagità di alcune persone.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

In Italia il manga originale è tuttora inedito, anche se le Edizioni Star Comics hanno pubblicato alcuni volumi della versione Heisei (平成版 釣りキチ三平 Heiseiban Tsurikichi Sanpei, 12 volumi) in cui vengono raccontate nuove storie ambientate negli anni 2000, con i personaggi rimasti però giovani, scritte e disegnate sempre da Takao Yaguchi a partire dal 2002.

La serie TV è stata realizzata dalla Nippon Animation nel 1980 per un totale di 109 episodi[1]. In Italia è stato trasmesso per la prima volta nel 1982 su varie emittenti locali. Negli anni novanta è stato replicato su TMC all'interno del programma Zap-Zap con una nuova sigla ed intitolato Sanpei, il nostro amico pescatore. Dal 1998 al 2005, Sampei è stato il programma più importante di Europa 7, con repliche frequenti in diverse fasce orarie.

La traslitterazione del titolo[modifica | modifica wikitesto]

I kanji 三平 (さんぺい in hiragana) sono traslitterati, secondo il sistema Hepburn, in Sanpei, che non tiene conto degli attuali processi fonologici ed ha regole ortografiche precise: in giapponese la n moraica (ん) viene pronunciata come /m/ davanti il suono consonantico /p/, mentre l'ortografia ei segnala una e lunga (/eː/) e non un dittongo (/ei/). I kanji 三平 vengono effettivamente pronunciati in giapponese come [sam'peː].

Doppiaggio italiano[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi Voce originale Voce italiana
Sanpei Nihira Masako Nozawa Oreste Baldini
Ippei Nihira Kôhei Miyauchi Diego Michelotti
Yurin Fuyumi Shiraishi Antonella Baldini
Gyoshin Ayukawa Nachi Nozawa Massimo Lopez
Shoji Rodolfo Bianchi, Giorgio Borghetti
Capitano Hakab Lino Troisi
Joji Vittorio Di Prima
Mister Marvin Gabriele Carrara
Aiko Laura Boccanera
Shinji Akaneya Massimo Rossi
Yumi Silvia Pepitoni
Shiro Oliviero Dinelli
Mokutaru Mario Milita
Alaska Grizzly Vittorio Di Prima
Goro Riccardo Rossi
Keita Massimo Rossi
Hitoshi Samejima Marco Guadagno
Padre di Goro Mario Milita
Kujiro o Pescatore di Matsugoro Giorgio Piazza
Sam Watson Riccardo Rossi
Helen Watson Rihoko Yoshida Susanna Fassetta
Sanshiro Rodolfo Bianchi

Altri doppiatori dell'edizione in italiano: Mario Milita, Fabrizio Manfredi, Carlo Croccolo, Giuliano Santi, Carlo Allegrini, Laura Boccanera, Giorgio Borghetti, Giorgio Locuratolo, Gastone Pescucci, Fabrizio Mazzotta, Riccardo Garrone, Sergio Matteucci, Francesca Palopoli

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Sampei.

L'anime è stato prodotto in 109 episodi tutti trasmessi anche in Italia, l'episodio 9 ("L'Anima del Lago") risulta però essere il seguito dell'episodio 5 ("La carpa gigante"), questo errore di trasmissione è presente anche nell'edizione della serie in DVD. Per una corretta visione è quindi consigliabile guardare successivamente all'episodio n.5, l'episodio n.9.

Per quanto riguarda la pubblicazione in home video, esistono due versioni differenti.
Ci fu, durante gli anni 2000, un'edizione distribuita nei negozi che trattano anche i DVD-Video, soprattutto i negozi virtuali come Amazon.com, suddivisa in volumi e ormai fuori catalogo.
Ci fu inoltre, nel 2014, un'edizione diversa, distribuita nelle edicole in allegato al quotidiano La Gazzetta dello Sport, suddivisa in uscite e caratterizzata da un costo molto più basso rispetto all'edizione per i negozi.

Trasposizione cinematografica[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Tsurikichi Sanpei.

Il 20 marzo 2009 è uscito nelle sale giapponesi il film live action Tsurikichi Sanpei (釣りキチ三平 Tsurikichi Sanpei?), remake dell'anime, diretto dal premio Oscar Yōjirō Takita[2].

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Sigla di apertura originale
  • Wakaki tabibito (若き旅人?) cantata da MoJo
sigla di chiusura originale
  • Ore wa tsurikichi Sanpei da (おれは釣りキチ三平だ?) cantata da MoJo

La sigla italiana del programma era la canzone Sampei (L.Macchiarella-D.Meakin.M.Fraser), interpretata dai Rocking Horse e pubblicata da RCA nel 1982.

Riferimenti in altre opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Il nome di Ichiro Yamada (山田一郎 Yamada Ichirō?), il ragazzo apparso come primo in lista tra i giovani partecipanti alla gara di lancio con la canna da pesca nei volumi 34-35 del manga (episodi da 20 a 23 della serie televisiva), viene utilizzato da Takehiko Fujie, un assassino di Izumo, come falso nome e primo sul registro del castello di Matsue per costruirsi un alibi negli episodi 419-420 dell'anime Detective Conan, 453-454 secondo la numerazione italiana, non tratti però dal manga di Gōshō Aoyama.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Per il numero totale degli episodi, cfr. la scheda sul sito dell'Anime News Network's Encyclopedia.
  2. ^ Fonti: BadTaste.it e san-pei.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]