Samar Yazbek

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Samar Yazbek nel 2017

Samar Yazbek (in arabo: سمر يزبك‎; Jable, 18 agosto 1970) è una scrittrice e giornalista siriana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Jable nel 1970, si è laureata in letteratura araba, è scrittrice e sceneggiatrice[1].

È stata selezionata nel 2010 per il progetto collaborativo Beirut39 che raccoglie i 39 scrittori arabi più promettenti[2].

Nel 2011 è fuggita dal suo paese d'origine (per poi ritornarvi illegalmente per protestare contro il regime, esperienza narrata in Passaggi in Siria) fino alla definitiva scelta dell'esilio a Parigi nel 2014[3].

Yazbek è stata una voce di spicco a sostegno dei diritti umani e più specificamente dei diritti delle donne in Siria. Nel 2012, ha lanciato Women Now for Development, una ONG con sede in Francia che mira a emancipare le donne siriane economicamente e socialmente. Sempre nel 2012 è stata insignita del Premio scrittore internazionale del coraggio riservato ad autori e attivisti perseguitati[4].

Con il romanzo Passaggi in Siria ha vinto nel 2016 il Prix du Meilleur livre étranger nella categoria saggio[5].

Opere tradotte in italiano[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2016 Premio al miglior libro straniero per “The crossing” (Francia) [6][7][8]
  • 2013 Premio Oxfam Novib/PEN “A Woman in the Crossfire: Diaries of the Syrian Revolution” (Paesi Bassi)[9][10]
  • 2012 Premio PEN Tucholsky per “A Woman in the Crossfire: Diaries of the Syrian Revolution” (Svezia)
  • 2012 Premio PEN Pinter per “A Woman in the Crossfire: Diaries of the Syrian Revolution” (Gran Bretagna)
  • 2010 Selezionata “Beirut 39, Hay festival” per i migliori scruittori sotto i 40 (Beirut)
  • 2000 UNICEF, miglior scenario letterario per “A falling sky” (TV)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cenni biografici, su nationalbook.org. URL consultato il 26 settembre 2017.
  2. ^ Profilo della scrittrice, su festivaletteraturemigranti.it. URL consultato il 6 settembre 2017.
  3. ^ Samar Yazbek in viaggio nel cuore in frantumi della Siria, su sirialibano.com. URL consultato il 26 settembre 2017.
  4. ^ (EN) Alison Flood, Syrian author shares PEN/Pinter prize with Carol Ann Duffy, su theguardian.com, 9 ottobre 2012. URL consultato il 14 ottobre 2021.
  5. ^ (FR) Marine Durand, Le prix du meilleur livre étranger/Sofitel 2016 pour Helen MacDonald et Samar Yazbek, su livreshebdo.fr, 29 novembre 2016. URL consultato il 19 giugno 2018.
  6. ^ (FR) Le prix du Meilleur livre étranger récompense la Syrienne Samar Yazbek, su Bibliobs. URL consultato il 29 gennaio 2019.
  7. ^ (FR) Le prix du meilleur livre étranger/Sofitel 2016 pour Helen MacDonald et Samar Yazbek, su Livres Hebdo. URL consultato il 29 gennaio 2019.
  8. ^ (FR) Le prix du Meilleur Livre étranger Sofitel, su atlf.org. URL consultato il 29 gennaio 2019.
  9. ^ (EN) Oxfam Novib/PEN Award for Freedom of Expression, su PEN International, 22 agosto 2018. URL consultato il 29 gennaio 2019.
  10. ^ (NL) Syrische journaliste ontvangt Oxfam Novib/PEN-Award, su www.oxfamnovib.nl. URL consultato il 29 gennaio 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN265632066 · ISNI (EN0000 0004 3528 9748 · LCCN (ENno2003097265 · GND (DE137148984 · BNF (FRcb155640556 (data) · BNE (ESXX5614879 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2003097265